Buon test per Milano per lo sviluppo dei fondamentali di squadra

MILANO – “È stato un buon test che ci ha permesso di lavorare sullo fondamentali di squadra, in una fase in cui l’esiguo numero in palestra non ci permette di fare normalmente” commenta Marco Camperi al termine dell’allenamento congiunto. Va in archivio il secondo test match non ufficiale per l’Allianz Powervolley Milano. La formazione ambrosiana, nell’allenamento, ha ospitato la Leo Shoes PerkinElmer Modena. Il confronto è terminato 1-3 a favore degli emiliani con i parziali 25-19, 18-25, 15-25, 22-25.

Prestazione complessivamente convincente del team milanese con l’assistant coach Camperi che ha schierato in partenza Daldello-Vettori, Piano-Eccher (Diavoli Powervolley), Maiocchi-Jaeschke e Pesaresi libero. Ancora una volta una buona opportunità per testare la condizione fisica e mentale della squadra in vista della nuova stagione e del ritorno degli atleti impegnati con le rispettive nazionali. L’allenamento congiunto ha consegnato buone indicazioni sull’importanza di lavoro 6 contro 6 e confrontarsi sui fondamentali di squadra. Camperi ha lasciato spazio a tutti gli atleti a disposizione cercando di tenere un buon equilibrio in campo, calibrando l’esperienza con l’avventatezza dei più giovani. Esordio stagionale per capitan Piano che ritorna alla pallavolo giocata e sempre più presente nel gruppo dopo la sua estate olimpica.

Quattro in totale i set disputati con il primo chiuso da Milano in maniera agevole per 25-19, mentre la seconda frazione che ha visto Milano abbassare il suo ritmo, concendendo a Modena la conquista del set per 18-25. Il terzo game è stato vinto ancora dagli emiliani (15-25), mentre l’ultimo parziale dopo un agguerritissimo finale, la spunta di nuovo la formazione ospite per 22-25 ponendo fine all’allenamento congiunto.