Conferma al centro, Sanfilippo resta biancorosso

Arrivato la scorsa estate dalla GoldenPlast Civitanova, il giovane centrale originario di Bronte ha vissuto un campionato sfortunato, subendo un brutto infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per quasi tutta la stagione. Gabriele Sanfilippo però non si è lasciato abbattere ed è rimasto a Macerata per lavorare da subito sul recupero, non facendo mai mancare il proprio sostegno ai compagni. Per il centrale la prossima sarà la terza stagione nelle Marche: cresciuto nelle giovanili della sua città e poi in Serie C con l’Aquila Bronte, Sanfilippo è passato alla Volley Catania Gupe in B per il campionato 2018/2019 prima di lasciare la Sicilia e raggiungere le Marche con la GoldenPlast Civitanova in A3. In vista della prossima stagione, il giovane centrale si candida come uno dei protagonisti della Med Store Macerata.

Intanto come prosegue il tuo recupero? “Sono passati quasi sette mesi e il ginocchio sta molto meglio”, conferma il centrale, “Sto facendo dei test con il Preparatore Atletico Gianluca Paolorosso e il Fisioterapista Andrea Gambardella; l’impatto col campo è stato buono, di solito dopo un lungo stop si ha un po’ di timore quando si torna ad allenarsi invece ho risposto bene, sono molto fiducioso. L’obiettivo è quello di farmi trovare pronto per l’inizio della preparazione con la squadra e non rimanere indietro rispetto ai compagni”. Fin dal tuo arrivo la società ha sempre creduto molto in te, la prossima stagione avrai la possibilità di metterti in mostra. “Intanto devo ringraziare la Pallavolo Macerata per il sostegno che mi ha dato in questi mesi. È stato fondamentale per me avere la società accanto, ho affrontato l’infortunio lontano da casa e la Pallavolo Macerata è diventata una seconda famiglia; ha investito tempo e risorse su di me e mi ha permesso di lavorare serenamente, confermandomi sempre la fiducia. Ho potuto recuperare sapendo che in questa stagione avrei avuto una squadra dove giocare; non vedo l’ora che inizi il campionato e di poter ripagare la fiducia sul campo. In queste settimane ho avuto modo di lavorare sulla tecnica, ho ritrovato alcuni compagni come Ferri e aspetto di conoscere i nuovi arrivi. So che sono atleti importanti che potranno aiutarci a migliorare ancora”.