Fa festa la Bcc Castellana, di nuovo in trasferta: Cantù ko al quinto

Ci mette due set la Bcc Castellana Grotte per scrollarsi di dosso le tensioni e le incertezze dell’ultimo mese. Vince in rimonta la formazione allenata da Flavio Gulinelli capace di ribaltare un inizio gara difficile, superare un’ottima Pool Libertas Cantù e conquistare il suo terzo tie break della stagione (su quattro giocati, tutti in trasferta): finisce 2-3 (25-19, 25-18, 24-26, 25-27, 7-15) al Pala Francescucci di Casnate.

Torna al successo dopo tre stop di fila la Bcc Castellana e conferma il discreto rendimento esterno, sempre a punti nelle ultime tre trasferte. Dal match di Cantù, valido per la settima giornata di ritorno del campionato nazionale serie A2 Credem Banca di pallavolo maschile, ne arrivano due di punti preziosissimi per la corsa al sesto posto, ultima posizione utile per evitare il primo turno della post season ed entrare ai playoff dai quarti.

 

Castellana brava a correggere percentuali e atteggiamento rispetto alla prima parte di gara, bravissima a condurre un quinto set perfetto con l’83% in attacco: Roberto Cazzaniga è il top scorer del match con 22 punti (assieme ai canturini Bertoli e Motzo), ma anche altri tre gialloblù finiscono in doppia cifra (Ottaviani a 15, Patriarca e Rosso a 12). Inevitabilmente divisa a metà la valutazione della prova dei pugliesi: male nei due set iniziali, molto bene negli altri tre sotto una guida lucida di capitan Fernando Garnica (anche quattro punti per lui, tutti in attacco).

 

FORMAZIONI – Battocchio schiera Cantù con l’estone Viber palleggiatore, Motzo opposto, Mariano e Bertoli schiacciatori, Monguzzi e Mazza centrali, Butti libero. Il Castellana di Gulinelli si presenta con Garnica in regia con Cazzaniga opposto, in banda Ottaviani e Rosso, Erati e Patriarca al centro, De Santis libero.

 

CRONACA – Due di Patriarca (2-2) e tre di Motzo (6-4) in avvio. Bene dal centro la Bcc: 6-6 con Erati. Mazza trova l’ace (9-7) con Castellana che, invece, fatica a registrare ricezione e difesa. Cantù scappa a metà set con il muro di Mazza, il block out di Bertoli e un paio di errori Bcc: 13-8. Cazzaniga stringe la diagonale (14-10), ma la scossa non arriva: Motzo e Mazza per un altro mini parziale (18-12). Altri due di Cazzaniga (18-14), ma ancora Cantù in controllo: Bertoli apre il finale di set (20-14). Motzo mette la firma per il 22-15. La pipe di Bertoli e altri due di Motzo nel 25-19.

Anche il secondo set è tutto di stampo Cantù con Castellana che fatica ora anche in attacco: due errori diretti segnano l’8-4 iniziale. Gulinelli chiama tempo, Cazzaniga in block out rialza la Bcc (8-6). Viber fa ruotare i suoi, Mariano ne approfitta: due per il 10-7. Motzo da una parte, Cazzaniga dall’altra con Cantù che attacca due volte fuori: 12-12. Battocchio stoppa l’inerzia con un time out, Motzo attacca due volte di fila per il 17-15. Dopo tre battute errate di fila (19-17), dai pugliesi arriva anche un errore in attacco: 20-17. Gulinelli spende il secondo tempo, ma la Bcc crolla. Il video check malfunzionante nega il block out a Cazzaniga, Monguzzi mura il 22-17. Castellana si arena sulla lunga serie di battute di Viber che segna il parziale lunghissimo per il 25-18.

Il riscatto gialloblù si concretizza in avvio di terzo: 2-5 con il block out e 4-8 con la parallela, sempre di Cazzaniga. Cantù non molla, alza il livello della propria difesa e si affida alla battuta di Motzo: ace per il 6-9. Erati e Patriarca danno sostanza alla crescita pugliese (8-11). Pasticcia un po’ la Bcc a metà set, Viber fa ancora malissimo dalla battuta: 12-12. Break lombardo firmato Mariano (15-13), pareggio pugliese con Cazzaniga dalla battuta (16-16). L’1 gialloblù ci mette anche il block out del 16-18, Motzo dalla seconda linea e due di Bertoli per un altro pareggio: 20-20. Garnica con l’attacco riporta avanti la Bcc (20-21), ma altri due di Bertoli per l’ennesimo pari: 22-22. Invasione di Motzo nel momento più delicato (23-24), sempre Bertoli per il 24-24. È Cazzaniga a mettere a terra il 24-26.

Garnica e Viber si mettono in proprio a inizio set (2-2), Cazzaniga e Patriarca per il primo break: 2-5. Difese protagoniste, Erati e Cazzaniga anche (5-8). Due di fila per Ottaviani (8-11), poi di nuovo Cazzaniga e Bertoli: 11-13. Garnica fa giocare bene Erati e Patriarca, anche Viber si affida a Mazza: 15-17. Cazzaniga stringe ancora la sua diagonale da posto 4 (17-18), De Santis la vede bene e spinge per il video check del 18-19. Rientra Motzo, Cantù si rianima: due per il break del 20-19. Lo scambio decisivo sembra quello del 21-19: quattro difese e la corregge con il tap in vincente ancora Motzo. Mariano e Ottaviani per il 22-22, Ottaviani e Bertoli per il 23-23, ancora Ottaviani e Bertoli per il 24-24, Patriarca e sempre Bertoli per il 25-25: il 10 canturino annulla due set ball alla Bcc. Non il terzo: Patriarca lo mura per il 25-27.

Parte forte Castellana al tie break: Ottaviani e Garnica per lo 0-2, Cazzaniga e Patriarca per l’1-4. Battocchio chiama tempo, Garnica serve ancora Patriarca ed Erati per il 3-6. Rosso in block out per il cambio campo (4-8), Ottaviani è una certezza: 5-9. Cantù sbanda sul turno in battuta di Zonta, Castellana fa valere tutta la sua esperienza: sempre Ottaviani per il 5-11, la pipe di Rosso per il 7-14 e ancora Patriarca per il 7-15.

 

TABELLINO

 

Pool Libertas Cantù – Bcc Castellana Grotte 2-3

25-19 (26’), 25-18 (27’), 24-26 (31’), 25-27 (32’), 7-15 (15’)

 

Cantù: Viber 7, Bertoli 22, Monguzzi 6, Motzo 22, Mariano 11, Mazza 6, Butti (L), Malvestiti 2, Giannotti. ne Galliani, Corti, Regattieri, Pellegrinelli (L), Picchio.

All. Battocchio, II all. Abbiati – Redaelli, scout Lasio.

Battute vincenti/errate: 5/21

Muri: 9

Ricezione positiva/perfetta: 55/28. Attacco: 48

Errori gratuiti: 9 att / 2 ric

 

Castellana: Garnica 4, Ottaviani 15, Patriarca 12, Cazzaniga 22, Rosso 12, Erati 9, De Santis (L), Zonta, Dall’Agnol. ne Indellicati, Palmisano, Gitto.

All. Gulinelli, II all. Barbone, ass. all. Calisi, scout Pastore.

Battute vincenti/errate: 2/19

Muri: 6

Ricezione positiva/perfetta: 51/26. Attacco: 50

Errori gratuiti: 10 att / 5 ric

 

Arbitri: Alessandro Rossi di Ventimiglia, Roberto Pozzi di Alessandria