Gialloblù al lavoro, Lorenzetti: “Abbiamo grandi margini di miglioramento”

Trento, 23 agosto 2021

Ha preso il via nel primo pomeriggio odierno la preparazione alla stagione 2021/2022 della nuova Itas Trentino. Alla BLM Group Arena di Trento Trentino Volley si è ritrovata ufficialmente per cominciare gli allenamenti in vista del primo impegno ufficiale (previsto per il 10 ottobre – esordio casalingo in SuperLega con Verona); la presenza sin dal primo giorno di allenamento di meno di metà dei giocatori della nuova rosa (quattro dei tredici che la compongono) non ha reso meno viva la curiosità dei media presenti. Per l’abbraccio dei tifosi invece bisognerà ancora attendere, visto che per il momento l’attività verrà svolta a porte chiuse.
Il gruppo a disposizione di Angelo Lorenzetti per questa prima parte di lavoro potrà contare sul palleggiatore Lorenzo Sperotto, sull’opposto Daniele Albergati, sul libero Carlo De Angelis e sullo schiacciatore Matey Kaziyski, che a distanza di cinque anni e mezzo dall’ultima volta ha così potuto mettersi nuovamente la maglietta gialloblù. La presenza del leggendario protagonista di quindici delle diciotto vittorie della storia societaria è stato inevitabilmente l’elemento più interessante e suggestivo della giornata. Assieme ai quattro giocatori durante le prime settimane, si alleneranno otto fra i prospetti più interessanti del Settore Giovanile, che disputeranno poi il campionato di Serie B con l’UniTrento Volley: l’alzatore Depalma, l’opposto Brignach, gli schiacciatori Bonizzato e Parolari, i centrali Coser, Dell’Osso e Simoni ed il libero Ceolin.
Mai come per la stagione che inizia oggi è complicato per noi guardare troppo in là e fissare degli obiettivi, ma è anche vero che senza questi si rischia di sedersi e di non avere sempre addosso la giusta carica – ha spiegato Angelo Lorenzetti. Il nostro target sarà quindi quello di fare un bel prodotto finale. Non mi piace parlare di squadra giovane con un bel futuro davanti; preferisco invece soffermarmi sul fatto che, indipendentemente dalla loro età, avremo a disposizione giocatori validi, con margini di miglioramento. Sappiamo che dovremo lavorare molto, ma tutto ciò non ci spaventa; dobbiamo avere addosso la convinzione di seguire anche strade nuove per quel che riguarda il nostro modulo di gioco, senza farci condizionare troppo dalle prime risposte che arriveranno dal campo. Il mercato estivo ci ha fornito un nuovo alzatore come Sbertoli che ha fortemente voluto venire a Trento; solitamente con motivazioni simili accadono buone cose e non vedo l’ora di poterlo avere a nostra disposizione per iniziare a costruire insieme il gioco di questa squadra. Michieletto? Assieme a tanti altri, sarà un giocatore importante per Trentino Volley, ma lo è stato anche nella scorsa stagione. Dovrà essere bravo a concentrarsi solo sul lavoro in palestra, senza farsi distrarre troppo da tutto quello gli è girato attorno ultimamente. Kaziyski? Sono sicuro che la presenza di Matey arricchirà me e io cercherò di fare in modo di fare lo stesso con lui. Come ha giustamente sottolineato nelle scorse settimane, la voglia di ritrovarci al palazzetto assieme al pubblico è tanta perché giocare davanti ai tifosi è molto più bello che farlo senza. Vogliamo riabituarci al contatto con la gente, ristabilendo quel rapporto che ha reso la BLM Group Arena un luogo tanto speciale per la pallavolo”.
Già al completo lo staff tecnico e medico che lavorerà per tutta la stagione con il tecnico marchigiano e che presenta i volti nuovi del fisioterapista Luca Pirani e dello Scoutman Fabio Dalla Fina. A far sì che il lavoro dei gialloblù proceda nel migliore dei modi ci saranno poi ancora il Team Manager Riccardo Michieletto, alla sua diciassettesima stagione fra campo e scrivania in Trentino Volley, l’Assistant Coach Francesco Petrella, il Preparatore Atletico Lorenzo Barbieri (che ha diretto in sala pesi il primo allenamento odierno, subito seguito da un’ora di tecnica) ed il medico sociale Mauro Bertoluzza.
Il programma della prima settimana di preparazione sarà particolarmente intenso lavoro sia al mattino sia al pomeriggio per martedì e giovedì, mentre nelle giornate di mercoledì e venerdì programmato solo un allenamento pomeridiano. Completamente dedicato al riposo ed al recupero il prossimo fine settimana. Per vedere la squadra all’opera in un test match bisognerà attendere un mese; il primo appuntamento non ufficiale è stato infatti messo in calendario per giovedì 23 settembre alla Kioene Arena di Padova con un allenamento congiunto con la formazione locale. In agenda (almeno) altri due impegni: sabato 2 ottobre alla BLM Group Arena ancora con la compagine patavina e mercoledì 6 ottobre sempre in casa con Milano.

Trentino Volley Srl
Ufficio Stampa