I LEONI DEBUTTANO NELLA LORO NUOVA TANA: IL PALAMARE DI CAORLE SI TINGE DI BIANCOVERDE

CAORLE -VE- E’ finalmente arrivato il momento del debutto tra le mura amiche della nuova casa dei leoni targati HRK Motta di Livenza: il PalaMare Walter Vicentini si colorerà di biancoverde. Torneranno dopo 20 mesi i tanti tifosi biancoverdi anche se lontani da Motta di Livenza e lo faranno con il loro contagioso entusiasmo.

Il debutto casalingo, dopo la bellissima vittoria al debutto contro Siena, è di quelli tosti, di quelli speciali…davvero speciali. Arriva la Gruppo Consoli McDonald’s Brescia, e quando parli di Brescia a Motta la mente riporta a ricordi indimenticabili. L’ultima volta che le due squadre si sono sfidate era il 10 Maggio 2014, ultima di campionato. Una gara che regalava l’accesso diretto all’A2. Dopo la vittoria di Brescia per 3 a 2 (dopo un’incredibile rimonta di Mengozzi e compagni sotto di due set), il biglietto promozione lo staccarono le rondinelle grazie al migliore coefficiente SET. E’ bello, bellissimo, che il destino regali questa sfida al debutto in casa nel campionato di A2 CREDEM BANCA, ed è bello sapere che ci potranno essere anche i tifosi a questo speciale appuntamento.

Match come detto davvero ostico, la Gruppo Consoli McDonald’s Brescia è squadra forte e strutturata, costruita per raggiungere obbiettivi importanti. L’HRK Motta di Livenza dopo la bellissima vittoria a Siena di domenica scorsa dovrà essere brava a non cadere nel più banale degli errori. Testa bassa e lavorare il mantra dei leoni e contro Brescia serve tenere alta concentrazione su ogni pallone senza mai pensare a ciò che si è fatto sette giorni prima.

Coach Zambonardi dovrebbe confermare il sestetto che al debutto ha sconfitto 3 a 1 la Sieco Service Ortona con Tiberti al palleggio e Giannotti opposto, L’eterno Cisolla (44 primavere e 15 punti per lui domenica scorsa) in banda in coppia con Galliani, Patriarca ed Esposito centrali e Franzoni libero. “El comandante” Lorizio potrebbe rispondere con le stesse pedine viste al PalaEstra: Alberini a dirigere il traffico e Gamba sulla sua diagonale, Cattaneo e Matheus posti quattro, capitan Biglino e Luisetto centrali e Battista libero.
Ex di giornata: Nicolò Seveglievich, due stagioni in maglia biancoverde.

Arbitri dell’incontro Davide Prati e Matteo Selmi.

Partita dura e difficile, proprio per questo affascinante ed emozionante. I trascorsi tra le due formazioni arricchiscono la sfida di sfumature romantiche e quasi poetiche. Il quel campionato 2014 fu una sfida amara, ma comunque fantastica. L’augurio e la speranza sono di assistere ad un’altra gara spettacolare, magari con un finale diverso, finalmente dal vivo.

 

Ufficio stampa – Giuliano Bonadio – press@pallavolomotta.com