Inferno Videx, paradiso Diavoli!

BRUGHERIO, 2 MAGGIO 2021- Inferno Videx, paradiso Diavoli. La Gamma Chimica Brugherio fa il colpaccio, si aggiudica anche gara 2 contro la Videx Grottazzolina (3-1) e conquista l’accesso alla Finale dei playoff promozione targati Credem Banca. Ancora più cinica, ancora più tenace, ancora più affamata di gara 1. Così la squadra di coach Danilo Durand conquista in quattro set la vittoria fin qui più bella ed appassionante. Poche chance per la Videx nel primo set contro dei Diavoli famelici; la sfida si fa accesa nel secondo quando i marchigiani rimontano, annullano tre set point ai rosanero e conquistano il set dell’1 pari. Di nuovo brava la Gamma Chimica nel terzo set per poi tornare a tremare ai vantaggi del quarto. Qui la volontà è più forte della paura e allora ecco Frattini difendere in extremis il pallone che Gozzo trasformerà nel punto della vittoria. Brugherio s’è desta! Non è più un sogno, la finale è realtà. Ad attenderla l’ex compagna di girone, la Delta Group Rico Carni Porto Viro, liquidatrice in due match della Maury’s Com Cavi Tuscania.

LE FORMAZIONI
Durand parte schierando Santambrogio-Breuning sulla diagonale palleggio-opposto, Fumero e Frattini al centro, schiacciatori Gozzo e Teja, libero Raffa.
Coach Ortenzi per la Videx risponde con Marchiani-Calarco, Vecchi e Starace in posto 4, Romagnoli e Cubito al centro e Romiti libero.

LA CRONACA
PRIMO SET 
6-3 muro di Frattini. Il biglietto da visita della Gamma Chimica in apertura di gara 2. Reagisce la Videx che accorcia 7-6. Strappa subito il cambio palla Breuning 8-6, vantaggio che sale di uno grazie all’ace di Gozzo (10-7). Diagonale vincente per Teja e sull’11-7 primo time out Videx. Alza il ritmo dai nove metri la squadra di Durand, ace di Fumero 14-9, out l’attacco di Starace ed è di nuovo panchina per gli ospiti sul 15-9. Veloce al centro Romagnoli (15-10) ma oltrepassa il muro Breuning per il 16-10. Anche Teja va alto sul muro marchigiano 17-10. Contrattacco Videx con Calarco (17-12), Starace al seguito trova l’ace del 17-13. Soluzione a portata di mano per la Gamma Chimica, slash e a segno Breuning per il ventesimo punto dei rosanero (20-14). Gozzo in attacco e Teja un portento a muro per il 23-15. 24-15 di Teja dalla seconda linea ed è sempre il giovane schiacciatore rosanero a chiudere il parziale 25-17. 

SECONDO SET 
Parte con maggior equilibrio il secondo set 4-4 dopo la diagonale di Breuning. Trova il break dell’8-5 la Videx, Durand chiama il suo primo time out. Veemente il rientro in campo di Gozzo, dalla seconda trova il  6-8 e con l’ace di Santambrogio Videx-Brugherio si rincorrono di un punto (7-8). Fase calante della Gamma Chimica che ritrova la panchina sul 7-11 mentre Grottazzolina fa di Vecchi il terminale d’attacco più concreto. Brugherio si rimette in carreggiata e macina punti con Gozzo in pipe, Breuning dalla seconda (12-16) e con l’errore in attacco di Starace (13-16) è panchina per gli ospiti. Rimedia subito Starace, mani out 13-17. Gozzo suona la carica, diagonale piazzata in mezzo al campo (18-19) e replica per il 19 pari. Tocco confermato dal videocheck quando la Gamma Chimica cresce 21-19 fino a toccare il 22-20, 24-21 con Breuning. Grande classico, rimonta Videx che s’appoggia a Calarco in modalità cecchino; tre ace per il 24-25. Rimbalzo di set ball, il set va avanti palla su palla (28-29). Chiude le danze la formazione ospite 28-30.

TERZO SET
Punto a punto con primo vantaggio per Brugherio dopo la pipe di Teja 6-5. Trova le mani del muro marchigiano Breuning 7-5 e poi l’angolo più remoto del campo per l’8-5. Calarco troppo alto ed è panchina sul 9-5. Santambrogio regala due ace dell’11-5 e Brugherio, a tutta difesa, s’innalza 12-5 con Breuning. Secondo time out coach Ortenzi. Continua lo show di Breuning 14-7, di grande intensità anche Teja che stacca il 16-8 trovando le mani del muro. Break per Videx che ricostruisce bene e trova in Calarco il 17-12. Coach Durand chiama time out per fermare il trend positivo della formazione ospite. Missione riuscita, primo tempo di Frattini 18-12, diagonale lunga di Gozzo 19-13. Breuning risolve in parallela il 20-14 dopo due bellissime difese delle avversarie, con Romiti vs. Raffa. Touch a muro della Videx 21-14. Vecchi in diagonale passa tra il muro Diavoli 21-15. Teja 22-15 ma risponde Vecchi in pipe 22-16 e Romagnoli con l’ace del 22-17. Velenoso anche il servizio di Calarco, ace 23-19, out a seguire 24-19. Ancora un punto per la Videx, ancora Calarco 24-20. Errore di Reyes dalla linea di fondo e sul 25-20 Brugherio torna avanti 2-1. 

QUARTO SET
0-3 a favore di Videx che cresce ancora con Reyes in battuta (2-6) e indietro di cinque punti (2-7) coach Durand chiama time out. Cambio palla sul 4-7, ancora -3 (5-8) con Teja. Il muro di Biffi J. sa di 6-8, la lavora Teja, servizio corto, ace 7-8. Gozzo in supporto (8-9) che poi mura il 10-11. Parallela di Breuning, gioco in pari 11-11 e arriva il cambio rotta con Fumero a muro (13-12). Resiste il punto a punto sul 16-15, piccolo vantaggio procurato da Breuning 17-15. Time out Videx. Tutto invariato, tanto cuore in campo che da vita a difese e rigiocate su ogni pallone. I Diavoli guidano avanti 19-16, 21-18 con Fumero in block. Mura anche la Videx 22-19, 22-20 con Vecchi. Time out Durand. Ancora Vecchi che passa tra il muro rosanero e il set si riapre 22-22. L’esperienza insegna, mai distrarsi. È un attimo infatti passare dal 24-22 al 24-24 con Brugherio che si lascia sorprendere da due pallonetti degli ospiti. Le azioni successive sono quelle che resteranno impresse negli occhi di tutti. Gozzo realizza il 26-25 e poi, l’ultimo, interminabile scambio. Difende Frattini, la palla arriva a Biffi che alza a Gozzo. Il sigillo della vittoria è del padovano. Gozzo in diagonale 27-25. Set chiuso, gara 2 vinta. Il resto è gioia e storia. I Diavoli Rosa chiudono il capitolo Grottazzolina e volano in Finale playoff. 

 
LE DICHIARAZIONI
Coach Danilo Durand: “Devo dire che siamo stati davvero bravi nel corso della partita, abbiamo fatto un bellissimo primo set, nel secondo siamo partiti un pò sotto, li abbiamo ripresi, siamo andati 24-21 ma loro non hanno mai mollato, sono riusciti ad annullarci diversi set point e l’hanno vinto. Questo poteva farci male ma in realtà siamo ripartiti nel terzo e nel quarto, nonostante la rimonta di Grottazzolina, non sono tornati i fantasmi del secondo set ma siamo rimasti lucidi, abbiamo gestito gli ultimi palloni davvero molto bene e abbiamo portato a casa la vittoria. Penso che in queste due gare, di poco, ma ce la siamo meritata. La squadra è cresciuta tantissimo durante l’anno, già nel girone di ritorno eravamo una squadra diversa da quella dell’andata e in questi playoff abbiamo continuato ad alzare l’asticella. Lo dicono i numeri e lo dice il modo in cui stiamo in campo. Questa è una soddisfazione enorme per me e per i ragazzi. Tutti stanno alzando il loro livello di gioco, oggi Teja ha attaccato con l’82% , Breuning è stato fermo tutta la settimana per problemi fisici ma ciò nonostante ha messo giù palloni importanti, Santambrogio sta diventando un palleggiatore molto più solido e i centrali sono molto più presenti rispetto all’inizio dell’anno. Di grande abbiamo già fatto tanto, quando arrivi qua non devi guardarti indietro ma solo avanti. Oggi siamo contenti, festeggiamo, poi prepareremo la finale”.

 

Gara 2 – Semifinale Playoff Serie A3 Maschile Credem Banca
Gamma Chimica Brugherio – Videx Grottazzolina (3-1)
(25-17, 28-30, 25-20, 27-25)

Gamma Chimica Brugherio: Santambrogio 4, Breuning 21, Fumero 6, Frattini 5, Gozzo 19, Teja 17, Raffa (L), Biffi, Piazza, Biffi T. NE:  Innocenzi, Compagnoni M, Salvador, Todorovic L

Videx Grottazzolina: Romagnoli 7, Cubito 6, Vecchi 19, Calarco 19, Reyes 1, Di Bonaventura, Starace 15, Marchiani 1, Gaspari, Romiti (L) NE: Perini, Pison, Viciedo, Brandi L

NOTE:
Arbitri: Giorgianni Giovanni, Scarfò Fabio
Durata set: 21’, 35’, 27’, 30’

Gamma Chimica Brugherio: battute vincenti 6, battute sbagliate 14, muri 6, attacco 63%, ricezione 53%
Videx Grottazzolina: battute vincenti 8, battute sbagliate 19, muri 5, attacco 49%, ricezione 54%

 

Ufficio Stampa Pallavolo Diavoli Rosa
Foto credit: Martina Marzella