La Gestioni&Soluzioni Sabaudia cede in casa all’Aversa

Foto di Enrico Paoletti
Sabaudia, sabato 20 marzo 2021 – La Gestioni&Soluzioni Sabaudia perde (1-3) il confronto contro l’Aversa. Infatti nonostante l’ottimo primo set, che l’aveva vista sempre in vantaggio contro la squadra campana, la formazione pontina non riesce a capitalizzare il vantaggio di giocare nel campo di casa ed risulta perdente, seppure di misura nella seconda e terza frazione di partita, nella restante parte del match. Il sodalizio pontino aveva investito molte energie in questo confronto durante la settimana e perciò la sconfitta brucia ancora di più, adesso non resta che lavorare all’ultima partita del campionato, che la vedrà confrontarsi ad Ostia contro la SMI Roma.
La partita – Nel primo set il Sabaudia, forte del vantaggio di giocare all’interno delle familiari mura del PalaVitaletti, parte col turbo. Proprio i pontini, efficaci in tutti i fondamentali, chiudono questa prima frazione di partita con l’ottimo parziale di 25-20. Nel secondo set le due squadre si confrontano sul filo della parità, con reciproche fughe in avanti. La situazione di stallo si risolve soltanto ai vantaggi che vede vincitori questa volta i campani con il parziale di 24-26. Nel terzo set le due formazioni tornano a darsi battaglia ad armi pari. A partire però dall’ottavo punto l’Aversam passa in vantaggio e nonostante l’eroica rimonta del Sabaudia chiude questa frazione di partita con il parziale di 25-23. Nel quarto set l’Aversa, forte dei risultati precedenti, si distanzia fin dal principio dal Sabaudia, che fatica a trovare la quadra. Per ovviare al problema, Mister Passaro fa entrare dalla panchina pontina Leonardo Baciocco, in sostituzione di Marco Lucarelli, e Alessandro Pomponi, in sostituzione di Jacob Link, ma questi cambi non sufficienti e il Sabaudia deve cedere il set con il parziale di 15-25, consegnando la vittoria all’Aversa.

Il commento – A conclusione della partita il coach della Gestioni&Soluzioni Sabaudia ha commentato:” Complimenti alla Normanna, che ha saputo reagire dopo un nostro ottimo primo set. Nei primi tre set la nostra squadra ha espresso un buon gioco, siamo infatti riusciti a tenere un buon cambio palla sui battitori, anche quelli che temevamo di più. Nel quarto set, purtroppo, abbiamo deposto troppo presto le armi, regalando agevolmente agli avversari l’ultimo parziale. Dopo questa
sera non possiamo più agguantare il sesto posto, ma dobbiamo semplicemente ritornare in palestra e lavorare con umiltà per preparare al meglio i play off.”