La Tonno Callipo tiene testa ai Campioni della Lube con un super Nishida

Quattro set di buon allenamento per la Tonno Callipo al cospetto dei Campioni d’Italia di Civitanova al gran completo con i rientri di Anzani e Balaso. Particolarmente pimpante la squadra di coach Valerio Baldovin, che ha accettato subito il confronto con i titolati avversari, trascinata fin dall’inizio dal giapponese Nishida best scorer (assieme a Gabi dei locali) con 17 punti. Proprio l’opposto mancino dei calabresi ha iniziato lancia in resta con 7 punti nel primo set di cui un ace e 60% in attacco. Ben supportato da Flavio e Basic (entrambi 3 punti), quest’ultimo schierato nel sestetto iniziale da Baldovin in banda con Borges; quindi la diagonale Saitta-Nishida ed i centrali Candellaro-Flavio, con Rizzo libero a completare il roster iniziale.
Parte meglio Civitanova nel primo set, ma Nishida e Borges (con un ace) confezionano il sorpasso (8-10). Da qui in poi è un monologo dei giallorossi (9-15 e 11-20) che impongono la propria superiorità in questo gioco iniziale e con il servizio che si rivela arma vincente, al di là dei tre ace messi in fila da Flavio (suo il punto finale, 15-25) e compagni.
Nel secondo set formazioni invariate, con la Callipo sospinta dai sei punti di Flavio ed i 4 di Nishida. Il gioco però è più equilibrato e nella seconda parte del set emerge la Lube (21-17) sospinta da Gabi (sostituto dell’infortunato Zaytsev) autore di 8 punti e da Lucarelli con 4. La Lube è positiva in attacco (68%) e mantiene sempre un cospicuo vantaggio sui calabresi (23-18), pareggiando così i conti con il 25-20.
Nel terzo set, il più lungo (34 minuti), coach Baldovin opta per l’ingresso di Gargiulo, 4 punti per lui. Ma anche Nishida (6) e Borges (4) non si fanno pregare. Anzi dopo l’equilibrio fino al 14-14, è la Lube a condurre (16-14, 21-18) grazie alla regia di De Cecco e con Gabi che si conferma opposto interessante, autore di 6 punti, ben supportato da Lucarelli, Simon e Anzani, tutti con 4 punti. La Callipo non molla e raggiunge la parità 23-23, ma è un reciproco spreco di palle set: tre per la Lube, una per Vibo. A fare la differenza sono i due ace del rientrato Gabi Garcia (6 punti con il 57%) che chiudono il set 29-27 per i cucinieri, passati a condurre 2-1. E si arriva al quarto set, l’ultimo deciso dai due tecnici. Baldovin fa rifiatare Nishida ed entra Bisi e dà spazio al giovane Nicotra in banda con Basic. Proprio il francese è inarrestabile con 7 punti, 1 muro e il 60% in attacco. Vibo mette subito i paletti: 8-5, 16-12 e 21-18 evidenziano l’ottima prova del sestetto giallorosso con Civitanova che fatica. Si vede anche l’ex Diamantini tra le fila marchigiane, e Blengini inserisce pure la diagonale Sottile-Sabatini. Vibo però è più lucida e concreta e dopo un set ball fallito chiude ai vantaggi per due errori della Lube, 24-26.

All’Eurosuole Forum si replica domani alle ore 18.00 con un altro allenamento congiunto.

IL TABELLINO
Cucine Lube CivitanovaTonno Callipo Vibo Valentia: 2-2 (15-25, 25-20, 29-27, 24-26)

CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco 2, Gabi Garcia Fernandez 17, Simon 8, Anzani 8, Lucarelli 15, Juantorena 5, Balaso (L1, 73% positiva, 53% perfetta); Kovar 5, Sottile, Marchisio (L2), Jeroncic 2, Diamantini 2, Ionut n.e., Penna n.e.. Allenatore: Gianlorenzo Blengini
T.C.VIBO VALENTIA: Saitta 1, Nishida 17, Flavio 11, Candellaro 6, Borges 8, Basic 13, Rizzo (L1, 62% positiva, 23% perfetta); Gargiulo 7, Bisi 1, Nicotra 3, Partenio n.e.. Allenatore: Valerio Baldovin
Note CIVITANOVA: aces 8, bs 17, muri vincenti 8, errori 29; attacco 39%, ricezione 55%–22%, punti totali: 64; VIBO VALENTIA: aces 5, errori in battuta 15, muri vincenti 10, errori 31; attacco 43%, ricezione 43%–22%, punti totali: 67; durata set: 22’, 25’, 34’, 26’. Totale: 107 minuti

UFFICIO COMUNICAZIONE
Rosita Mercatante
ufficiostampa@volleytonnocallipo.com