Lube – Modena alle porte. La storia del match di andata

Si avvicina uno dei match più attesi in SuperLega. Anche senza il pubblico dell’Eurosuole Forum, Lube – Modena (sabato alle 18 con diretta Rai Sport e Radio Arancia) dell’8a di ritorno è destinata a regalare spettacolo ed emozioni.

L’incontro di andata, disputato il 31 ottobre 2020 al PalaPanini, coincise con l’ottava vittoria consecutiva di Civitanova e si chiuse con l’ottimo 3-0 dei cucinieri nel Tempio. Un risultato frutto della tenacia e di un gioco più concreto nei finali di set. Elementi alla base di incontro ricco di rimonte, soprattutto nel primo e nel terzo parziale. Un andamento favorito dalla mano calda di Leal, MVP del match e best scorer biancorosso con 14 punti, tre in meno del rivale Petric, top scorer con 17 sigilli. Juantorena e compagni si imposero 26 a 24 nel primo set dopo essere stati sotto 16-12, con gli ingressi di Falaschi e Hadrava incisivi per il cambio di passo. I cucinieri vinsero 25 a 22 il secondo, dopo un avvio di marca modenese, e 25-23 il parziale decisivo dopo essere stati a lungo in svantaggio (16-13 e 21-19).

Determinanti gli episodi nei momenti clou e l’efficacia dell’attacco biancorosso, che chiuse con il 62% di positività contro una percentuale comunque buona dei rivali (57%). La Lube si mise in evidenza nella correlazione muro-difesa, con tanti salvataggi, altrettante palle toccate a rete e il doppio dei block vincenti rispetto agli uomini di Giani (8-4). Serrato il botta e risposta dai nove metri, con il sestetto marchigiano avanti 4-3 negli ace e un Leal molto efficace, così come Vettori dall’altra parte della rete. Un sostanziale equilibrio negli errori e nella tenuta in ricezione, Lube più autoritaria e carismatica dal ventesimo punto in poi.