Playoff Challenge, la Tonno Callipo a Padova a caccia di punti

Il libero Marco Rizzo: “Archiviate Monza e Cisterna, vogliamo un’altra vittoria in Veneto per raggiungere la finale

Neanche il tempo di assaporare la prima vittoria della Pool Challenge Cup contro Verona, che per la Tonno Callipo incombe domani la gara della terza giornata contro la Kioene Padova in Veneto (diretta Eleven Sports, ore 18.00). Con il calendario così fitto di appuntamenti Saitta e compagni hanno avuto solamente poche ore a disposizione per allenarsi ma per affrontare il nuovo avversario contano sulla ritrovata serenità e il rinnovato entusiasmo dopo il successo casalingo contro gli scaligeri di mercoledì scorso. Un risultato positivo che ha dato la giusta scossa per scrollarsi di dosso sia le scorie del post-Monza che la brutta sconfitta di Cisterna. Gara dal sapore amarcord per coach Baldovin, reduce da ben nove anni nella Città del Santo, di cui gli ultimi sette da allenatore della prima squadra patavina. In campionato è stato enplein per la Tonno Callipo, impostasi sia nella gara di andata (1-3) che in quella di ritorno (3-0). Ovviamente quello di domani sarà un match diverso perché differenti sono la competizione ed il momento in cui si è chiamati a scendere in campo. Non cambia però l’obiettivo per la formazione calabrese, desiderosa di proseguire sulla scia di quanto di buono ha mostrato contro Verona ottenendo pure una vittoria rigenerante.

Dal canto suo Padova, affidata a coach Cuttini, vice allenatore di Baldovin negli ultimi anni, è reduce dall’11° posto in regular season. Nel turno preliminare doppia sconfitta per Volpato e compagni ad opera di Piacenza, impostasi nelle due gare sempre per 3-1. In questa Pool Challenge Cup invece, la Kioene dopo le prime due gare ha racimolato solo un punto: quello ottenuto al tie break sul campo dell’Allianz Milano alla prima giornata. Sempre in vantaggio nel primo (16-25) e terzo set (22-25), i patavini sono stati sempre raggiunti (25-20 e 25-17) e superati al tie break (15-9). Nella seconda giornata invece, la sconfitta per l’ex Vitelli e soci è stata per 3-1 sul campo di Ravenna. Dopo l’iniziale vantaggio dei romagnoli (25-19), ecco subito il pareggio dei veneti (21-25). Nei successivi due set Ravenna si è imposta 25-23 e 25-17. In evidenza l’ormai più che promessa Bottolo, autore di 33 punti nelle due gare.

Sulla gara di domani, molto chiaro il libero della Tonno Callipo, Marco Rizzo: “Contro Verona è stata una bellissima vittoria che abbiamo meritato in quanto siamo scesi in campo convinti e determinati esattamente come siamo sempre stati durante tutto il campionato. Un risultato che ci è servito per risollevare il morale dopo la sconfitta a Cisterna in cui non ci era riuscito niente. Ora siamo già concentrati sulla gara di domani a Padova visto che il calendario compresso di questa Pool fa sì che giochiamo ogni tre giorni. E se da un lato giocando con questi ritmi spesso non è semplice trovare le energie, dall’altro, com’è successo dopo Cisterna, si può subito archiviare la sconfitta pensando al prossimo impegno. Con i patavini sappiamo che non sarà una gara agevole, come tutti i match del resto, ma vogliamo cercare un altro successo e incamerare altri punti che saranno importanti per l’esito finale del mini torneo”.

AVVERSARIO
Undicesima la squadra di Cuttini a fine campionato con 15 punti grazie a 4 vittorie e 18 sconfitte. Il poker di successi sono stati: alla seconda giornata a Cisterna (0-3);  all’11/a giornata a Verona (1-3); poi nuovamente contro Cisterna (3-1) in casa alla seconda di ritorno ed all’ultima di campionato (3-2) contro Verona in casa. I restanti tre punti, per arrivare a quota 15, Padova li ha ottenuti perdendo i tie break contro Monza alla 5/a giornata, contro Milano alla nona e Piacenza all’8/a di ritorno.

La società veneta è ripartita da due conferme importanti quali il centrale Volpato (che riceve la fascia di capitano alla sua 9a stagione a Padova) e il talentuoso libero Danani. Squadra profondamente rinnovata, con l’arrivo dell’americano Shoji in regia, poi dallo scorso febbraio ritornato in America per curarsi da un infortunio alla mano sinistra e cullare così il sogno-Olimpiadi. Al suo posto l’austriaco Alexander Tusch.  Di spessore l’opposto Stern (ex Verona e Latina) giunto ai primissimi posti della classifica generale degli schiacciatori. Quindi il centrale Vitelli (ex di turno avendo giocato le ultime due stagioni a Vibo), il polacco Wlodarczyk in banda (già con un’esperienza in SuperLega a Castellana Grotte) e il ritorno dello schiacciatore Milan. Una formazione a trazione veneta, con ben 9 atleti su 14 nati in questa regione, alcuni dei quali impiegati da Cuttini proprio in queste ultime gare e non è escluso che ciò avvenga pure contro la Tonno Callipo. La linea “green” della Kioene Padova premia inoltre 7 atleti che in questi anni sono tecnicamente cresciuti nel settore giovanile bianconero, grazie anche alla mano dell’attuale allenatore di Vibo, Valerio Baldovin per nove stagioni a Padova tra settore giovanile e prima squadra. Gli stessi hanno così avuto l’opportunità di cimentarsi nella massima serie: Bottolo, Canella, Casaro, Ferrato, Fusaro, Gottardo e Merlo. Alla guida del gruppo c’è coach Jacopo Cuttini, che torna da primo allenatore dopo aver già trascorso due stagioni a Padova come assistente e 2° allenatore. A coadiuvarlo c’è Matteo Trolese, tecnico dell’U13 che ha ottenuto la promozione a 2° coach della prima squadra.

PRECEDENTI: 21 (5 successi Padova, 16 successi Vibo Valentia)
PRECEDENTI IN STAGIONE: 2 gare in Regular Season (2 successi Vibo Valentia)
PRECEDENTI NEI PLAY OFF 5° POSTO: nessuno

PRECEDENTI IN SUPERLEGA
Sono 21 i precedenti tra le due squadre, con 16 vittorie Callipo e 5 per Padova. In questa stagione due vittorie per la Callipo. All’andata in Veneto 1-3 (23-25, 24-26, 25-23, 22-25); al ritorno per 3-0 (25-24, 25-22, 27-25).
Nella scorsa stagione, 2019-2020, invece ci fu una vittoria per parte rispettando il fattore campo. All’andata successo di Padova 3-0 (26-24, 25-23, 25-23); al ritorno si è imposta Vibo 3-1 (24-26, 25-20, 25-22, 25-23), in quella che fu la seconda ed ultima gara al PalaMaiata per la formazione calabrese, dopo il trasloco dal PalaCalafiore di Reggio Calabria, per via poi della sospensione del campionato a causa della pandemia.
Per il resto da segnalare anche un precedente di Coppa Italia: per gli ottavi al PalaValentia vinse 3-1 la Tonno Callipo di coach Kantor nel 2016-2017, contro il Padova allora allenato da coach Baldovin.
In particolare gli scontri tra Vibo e Padova iniziano nella prima stagione in A1 della Callipo, 2004-05. I calabresi vincono sempre per due tornei di fila, nel primo in panchina Ricci per Vibo ha sempre la meglio prima su Dall’Olio e poi su Berruto. La Callipo si impone sempre al tie break nelle due gare nella prima stagione; per 3-1 in casa e 3-0 a Padova nella successiva.
Dopo il poker di successi della Callipo nei due tornei precedenti, nel 2006 coach Schiavon di Padova interrompe la striscia positiva di Vibo allenata in quella stagione da De Rocco, imponendosi al PalaValentia per 3-1. Ma al ritorno ecco la rivincita di Vibo per 3-2, che non servirà ad evitare la retrocessione dei calabresi.
Il dominio della Callipo riprende dal 2008: per ben tre stagioni di fila i giallorossi non lasciano nemmeno le briciole ai patavini raccogliendo ben sei successi, oltre all’anzidetta gara degli ottavi di Coppa Italia (3-1). Sussulto di Padova nella stagione 2017-18 con enplein: proprio coach Baldovin alla guida di Padova si impone a Vibo per 3-0 all’andata (con 18 punti di Nelli) ed al ritorno in casa per 3-1 (con 19 punti di Randazzo). Nelle due stagioni successive alternanza di vittorie tra le due squadre, con il rispetto del fattore campo e identico punteggio. E quindi nel 2018 Vibo vince in casa 3-1 e perde a Padova 3-0. L’anno scorso idem, con la gara di andata stavolta disputata prima a Padova.

CURIOSITÀ
Tre i set con punteggio alto in questi 21 precedenti: il quarto vinto da Padova (31-29 in 34 minuti) nel 2004, con 23 punti finali del patavino Meszaros e 22 di Pampel per Vibo che vinse il match 3-2. A questo si aggiunge il terzo set vinto da Vibo (28-26 in 33 minuti) nella gara di andata del 2018, vinta dai calabresi 3-1, con ben 36 punti dell’opposto marocchino Al Hachdadi per Vibo. Ed il quarto (22-25) vinto da Vibo a Padova nella gara di andata di questa stagione sempre in 33 minuti.
Altra nota sempre sui dati numerici. Il risultato più frequente dei 21 scontri diretti è il 3-1: per otto volte ad appannaggio di Vibo e 2 per Padova.

EX
Marco Vitelli (Kioene Padova) alla Tonno Callipo nelle stagioni 2018-2019 e 2019-2020.
Coach Valerio Baldovin (Tonno Callipo) sulla panchina di Padova negli ultimi 7 anni.

A CACCIA DI RECORD:
Nei Play Off 5° Posto: nessuno

In carriera: Toncek Stern – 26 punti ai 1500, Marco Vitelli – 2 ace ai 100, Marco Volpato – 2 ace ai 100, Wojciech Julian Wlodarczyk – 1 attacco vincente ai 500 (Kioene Padova), Aboubacar Drame Neto – 15 punti ai 700, Davide Saitta – 3 ace ai 100 (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)

PROBABILI FORMAZIONI

Padova: Tusch-Casaro, Canella-Vitelli, Bottolo-Milan, Gottardo (L). All. Cuttini
Vibo Valentia: Saitta-Abouba, Cester-Chinenyeze, Defalco-Corrado, Rizzo (L). All. Baldovin.

Arbitri: Boris, Bassan (Nannini)
Video Check: Barbieri
Segnapunti: Dandolo

CLASSIFICA PLAY OFF 5° POSTO 

Piacenza 5; Ravenna 5, Milano 4, Cisterna 4; Vibo 3; Verona 1, Padova 1, Modena 1.

UFFICIO COMUNICAZIONE
Rosita Mercatante
ufficiostampa@volleytonnocallipo.com