Bergamo, su il sipario. “Voglia di ribaltare i pronostici”

Presentazione squadra

Rinnovata, ma sempre ambiziosa. Con un avversario da battere e nei panni della favorita d’obbligo (Vibo Valentia), ma con entusiasmo, voglia di lavorare e di crescere. Si è alzato ufficialmente il sipario sulla nuova Agnelli Tipiesse che si appresta ad affrontare il campionato di serie A2 Credem Banca 2022/2023. Pienone alla concessionaria Ford Iperauto per tagliare idealmente il nastro di quella che si preannuncia una lunga ed intensa avventura a tinte rossoblù. Per l’in bocca al lupo un vero sold out anche per ciò che concerne le autorità, politiche e sportive. A “tirare il gruppo” il Prefetto Enrico Ricci, il Questore Stanislao Schimera ed il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Col. Alessandro Nervi.  Poi l’assessore Loredana Poli, Lara Magoni (Assessore Regionale Turismo, marketing territoriale e moda e Delegato Provinciale del Coni), Giovanni Malanchini e Niccolò Carretta per concludere con il Presidente Regionale Fipav Piero Cezza e Stefano Ferrari, Consigliere Fipav di Bergamo.

A condurre le danze, a fianco dell’amatissimo speaker rossoblĂą Maic Perani, uno dei volti piĂą conosciuti e apprezzati del giornalismo e del volley, Lorenzo Dallari: “A Bergamo si respira un’atmosfera magica – dirĂ  a margine dell’evento -. Ho visto tanti sorrisi che rinfrancano l’animo da parte di tanti ragazzi che sprizzano gioia pallavolistica”. Dal presidente Angelo Agnelli un ringraziamento a tutti coloro che continuano a credere nel progetto, un arrivederci al PalaPozzoni di Cisano (“non un addio perchĂ© è sempre ferma la volontĂ  di rendere sempre piĂą solido il nostro legame”) e tutta la carica per il ritorno a Bergamo: “Bellissimo tornare al Palasport, a 500 metri da Borgo Palazzo, nel quartiere in cui siamo nati. Negli ultimi anni abbiamo sempre avuto l’etichetta dei favoriti e sappiamo come è andata. Stavolta c’è un’altra squadra da superare, speriamo di ribaltare il pronostico. Come ha fatto Reggio Emilia nell’ultima stagione”. La “fame” della squadra è la stessa di coach Gianluca Graziosi, che non sta letteralmente piĂą nella pelle: “Ci attende un torneo equilibrato – sottolinea – , nel quale vincere una singola partita dev’essere una gioia. Posso contare su un roster profondamente rinnovato e ringiovanito, la cui abnegazione mi sta facilitando il lavoro”.

In una squadra con cinque conferme (Padura Diaz, Cioffi, Cargioli, De Luca e Baldi), nuovo anche il capitano, Roberto Cominetti che ha voluto anche rendere omaggio con un nobilissimo gesto a Cargioli, da cui ha ereditato i gradi: “Ci vuole un atteggiamento da pugile – ha evidenziato lo schiacciatore cresciuto nell’Olimpia -, ossia cercare d’incassare i colpi, resistere e poi abbattere l’avversario nei momenti più opportuni”.

Domenica alle 18 esordio in casa di Cantù, primo impegno al Palasport cittadino sette giorni dopo contro Pordenone guidata da Dante Boninfante con Samuele Papi come vice e l’ex Olimpia Carlo de Angelis nel ruolo di libero.