Cantagalli L. orgoglioso post partita: “Tutti i miei ragazzi ci mettono il cuore”

Una vittoria faticosa quella di ieri per la Conad, che ottiene solo due punti dal match contro Cantù dove vince per 3-2: “Oggi non è stato semplice. – commenta a caldo l’opposto Antonino Suraci, che ha giocato l’incontro fuori ruolo e quindi come centrale – Diciamo che in una situazione di emergenza come siamo adesso cerchiamo di essere tutti il più utili possibili; oggi è andata bene e speriamo di continuare così”.

Due set avanti Reggio però scivola e concede agli avversari un punto in classifica, secondo il libero Marco Cantagalli è mancato l’agonismo in quel frangente: “Abbiamo perso un po’ in difesa, che ci aiuta tanto di solito. Ci è mancata un po’ di voglia di non far cadere la palla ma alla fine ci siamo ritrovati e come una squadra siamo arrivati alla meta tutti insieme portando a casa l’incontro”.

Si unisce al coro il primo allenatore Luca Cantagalli che spiega al pubblico reggiano le difficoltà che sta incontrando la squadra: “Ovviamente sono soddisfatto per i due punti, anche se obiettivamente meritavamo di più e abbiamo anche avuto la possibilità di prenderci tre punti; però devo fare i complimenti ragazzi perché non hanno mai mollato. Sono settimane molto difficoltose per noi, non riusciamo allenarci come vorremmo e come dovremmo e stasera si è notato: non riusciamo a spiccare mai il volo e questo ci penalizza.

Cantù è una squadra forte, al nostro livello, e questo dimostra che le partite si vincono soprattutto con cuore e agonismo. Adesso ci aspettano tante partite di seguito e molto difficili, sarà un percorso in salita ma se i ragazzi ci metteranno l’anima sono certo che otterremo grandi cose”.

Il prossimo incontro si giocherà a Ravenna l’8 dicembre alle ore 16:00.