Champions League, mercoledì in Repubblica Ceca sfida al Karlovarsko per la 2^ della Pool D

Karlovy Vary (Repubblica Ceca), 15 novembre 2022

La 2023 CEV Champions League torna in campo fra oggi e giovedì per sostenere il secondo turno della Main Phase. Mercoledì 16 novembre, in Repubblica Ceca la Trentino Itas disputerà il suo primo impegno continentale in trasferta della stagione, ospite del CEZ Karlovarsko. Fischio d’inizio programmato per le ore 18 italiane alla Sport Hall Indoor di Karlovy Vary: diretta su Radio Dolomiti e discovery+.
QUI TRENTINO ITAS Reduce da tre vittorie consecutive per 3-0, la formazione gialloblù va alla ricerca di un ulteriore risultato positivo per compiere un altro importante passo nella classifica della Pool D, alla viglia della trasferta di Perugia in SuperLega. “Il nostro esordio stagionale in CEV Champions League è stato vincente e tutto sommato semplice, ma sappiamo che d’ora in avanti non sarà sempre così perché giocheremo tre delle cinque restanti partite del girone D in trasferta, dove non è mai facile raccogliere punti e vittorie – ha sottolineato l’allenatore Angelo Lorenzetti alla vigilia dell’incontro – . La partita di mercoledì in Repubblica Ceca è molto delicata, perché Karlovarsko ha già dimostrato all’esordio in Polonia di poter essere un cliente scomodo e sono sicuro che in casa offrirà una versione di sé ancora migliore. Il nostro livello di attenzione e determinazione dovrà quindi essere altissimo. L’esperienza ci insegna che in questa manifestazione non è mai il caso di sottovalutare niente e nessuno”.
Il tecnico della Trentino Itas dovrà fare a meno solo di Oreste Cavuto (comunque partito stamattina con la squadra) ed utilizzerà gli allenamenti di questa sera e della mattina del giorno della partita in Repubblica Ceca per far prendere alla propria squadra i punti di riferimento rispetto alla Sport Hall Indoor.
PODRASCANIN ALLA CENTESIMA PARTITA CON TRENTINO VOLLEY Il match segnerà un momento particolarmente importante dal punto di vista statistico per Marko Podrascanin. Il centrale serbo proprio in questa occasione staccherà la centesima presenza ufficiale con la maglia di Trentino Volley; è il dodicesimo giocatore straniero ad arrivare in tripla cifra e raggiungerà l’omologo Heller avendo messo insieme 45 partite nella stagione 2020/21, 44 in quella 2021/22, 10 in quella attuale. Col Club gialloblù il Potke ha collezionato 742 punti, alla media di 7,4 punti per partita.
QUARTA TRASFERTA IN REPUBLICA CECA DELLA STORIA GIALLOBLÙ Quella che ha preso il via questa mattina e si concluderà giovedì (il rientro a Trento è previsto per il primo pomeriggio del 17 novembre) è la quarta trasferta di sempre in Repubblica Ceca per Trentino Volley, nazione che avrà sempre un posto particolare nella storia del Club perché proprio alla O2 Arena di Praga il 5 aprile 2009 vinse la sua prima Champions League, superando 3-1 Salonicco in Finale. Dopo quel trionfo, la Società trentina è tornata in Repubblica Ceca solo due volte, sempre per affrontare a domicilio il Ceske Budejovice, vincendo per 3-1 il 13 gennaio 2010 e per 3-2 il 19 febbraio 2022 in incontri della fase a gironi delle rispettive edizioni. La sfida rappresenterà la 157a partita europea della storia di Trentino Volley, la 117a di sempre in Champions League.
GLI AVVERSARI Il CEZ Karlovarsko, società che fa riferimento alla città di Karlovy Vary, nel nord ovest del paese, attende con particolare trepidazione la sfida con la Trentino Itas. Per il Club fondato solo nel 2014 si tratta infatti di una delle partite casalinghe più importanti della sua recente storia. Il suo palmares conta già su due titoli nazionali (vinti nelle ultime due stagioni), ma al di là di tutti i risultati ottenuti (quella in corso è infatti l’ottava partecipazione ad un torneo CEV, la quarta di sempre in Champions League), è abbastanza ovvio che l’arrivo di Trentino Volley alla Sport Indoor Hall abbia ovviamente creato molto interesse. Il miglior risultato continentale di sempre è rappresentato dal quinto posto nella 2017 CEV Cup, vinta dal Tours che eliminò il Karlovarsko nei quarti di finale. Nella scorsa stagione è stata estromessa nel terzo turno preliminare della Champions League (dallo Sporting Lisbona) e ai quarti di finale della CEV Cup (ancora dal Tours). La rosa affidata nuovamente a Jiri Novak (primo allenatore dal 2017, dopo aver ricoperto il ruolo di Assistente), può contare su alcuni nuovi giocatori che hanno subito mostrato le loro qualità, come l’opposto polacco Sasak ed il centrale australiano Weir. Lo zoccolo duro è formato dal libero Pfeffer, dal palleggiatore olandese Keemink (ex Modena) e dallo schiacciatore Wiese, già visti in campo alla BLM Group Arena il 2 dicembre 2020 in occasione del match della fase a gironi vinto 3-1 da Trento. I gialloneri si presentano al match forti dell’imbattibilità nella Extraliga ceca (dieci vittorie in altrettante partite) e dei quattro set di battaglia giocati solo sette giorni prima in Polonia contro i Campioni uscenti del Kedzierzyn-Kozle. La rosa del CEZ Karlovarsko: 1. James Weir (c), 3. Daniel Pfeffer (l), 4. Patrik Lamanec, 5. Adam Zajicek (c), 6. Martti Juhkami (s), 8. Wessel Keemink (p), 9. Kewim Sasak (o), 11. Jan Kasan (p), 12. Matej Pastrnak (s), 13. Lukasz Wiese (s), 14. Vojtech Patocka (c), 15 Jakub Ihnat (s), 21. Martin Kocka (p). Allenatore Jiri Novak.
LA SITUAZIONE DELLA POOL D Due squadre al comando del girone dopo la prima giornata con un successo e tre punti; assieme alla Trentino Itas, in testa vi è infatti anche il Groupa Azoty Kedzierzyn-Kozle grazie al successo per 3-1 nel turno d’esordio giocato in Polonia contro il Karlovarsko. Due ore e mezza dopo il fischio d’inizio della partita in Repubblica Ceca, in Belgio (a Roeselare) si giocherà il match fra Menen e i Campioni uscenti; la terza giornata che chiuderà il girone d’andata è programma a fine mese (il 29 novembre alla BLM Group Arena si gioca Trento-Kedzierzyn-Kozle).
I PRECEDENTI Due soli precedenti fra le due formazioni, entrambi relativi alla fase a gironi all’edizione 2021 di Champions League. A causa della pandemia quelle partite vennero giocate all’interno di due concentramenti: 2 dicembre 2020 a Trento e 10 febbraio 2021 a Friedrichshafen; in tutti i due casi i gialloblù hanno vinto per 3-1. Il bilancio totale contro squadre di questa nazione è assolutamente positivo per Trentino Volley: 7 vittorie in altrettanti incontri ufficiali, tenendo conto anche dei quattro successi ottenuti sul Ceske Budejovice e di uno conquistato contro il Pribram nella fase di qualificazione della CEV Cup 2005.
GLI ARBITRI La gara sarà diretta da Peter Szabo, primo arbitro ungherese di Budapest, e da Erdal Akinci, secondo arbitro turco di Istanbul. Quest’ultimo è l’unico che può vantare precedenti rispetto a Trentino Volley, arbitrata tre volte fra l’1 ed il 3 dicembre nel concentramento di Champions League di Trento, che vide i gialloblù vincere 3-2 contro il Novosibirsk, 3-1 proprio col Karlovarsko e 3-0 col Friedrichshafen.
RADIO ED INTERNET La partita verrà trasmessa in diretta di Radio Dolomiti, radio partner di Trentino Volley, a partire dalle ore 18. Le frequenze per sintonizzarsi sul network regionale sono consultabili sul sito www.radiodolomiti.com, dove sarà inoltre possibile ascoltare la radiocronaca live in streaming.
Prevista anche la diretta in streaming video sulla piattaforma “discovery+”, acquistando il pacchetto “Intrattenimento + Sport” (abbonamento mensile al prezzo di 7,99 euro). Per maggiori informazioni https://auth.discoveryplus.com/it/product.
Su internet, inoltre, gli aggiornamenti punto a punto saranno curati dal sito della CEV (https://championsleague.cev.eu/en/match-centres/cev-champions-league-volley-2023/cev-champions-league-volley-2023-men/clvm-60-cez-karlovarsko-v-trentino-itas/), dallo stesso www.trentinovolley.it e saranno attivi anche sui Social Network gialloblù ( www.trentinovolley.it/facebook, www.trentinovolley.it/instagram e www.trentinovolley.it/twitter).

Trentino Volley Srl
Ufficio Stampa