Espugnato l’AGSM Forum, Milano torna a casa con il bottino pieno

VERONA – Primo successo in questi play off 5° posto per l’Allianz Powervolley. La squadra di coach Piazza batte in trasferta Verona con il punteggio di 1-3 (26-28, 25-22, 16-25, 25-27) nel terzo turno della pool. Per Milano arriva così il primo acuto da 3 punti nel torneo che assegna un posto in Europa in CEV Challenge Cup per il prossimo anno dopo le sconfitte casalinghe subìte con Monza e Cisterna.

Salgono a quota 3 punti in classifica Piano e compagni che rimangono in lotta per la conquista della quinta posizione, dopo una partenza nel girone decisamente in salita. Il match si chiude in 4 set in 2 ore di gioco, con Milano che si porta a casa l’intera posta in palio e si accoda alle contendenti per accedere alla final four. Guidata da una buona prova di Porro in regia, la squadra di Piazza trova conferme nel duo Ishikawa-Patry (32 punti in due), quest’ultimo eletto MVP del match, e sempre più interessanti ed efficaci soluzioni nella coppia di centrali che portano in dote punti (14 per Chinenyeze e 13 per Piano). Match intenso, con Milano che, dopo una buona partenza, si lascia sfuggire la possibilità di vincere il secondo set, con la squadra che poi ha saputo riscattarsi nel terzo (16-25) e combattere con le unghie e con i denti nel quarto (25-27). Si chiude così nel migliore dei modi la terza giornata del girone per Milano con un successo che consentirà alla squadra di gareggiare a pieno titolo per la conquista delle semifinali e di proiettarsi alle rimanenti sfide della settimana.

CRONACA

Primo set:
Starting six Milano con coach Piazza che dà fiducia a Jaeschke e Ishikawa in posto 4, riproponendo Chinenyeze al centro con Piano e confermando Porro-Patry in diagonale di posto 2 e Pesaresi libero. Dall’altra parte della rete coach Stoytchev si affida a Spirito-Jensen in diagonale, Cortesia-Nikolic al centro, Asparuhov e Mozic in posto 4 e libero Bonami.

Allunga Milano in avvio con l’errore in attacco di Jensen che sigla il 3-6. Aumenta il vantaggio Milano con l’attacco vincente di Ishikawa che porta i meneghini sul punteggio di 5-9, seguito dal recupero di Verona con la parallela di Mozic (8-9). Asparuhov da seconda linea riporta i suoi in parità a quota 11. Fluido cambio palla tra le due formazioni che porta il parziale sul 14-15 (mani out vincente di Jaeschke), segue il break per gli scaligeri con l’ace di Asparuhov (16-15). Risponde Milano approfittando dell’imprecisione in ricezione di Verona, chiude con il suo smash Patry (17-18). La diagonale vincente di Jaeschke per il 20-21 costringe coach Stoytchev al time out, ma l’errore in attacco degli scaligeri consegna ai meneghini un doppio vantaggio importante (20-22). L’invasione di Romanò (entrato con il doppio cambio sul 20-22) porta ai vantaggi il primo parziale (24-24), segue l’errore al servizio di Ishikawa che vale il 26 pari e coach Piazza chiama time out. Prima Patry chiude l’attacco su alzata del connazionale Chinenyeze, poi sempre l’opposto francese pone fine alla prima frazione 26-28.

Secondo set:
Coach Stoytchev inserisce Magalini al posto di Asparuhov. Parte bene Milano che si guadagna il doppio vantaggio con il muro meneghino siglando l’1-3; Verona non lascia scappare Milano ricucendo il gap con l’attacco di Mozic (3-3). Prima l’attacco da seconda linea del martello sloveno, poi il muro di Magalini determinano il sorpasso di Milano 6-4. Altro break per Verona con Cortesia che sbarra la strada a Chinenyeze (11-8). Mozic impensierisce e non poco Milano, il suo attacco vincente del 13-9 costringe il tecnico di Milano al time out. Romanò (entrato con il doppio cambio insieme a Daldello su Porro-Patry sul 15-12) riporta i meneghini a una lunghezza di distanza, poi Ishikawa sceglie Chienyeze per riportare la situazione in equilibrio, 16 pari. Riprende il largo Verona, Mozic approfitta dell’imprecisione in ricezione della formazione ambrosiana e chiude il punto portando la sua squadra avanti 21-18. Mantiene il vantaggio Verona fino a chiudere il secondo parziale con il mani out di Magalini 25-22.

Terzo set:
Milano tinge dei suoi colori il parziale e mette il piede sull’acceleratore nel terzo, l’errore di Mozic in attacco consegna il 0-4 per i meneghini. Mozic con il suo turno al servizio tenta di agguantare Milano, ace per lui e accorcia 4-6. Bagarre in campo e la spunta la formazione scaligera con il muro di Magalini riportando sotto la sua squadra 6-7. Muro vincente di Ishikawa che chiude la strada alla pipe di Magalini (10-12), poi l’ace di Porro confermano il vantaggio 10-13. L’opposto francese si fa beffa del muro di Verona e segna il parziale di 0-6 a favore della sua squadra, coach Stoytchev chiama time out sul 10-16. Sul turno di servizio efficace di Chineneyze, Milano allarga la forbice con l’attacco out di Jensen 13-21. L’errore al servizio di Magalini chiude il terzo parziale 16-25.

Quarto set:

Altro cambio nella formazione scaligera, parte Raphael al posto di Spirito. Avvio del quarto set equilibrato per le due formazioni, il primo tempo di Chinenyeze sigla il 5 pari. L’errore in attacco di Ishikawa consegna il doppio vantaggio a Verona, 9-7. Piano e compagni non vogliono lasciar andare i padroni di casa, Romanò entra su Patry e segna il punto della parità a quota 12, poi conferma il vantaggio l’ace di Chinenyeze 12-14. Ace di Jaeschke che vale il +3, Milano si porta avanti 14-17. Tenta di avvicinarsi Verona con l’ace di Mozic (18-19), coach Piazza vuole scongiurare il recupero e chiama time out. L’attacco out di Romanò riporta in parità le due formazioni a quota 23, poi il capitano di Milano Piano si guadagna la prima chance di chiudere il match con il suo primo tempo, ma viene azzerata dalla diagonale vincente di Mozic che rimanda ai vantaggi. Out il servizio di Mozic (25-26-), chiude il set e il match l’ace di Ishikawa 25-27.

 

 

Yuki Ishikawa (Allianz Powervolley Milano) – Siamo partiti molto male in questo girone dei Play Off 5° posto, però oggi abbiamo vinto e sono contento. Giocare in questo palazzetto a Verona è molto complicato perché c’è sempre molto pubblico che supporta la squadra di casa e che se riesce a prendere il ritmo è difficile giocarci contro. Noi siamo riusciti ad avere la pazienza giusta che ci ha consentito di portarci alla vittoria. Ora dobbiamo andare a Taranto e poi giocare contro Piacenza, saranno due partite importanti e dobbiamo continuare così”.

 

VERONA VOLLEY – ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO 1-3 (26-28, 25-22, 16-25, 25-27)

 

VERONA VOLLEY: Cortesia 6, Magalini 10, Raphael, Asparuhov 5, Mozic 25, Nikolic 6, Jensen 19, Spirito 3, Wounembaina, Donati (L), Bonami (L). Non entrati: Qafarena, Zanotti. Allenatore Stoytchev.

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: Chinenyeze 14, Daldello, Romanò 6, Maiocchi, Patry 18, Piano 13, Mosca, Ishikawa 14, Djokic, Porro 3, Jaeschke 11, Pesaresi (L). Non entrato: Staforini. Allenatore Piazza.

Arbitri: Rolla, Merli

Durata partita: 120’ (34’, 27’, 26’, 33’).

Spettatori: 1335 (impianto: AGSM Forum, Verona).

MVP: Jean Patry (Allianz Powervolley Milano).