In posto 3 arriva Stefano Remo: “Sono tra gli atleti più esperti, e darò il mio contributo per far crescere l’amalgama del gruppo”

Stefano Remo

Colpo in posto 3: direttamente da Palmi, approda in maglia biancoverde Stefano Remo!

Arrivi da una piazza importante come Palmi: cosa ti ha convinto a scegliere il progetto della ShedirPharma Sorrento?

“Avevo voglia di cambiare aria rimettendomi in gioco. Sia il presidente che il mister mi han voluto fortemente, e ci accomunano determinazione e voglia di lottare sul campo”

Quali sono le tue principali caratteristiche, e a quale giocatore ti ispiri?

“Non mi ispiro a nessun atleta in particolare, anche se ho sempre guardato con particolare ammirazione Mastrangelo e Solé. Le mie qualità principali sono la determinazione e la voglia di lavorare sodo in palestra. Non amo parlare di me, ma preferisco piuttosto che sia il taraflex a farlo”

Conosci già il mister e il suo modo di giocare: quanta voglia c’è di metterti a disposizione della squadra?

“Ho tanta voglia di scendere in campo, per riscattare una prima parte di stagione non eccezionale. Conosco il mister per averlo affrontato da avversario sia l’anno scorso che qualche giornata fa, e diversi amici che giocano qui mi han detto ottime cose sulla metodologia di lavoro del tecnico”

Quali sono i tuoi obiettivi personali e di squadra?

“Non mi interessano i record personali, ma l’importante è che faccia bene la squadra. Sono tra gli atleti più esperti, per cui sono pronto a dare il mio contributo per far crescere l’amalgama del gruppo. L’obiettivo sarà lavorare bene nel quotidiano in palestra, perché in allenamento si costruiscono le basi per far bene la domenica in campionato”

Domenica per uno strano scherzo del destino, giocherai nuovamente contro Casarano per avere subito la tua vendetta!

“Sarà strano giocare per la seconda volta in una settimana contro Casarano. Settimana scorsa non è andata benissimo, ma spero che domenica potremo fare uno sgambetto ai pugliesi, portando a casa punti preziosissimi per Sorrento”

Cosa senti di dire ai tuoi nuovi tifosi?

“Il calore del pubblico biancoverde è stato tra i motivi che mi han spinto ad accettare questa sfida. Quando son venuto qui al PalAtigliana tra le fila di Palmi, mi ha impressionato la spinta di una tifoseria che non smette mai di incitare i propri beniamini dal primo all’ultimo punto”