INTERVISTA ALLO SCHIACCIATORE ANDREA MASOTTI – OTTIMA REAZIONE DEI GIALLOBLU CON GARLASCO

Lavorare in palestra dopo una vittoria, aiuta sempre l’ambiente sportivo a ritrovare la giusta serenità in vista degli impegni successivi.

Sa.Ma. Team Volley, reduce da quattro incontri senza vittorie, ha ripreso la marcia domenica scorsa raggiungendo il successo contro Volley 2001 Garlasco.

Vittoria fondamentale in chiave quinto posto e soprattutto play off, poiché blinda l’accesso alla post season di aprile.

“Alla ripesa – spiega lo schiacciatore Andrea Masotti – tutto il gruppo era più rilassato. L’approccio all’ultima gara è stato molto positivo, ma soprattutto diverso da altre occasioni. Durante l’incontro, la squadra ha reagito molto bene a momenti di break dettati dagli avversari, specialmente dopo aver ceduto il terzo set. Tenere la concentrazione non mollando la partita è stata sicuramente una buona risposta”.

Considerato il valore del gruppo e il gioco espresso nelle precedenti gare, tutto l’ambiente stava aspettando un’inversione di tendenza, specialmente nei risultati che un po’ hanno tardato ad arrivare.

“Oltre all’ambiente, anche noi stessi la stavamo aspettando. L’aspettavamo a maggior ragione dopo l’ultima settimana di allenamenti, nella quale abbiamo dimostrato intensità e determinazione. Nelle ultime due gare, con Belluno in casa e Bologna in trasferta, dovremo prendere quanto di buono fatto nell’ultimo incontro, per mantenere la scia positiva, spingendo sempre più sull’incontro per arrivare nel miglior modo possibile ai play off”.

La qualificazione alla post season è pressoché certa: come saranno i play off?

“Cerco di pensare a come potremo interpretarli noi rispetto a capire quali saranno le vere potenzialità delle avversarie. Dal mio punto di vista, spero che il nostro gruppo dia il massimo, affinché si tolga tante soddisfazioni e non abbia rimpianti”.

La penultima tappa del percorso in Campionato sarà la sfida di domenica 3 aprile alle ore 18 al Palasport di Portomaggiore contro Da Rold Logistics Belluno.

“Sarà un avversario da non sottovalutare. Servirà lo stesso approccio di settimana scorsa con Garlasco. Ma non regaleranno nulla. Com’è successo domenica, nei momenti di difficoltà dovremo essere noi a reagire immediatamente”.

Classe 2000, Andrea Masotti è di Ferrara e studia Scienze Infermieristiche all’Università estense.

“Sono al secondo anno di corso: ne ho altrettanti per raggiungere la laurea. Nel tempo libero, mi piace uscire con gli amici. Come giocatore, mi definisco un equilibratore: metto la mia serenità al servizio della squadra, ovvero un giocatore su cui poter contare”.