Ishikawa: “Sono molto contento di restare a Milano”

MILANO – Le prime parole di Yuki Ishikawa dopo la firma del contratto che legherà il giocatore giapponese all’Allianz Powervolley anche per la stagione 2022-2023. Una conferma importante per il club e per il roster a disposizione di coach Piazza, un segnale di fiducia e soddisfazione nei confronti del giocatore, il quale con rinnovato entusiasmo spiega il suo percorso e il futuro con la famiglia Powervolley.

Yuki Ishikawa, notizia di giornata la tua conferma per la terza volta consecutiva con la maglia dell’Allianz Powervolley Milano, ci racconti le tue prime emozioni?

È la prima volta che rinnovo nella stessa società per il terzo anno consecutivo, sono molto contento di restare a Milano, mi trovo molto bene sia con la società sia con la città.

Da quando sei approdato a Milano hai sposato a pieno il progetto di Powervolley e il tuo rinnovo è una conferma di quest’unione di intenti tra te e la società, dando vita a una sinergia che cresce stagione dopo stagione.

In questi ultimi due anni sono cresciuto tanto grazie al lavoro fatto con coach Piazza, con lo staff tecnico e con i miei compagni, e voglio continuare a migliorarmi con questa squadra.

La società vuole fare un passo in avanti e raggiungere le big a partire dalla prossima stagione e tu saresti un pioniere in questo senso, ti senti in linea con questo obiettivo? Quanto è alta la motivazione?

Voglio portare Milano tra le big. L’anno scorso siamo stati bravi e siamo sempre stati molto vicini ai top Teams, quindi la prossima stagione tra gli obiettivi avremo quello di posizionarci tra le prime quattro squadre del campionato, e raggiungere la semifinale play off scudetto.

Il bilancio della stagione passata è sicuramente positivo, tu cosa ne pensi?

Quest’anno siamo arrivati 5° in regular season, ma l’anno prossimo dobbiamo avanzare. Sono molto contento di quello che abbiamo fatto, se penso alla semifinale di Coppa Italia anche per me è stato il migliore risultato.

A livello di pubblico, sei acclamato da tantissimi tifosi. Rispetto all’anno scorso, come hai vissuto il ritorno del pubblico nel palazzetto?

La motivazione sale con il pubblico, ci sono state molte persone, e mi piace quando la gente urla sulle nostre azioni vincenti, ci siamo divertiti, quindi speriamo di vedere sempre più persone anche l’anno prossimo.

Cosa ti senti di dire ai tifosi vicini e lontani, che comunque fanno sentire la loro vicinanza, tra gli esempi che possiamo fare il Japan Supporters Club, il fan club thailandese o quello di Hong Kong, che augurio per loro, per te stesso e per la squadra in vista della prossima stagione?

Ringrazio tutti i tifosi, e spero che l’anno prossimo sarà più semplice anche per i fan giapponesi raggiungere l’Italia con qualche cambio delle regole.