La Kemas Lamipel espugna Bergamo al quinto set

S. Croce sull’Arno, 27 novembre 2022

TIPIESSE AGNELLI BERGAMO-KEMAS LAMIPEL S. CROCE 2-3
Parziali: 20-25, 25-22, 25-27, 25-20, 13-15.
TIPIESSE AGNELLI BERGAMO: Copelli 10, Held 17, Catone 1, Lavorato, Cargioli 9, Cominetti, Toscani, Pahor, Mitja, Baldi, Mazzon 16, Cioffi 1, Padura Diaz 27, De Luca, Jovanovic. All. Graziosi 2^ All. Lorato
KEMAS LAMIPEL S. CROCE: Arguelles, Coscione 1, Favaro, Motzo 20, Colli 12, Maiocchi 13, Acquarone, Vigil Gonzalez 12, Compagnoni, Hanzic 8, Loreti, Morgese, Giovannetti, Truocchio 15. All. Mastrangelo, 2^ All. Bulleri
Arbitri: Denis Serafin, Luca Cecconato
TIPIESSE AGNELLI BERGAMO: battute punto 5, battute sbagliate 16, muri 11
KEMAS LAMIPEL S. CROCE: battute punto 6, battute sbagliate 18, muri 11
BERGAMO. Due ore e mezza di battaglia regalano alla Kemas Lamipel S. Croce la terza vittoria consecutiva e una iniezione di fiducia impareggiabile. Mastrangelo schiera dall’inizio il neoacquisto Coscione, Bergamo mette in campo Catone e Mazzon al posto degli indisponibili Jovanovic e Cominetti. Primo set, Kemas Lamipel da urlo. 65% in attacco, sempre in vantaggio. Chiude Truocchio con un muro punto su Held. Nella seconda frazione sale di livello Bergamo, trascinata da Padura Diaz e dal pubblico. Per i Lupi troppi errori al servizio: gli ospiti non riescono a concretizzare, rimanendo sempre a distanza da una Bergamo molto carica dal punto di vista agonistico. Nel terzo set Mastrangelo lancia Hanzic, già visto nel secondo parziale e il croato è protagonista con i compagni del set più bello di tutti. Agnelli Tipiesse passa la frazione quasi sempre in vantaggio, ma con i biancorossi alle calcagna. Il primo set point è dei padroni di casa ma lo annulla Hanzic con una “pipe”. La rincorsa costante della Kemas Lamipel arriva a buon fine quando una difesa di Motzo si impenna e cala nel campo avversario sorprendendo Mazzon, che la valuta fuori. Stavolta è Bergamo a dover inseguire, ma Colli chiude il discorso con un ace dai nove metri. La reazione dei locali è rabbiosa. Nella quarta frazione i biancorossi non riescono quasi mai a rendersi pericolosi, in termini di punteggio. E’ l’ex Reggio Emilia Held a mettere a terra la palla decisiva per il tie-break. Il quinto set non parte benissimo per la squadra di S. Croce, ma i ragazzi di Mastrangelo riescono a rimetterlo in piedi e a guadagnare un vantaggio che difendono con merito fino alla fine. Qualche brivido, perché Bergamo accorcia da 10-14 a 13-14, ma il pallone decisivo tocca a Motzo, futuro MVP, e la partita si chiude con i biancorossi in mezzo al campo a festeggiare. La Kemas Lamipel vola al quarto posto, con le ultime ben distanti e la testa della classifica ad un passo. Un sogno, pensando alla situazione di poche settimane fa.

Manuel Coscione nel post-gara: “Prima partita e prima vittoria con la nuova maglia, sono contentissimo. Loro avevano due defezioni ma giocare qua è sempre difficile. Chiaramente dobbiamo ancora trovare il nostro ritmo, c’è molto da lavorare ma l’importante sono i risultati, il bel gioco arriverà. I due punti presi qua sono fondamentali per la nostra classifica, come per me era importante esordire bene e per questo ringrazio i miei compagni.
LA CRONACA
Biancorossi in campo con Coscione-Motzo in diagonale, Maiocchi e Colli in posto quattro, Truocchio e Vigil Gonzalez al centro, Morgese libero. Bergamo risponde con Catone in regia, Padura Diaz opposto, Copelli e Cargioli centrali, Held e Mazzon a schiacciare e ricevere, Toscani settimo uomo. Indisponibili, nelle fila locali, il play Jovanovic e il posto quattro Cominetti.
Primo set. Kemas Lamipel parte bene e allunga subito. E’ Truocchio a scaraventare giù il 5-2. Una “pipe” di Maiocchi e una invasione dei padroni di casa fanno avanzare il punteggio: 4-7. Una “sette” servita da Coscione a Truocchio porta il punteggio sul 4-8 e coach Graziosi chiama time-out. Il vantaggio dei biancorossi si mantiene sui 4 punti, con Bergamo che riesce ad uscire dal cambiopalla ma non porta a casa break. Un grande attacco di Mazzon, al termine di uno scambio emozionante, fa recuperare i locali, 10-12; un’altra bella “pipe” di Maiocchi toglie Padura Diaz dal servizio. Truocchio in attacco e poi a muro regala due punti d’oro alla Kemas Lamipel: 11-15. La partita è avvincente. Held spara fuori un attacco da fuorimano e gli ospiti salgono a +5. Bergamo reagisce, si porta a -3, poi un’invasione di Coscione porta i locali ad avvicinarsi ancora di più. E’ Maiocchi a sfondare il muro, e a dare ossigeno ai compagni. Un’altra invasione dei Lupi, questa volta di Motzo, manda Padura Diaz al servizio: Colli tiene, Vigil Gonzalez non chiude ma lo stesso opposto cubano mette la palla in rete. Held riporta i suoi a -2, poi un ace di Mazzon al salto segna il 20esimo punto per i padroni di casa. Coach Mastrangelo ferma il gioco. Colli trova un colpo d’astuzia in cambiopalla, 20-22, sullo scambio successivo non si trovano Catone e Copelli: pallone out. Graziosi chiede il check per una invasione, non rilevata, quindi chiama time-out. Ancora un errore di Held, palla fuori: Truocchio va a prendere Padura Diaz e chiude il set a favore della Kemas Lamipel. 65% in attacco per i ragazzi di Mastrangelo, 5 punti per Maiocchi e Truocchio.
Secondo set. La seconda frazione inizia in equilibrio. Copelli mette giù il primo tempo del 4-3, risponde Colli con l’ennesimo mani-out. Il primo break è di Bergamo: 9-6, con qualche imprecisione di troppo per gli ospiti. Mastrangelo chiama time out ma al rientro Maiocchi mette fuori di un niente. 10-6. Sulla palla successiva gli ospiti chiamano il check per un fallo di invasione abbastanza evidente, ma addetti e secondo arbitro non ravvedono. La Kemas prova a non farsi staccare ma Agnelli Tipiesse viaggia a +5. I biancorossi vorrebbero trovare qualcosa dalla battuta ma ne sbagliano tre di fila. Entra Compagnoni per Truocchio ma sul suo servizio Padura Diaz passa in parallelo con il muro a tre. Un check biancorosso, ancora per un’invasione, viene rilevato. 16-12. Hanzic subentra a Maiocchi, mette giù il 13esimo punto, poi infila un servizio potente, ricezione locale in difficoltà e Vigil Gonzalez mette giù: 17-15. Time-out Graziosi. La Kemas Lamipel difende tanto, Vigil Gonzalez chiude uno scambio lunghissimo e Colli prende Padura Diaz a muro: 19-17. La gara si fa sempre più intensa, ma Bergamo riesce ad allungare sul finale: Lavorato, entrato per il servizio assieme a Cioffi, impegna la ricezione biancorossa e Coscione fa invasione nel tentativo di palleggiare, 23-19. Coscione mura Held, poi Motzo abbatte Toscani, 23-21. Graziosi ferma tutto per la seconda volta. Al rientro, Padura Diaz beffa Hanzic a muro sulla parallela ma Vigil Gonzalez trova il primo tempo del 24-22. Il muro a tre di Bergamo la chiude d’imperio.
Terzo set. Il parziale inizia con un doppio vantaggio per Santa Croce, 4-6, con tanto di ace per Tino Hanzic. Un altro punto diretto di Motzo su Held porta i biancorossi sul 9-6, poi Truocchio mura Padura Diaz e il vantaggio sale. Bergamo combatte, Held e Mazzon mettono giù palloni pesanti facendo esaltare il pubblico presente, è Motzo a ristabilire le distanze: 9-12. Copelli e Mazzon avvicinano la squadra di Graziosi, Padura Diaz dai nove metri opera l’aggancio. Time out per la Kemas Lamipel. Mazzon e Copelli prendono Motzo e operano il sorpasso, Hanzic mette fuori un diagonale. Bergamo marcia avanti +2, la Kemas Lamipel riesce a organizzare bene il cambio palla e rimane lì, ma non riesce a incidere in fase break, anche per le tante battute sbagliate. Sul 19-17 Motzo non chiude al meglio uno scambio assai combattuto, i locali volano a +3 e Mastrangelo ferma tutto. Coscione affida il sideout a Truocchio, 20-18. Un pallonetto di Mazzon manda Padura Diaz in battuta, poi Hanzic beffa Catone a muro e sull’azione seguente schianta a terra il 20esimo punto. Questa volta è Graziosi a chiamare a se i propri giocatori. Vigil e Motzo prendono a muro Mazzon, è il pareggio. Bergamo va sul 22-21 con Padura Diaz, Vigil Gonzalez fa pari e patta. Il 23esimo punto di Bergamo è un errore in battuta di Hanzic. Graziosi manda dentro Lavorato per il servizio, Coscione serve ancora Vigil Gonzalez e si assicura il 23-23. Compagnoni rileva lo spagnolo dai nove metri, ma Padura Diaz guadagna il set point. Una “pipe” di Hanzic rimette le cose a posto. Il set avanza di pari passo. Una rocambolesca difesa di Motzo s’impenna e cade sulla riga del campo di Bergamo: 25-26. Primo set point da gestire per i biancorossi, Colli forza il servizio e ottiene un ace. Kemas Lamipel avanti. 6 punti Motzo, 5 Hanzic. Meno errori in battuta e più ace per una S. Croce in crescita.
Quarto set. Bergamo parte a razzo, 4-1, e approfitta di un inizio un po’ confusionario degli ospiti. La Kemas Lamipel prova a rientrare ma Cargioli la tiene a distanza, 8-4. Un vero monster block di Vigil Gonzalez su Padura Diaz suona la carica per gli ospiti. Motzo va a segno, 9-7. Una “pipe” di Held e un muro di Copelli su Vigil Gonzalez riportano Bergamo a +4. I padroni di casa dilagano, 17-11, coach Mastrangelo ci spende un time-out e ripropone Maiocchi. Su un turno di servizio dello stesso posto quattro biancorosso la Kemas si riporta a -3, 18-15. Ma non è il set dei ragazzi di Mastrangelo, e lo conferma il fatto che su tutti i palloni gli avversari riescono a fare sempre un pochino meglio. Sul 23-19 entra Favaro al servizio, Graziosi non vuole correre rischi e spende subito il time-out. Al rientro è Antonio Cargioli a portare i suoi sul 24, Vigil Gonzalez annulla il primo pallone, Held mette a terra la palla del tie-break.
Quinto set. Si parte con un errore di Maiocchi al servizio. Bergamo va avanti 3-2, Truocchio pareggia. Padura Diaz fa esplodere il Pala Intred dopo un gran recupero di Catone, poi i biancorossi commettono invasione e coach Mastrangelo è costretto a fermare tutto, 5-3. Colli inventa il 5-4, ma subito dopo la Kemas spreca una ghiotta occasione per pareggiare. Maiocchi accorcia, Truocchio va al servizio e ne mette uno corto che frutta un altro punto: 6-6. Padura Diaz mette fuori, la panchina di casa preferisce interrompere. Maiocchi aumenta il vantaggio, 6-8, poi piazza un pallonetto ad eludere il muro, 7-9. Held fuori, 8-10, Maiocchi al servizio, Padura Diaz annulla. Held sbaglia dai nove metri, sul servizio del neoentrato Compagnoni la Kemas Lamipel fa un altro passettino. Monumentale Colli per il 10-13, gran servizio di Motzo per il 10-14. Match-point. Bergamo ne annulla due e Mastrangelo ferma tutto. Mazzon accorcia ancora, 13-14. E’ Motzo a far esplodere la panchina biancorossa con un diagonale mortifero da seconda linea.
LA GIORNATA (9^ giornata, 26-27 novembre 2022):
Agnelli Tipiesse Bergamo-Kemas Lamipel S. Croce 2-3
BAM Acqua S.Bernardo Cuneo-Tinet Prata di Pordenone 3-0
Tonno Callipo Vibo Valentia-Conad Reggio Emilia (rinviata 21 dic)
BCC Castellana Grotte-Delta Group Porto Viro (rinviata)
HRK Motta di Livenza-Cave del Sole Lagonegro 3-2
Consoli Mc Donald’s Brescia-Videx Grottazzolina 3-0
Pool Libertas Cantù-Consar RCM Ravenna 3-0

LA CLASSIFICA (8^ giornata, andata)
Tonno Callipo Vibo Valentia 17 pt
Agnelli Tipiesse Bergamo 17 pt
BCC Castellana Grotte 16 pt
Kemas Lamipel S. Croce 15 pt
BAM Acqua S. Bernardo Cuneo 14 pt
Delta Group Porto Viro 14 pt
Libertas Cantù 14 pt
Videx Grottazzolina 14 pt
Consar Ravenna 13 pt
Conad Reggio Emilia 12 pt
Consoli MC Donald’s Brescia 12 pt
Tinet Prata Pordenone 11 pt
Cave del Sole Lagonegro 9 pt
HKR Motta di Livenza 5 pt

TV: Un’ampia sintesi della gara sarà trasmessa su Teletruria, canale 16 del digitale terrestre per la Toscana, canale 88 per l’Umbria. Appuntamento: ogni lunedì alle ore 22.30 e il martedì alle ore 15.30. Info e contatti: www.teletruria.it

Davide Ribechini – Ufficio Stampa Kemas Lamipel S. Croce