Lagonegro fa il tris

Cave del Sole Lagonegro :  Biasotto , Argenta 19 , El Moudden (L), Hoffer (L), Beghelli , Pistolesi 1,  Bonola 3, Di Silvestre, Milan 12 , Maziarz 6, Armenante 7 .  All. Barbiero

Pool Libertas Cantù: Motzo 5, Bortolini (L), Sette 10, Mazza 9, Hanzic 7, Rota, Salvator, Pietroni2, Princi 3, De Rosa, Frattini 5, Trovò. All. Battocchio

Lagonegro : 11 muri, 5 Ace, 6 Errori in battuta, 44%Attacco, 51% (36%)Ricezione

Cantù: 4 muri, 3 ace, 15 errori in battuta, 36% attacco , 61%(46%) Ricezione

Arbitri : Cavalieri, De Sensi

25-16, 25-23, 25-13 3-0

26’, 32’, 21  tot 1h 19’

 

Trova tre punti importanti in chiave classifica la Cave del Sole Lagonegro che contro Cantù, ancora reduce da infortuni e assenze, vince dopo tre set condotti quasi sempre dagli uomini di casa. Primi due set con Cantù che prova ad entrare bene in partita ma poi non riesce a mantenere gli attacchi dei biancorossi che salgono in cattedra e riescono a chiudere i primi due parziali. Terzo set mai in partita per Cantù che va subito sotto e una Cave del Sole cinica ne approfitta e chiude con facilità.

CRONACA DEL MATCH

Formazione ancora rimaneggiata per mister Battocchio che deve fare a meno ancora di pedine importanti e dunque schiera Pietroni e Princi, Sette e Hansic schiacciatori , Mazza e Frattini al centro , libero Bortolini. Dal sua canto mister Barbiero ritrova Di Silvestre dopo lo stop ma schiera ancora l’ultimo sestetto visto nelle precedenti gare: Pistolesi -Argenta, Armenante e Milan schiacciatori, al centro Maziarz e Bonola liberto Hoffer.

Trova il primo allungo la formazione ospite di mister Battocchio che con un ace di Mazza trova il +3 e mister Barbiero chiama il tempo. Al rientro i biancorossi eseguono le indicazioni del tecnico e così riescono a ribaltare il parziale prima trovando il pareggio sul 10mo punti poi allungando sul 14-10, con un vantaggio che si mantiene nella fase centrale del set. Argenta trova un ace sul 19-10 ed poi arriva il  massimo vantaggio (19-13) per la Cave del Sole. Continua sulla sua strada la formazione di Barbiero che con facilità trovano il sigillo del primo set con un pallonetto di Milan che chiude il primo set.

Secondo set fotocopia del primo con la formazione di Cantù che trova un primo vantaggio ancora con un ace di Mazza sul 3-7 poi pian piano i marcatori di Lagonegro ritrovano punti : Milan con un pallonetto accorcia 9-11 poi Armenante trova il vantaggio 11-10. La Cave del Sole ribalta sul 16-14 proprio per mano dell’opposto biancorosso e mister Battocchio chiama il tempo. Al rientro il neo entrato Motzo trova un ace e il pareggio sul 16 punti, ma l’opposto canturino nonostante il suo ingresso in campo dopo turni di stop dovuti ad un risentimento muscolare, non riesce a risollevare più di tanto le sorti della sua squadra e la formazione di Lagonegro si porta sul +3 (19-16), così che mister Battocchio spende anche il secondo tempo tecnico. Nel finale del set il tecnico canturino spende i video check a sua disposizione per riguardare alcune azioni ma Lagonegro continua a mantenere il vantaggio che nonostante si assottiglia fino al 21-20, nel finale Argenta e Armenante con maggior lucidità chiudono il set.

Nel terzo mister Battocchio continua a mantenere Motzo in campo ma l’opposto canturino viene murato e Lagonegro trova il vantaggio sul 5-2 grazie ad una ace di Armenante. Continua la serie positiva dei biancorossi di mister Barbiero che si portano a +10, al cospetto di una Libertas Cantù in evidenti difficoltà. Battocchio rileva anche Mortzo e si rivede Princi ma il livello dei lagonegresi è sempre più alto e Milan e compagni chiudono anche il terzo set e portano alla loro classifica tre importanti punti.

“Vincere non è mai facile- commenta a fine gara Mister Barbiero- abbiamo avuto tre partite e tre vittorie  questo è frutto anche del lavoro e della situazione del momento. Noi, pur allenandoci in pochi, siamo riusciti a stare concentrati . I ragazzi sono rimasti focalizzati sull’obiettivo del campionato, spero e mi auguro che questo sia il risultato del lavoro del girone di andata degli errori fatti. Oggi il primo set poteva prendere una piega strana , lì siamo stati bravissimi a tenere un livello altissimo poi il resto l’ha fatto la qualità dei giocatori. Noi non facciamo i conti ora – si riferisce alla posizione in classifica Barbiero- i conti si fanno alla fine ora penseremo a domenica prossima , cercheremo di lavorare come stiamo facendo ora”. Appunatmento a Reggio Emilia domenica prossima per la cave del Sole Lagonegro.