Ultimo collaudo a Bergamo tra luci e ombre

Un attacco di Rocco Barone nell'allenamento congiunto con Bergamo

Ultimo collaudo per la Delta Group Porto Viro, che chiude la serie di test precampionato sul difficile campo di Bergamo. Un set vinto molto bene, il primo, poi i nerofucsia hanno fatto fatica a trovare continuità nel gioco, al cospetto – vale la pena ricordarlo – di uno dei top team di Serie A2 Credem Banca. C’è molto materiale su cui lavorare insomma per coach Matteo Battocchio, rientrato in settimana dalla trionfale spedizione europea con la Nazionale U20 e subito attivissimo nel dare indicazioni ai suoi a bordo campo. Tra le note positive della giornata, il buon debutto del neoacquisto Riccardo Iervolino, anch’egli fresco di titolo continentale con gli azzurrini.

LA PARTITA
L’allenamento congiunto tra Bergamo e Porto Viro si disputa nell’ambito del Memorial Migliorini-Caironi, anche gli ospiti contribuiscono alla raccolta fondi organizzata dalla società orobica per il piccolo Achille Losa.

Delta Group al via con Garnica e Krzysiek a comporre la diagonale principale, Barone al centro con Maccarone (in prova da Vibo Valentia), in banda subito Iervolino con Pierotti (per la prima volta contro la sua ex squadra), libero Russo. Dall’altra parte, ancora priva di Held la rinnovata Agnelli Tipiesse di Gianluca Graziosi, reduce da tre convincenti successi nei test con Cuneo e Reggio Emilia.

Nonostante i due nuovi innesti, Porto Viro inizia con il piglio della squadra navigata e prende via via il largo. Spiccano i laterali Krzysiek, Iervolino (100% in attacco) e Pierotti che sigillano il primo parziale con 5 punti a testa: 20-25.

Bergamo si sveglia di colpo nella seconda frazione bruciando in partenza gli ospiti. Battocchio spende due time per provare a invertire la rotta, si rivede Sette in seconda linea, dentro anche Zorzi e Bellei, l’aggancio resta un miraggio: 25-17.

Terzo set, Vedovotto per Iervolino tra le fila polesane. Bergamo prende il comando confermandosi invalicabile a muro (5 block a segno solo in questa frazione), Porto Viro si avvicina un paio di volte, ma alla lunga viene tradita dagli errori: 25-20.

Agnelli Tipiesse prepotente anche nella quarta frazione, la Delta Group si affida a Bellei (per Krzysiek) in cerca di nuovi sbocchi offensivi, la vera svolta, però, arriva con il muro, che porta in dote la parità un attimo prima del 20. Decide l’incontro – e non poteva che essere così – l’ennesimo block di Bergamo: 25-23.

Matteo Battocchio commenta così la sua “prima” sulla panchina della Delta Group: “Siamo indietro come ritmo e intensità di gioco, e purtroppo è abbastanza inevitabile considerate le vicissitudini delle ultime settimane. Non posso essere soddisfatto perché abbiamo perso ma sono contento di quello che i ragazzi stanno facendo in settimana in palestra, non stanno mollando un centimetro e stanno provando ogni giorno a mettere un mattoncino in più. L’importante sarà essere dove vogliamo essere al momento giusto”.

TABELLINO
Agnelli Tipiesse Bergamo- Delta Group Porto Viro 3-1 (20-25, 25-17. 25-20, 25-23)

Agnelli Tipiesse Bergamo: Copelli 10, Catone, Cargioli 1, Cominetti 18, Toscani (L), Pahor, Baldi 4, Mazzon 11, Cioffi 2, Padura Diaz 20, Jovanovic 4, n.e. Held, Lavorato e De Luca (L). Coach: Gianluca Graziosi.

Delta Group Porto Viro: Zorzi, Russo (L), Vedovotto 2, Maccarone 5, Sette, Lamprecht (L), Barone 9, Garnica 2, Bellei 6, Pierotti 13, Krzysiek 16, Iervolino 7, n.e. Sperandio, Milan. Coach Matteo Battocchio.