Ultimo pre season: la Conad pareggia 2-2 a Ravenna

Ultimo allenamento congiunto quello di Conad Volley Tricolore che affronta i ravennati. Due squadre ambiziose con una panchina molto lunga, ma quella della Consar RCM ha dimostrato grande carisma. Il match finisce in pareggio per 2-2. Prossimo incontro domenica 9 ottobre ore 18:00; posticipata la prima di campionato.

Le squadre: Reggio schiera la diagonale Sperotto-Suraci, Perotto e Meschiari in banda, al centro Elia e Bucciarelli; difende la seconda linea Cantagalli M. Per Ravenna scendono in campo: Coscione, Bovolenta, i centrali sono Arasomwan e Comparoni, in banda Orioli e Pinali; libero Goi.

Apre le danze Meschiari con un rigore (2-1). Allunga Suraci con un ace (4-6); Comparoni non ci sta e mette a segno un primo tempo (5-6). Altro ace del brasiliano Perotto: è parità (11-11). Suraci prova a replicare in battuta ma Coscione smarca Comparoni, match di nuovo in parità sul 14. Il set è ancora in fase di stallo; la pipe dei rossoblù porta le formazioni sul 17-17. Prima Meschiari e poi Perotto i ragazzi di Cantagalli si prendono un break di vantaggio (17-19). Vince il set Suraci con il suo secondo ace (22-25).

Ravenna parte carica il secondo set, trova un buon allungo per 4-1; prova ad accorciare Suraci, ma il suo attacco nei tre metri non basta: Comparoni mette a segno il punto dell’8-3. Pinali usa le mani del muro giallorosso (11-6). Il vicecapitano Sperotto anticipa il gioco del regista avversario e mette a segno sul suo tabellino un monster block (14-10). Reggio Emilia lotta per accorciare il distacco e ci riesce con due punti di Perotto (17-12). Ace di Mancini, Ravenna guadagna dieci set point (24-14). Un errore di Mian concede il set alla Porto Robur Costa (25-14).

Terzo tempo che da ai giallorossi voglia di rifarsi, ci pensano prima Sperotto e poi Perotto con due ace a dettare il ritmo (2-3). La mette a terra l’opposto Suraci e tiene i suoi attaccati ai padroni di casa (6-5). Coscione gestisce molto bene il reparto schiacciatori e permette alla Consar RCM un vantaggio di quattro misure (11-7). Arasomwan picchia dalla zona tre (14-8). Cantagalli chiama tempo e Meschiari reagisce (17-10). Dalla seconda linea trova il buco Orioli (20-12). Di nuovo set point per i rossoblù che conquistano il set con un ace (25-15).

Si gioca il quarto set con Ravenna avanti per 2-1, questa volta provano a condurre i giallorossi (2-4). La coppia Bucciarelli-Sperotto chiude a muro il 4-7. Errore avversario in battuta e poi la chiude Perotto: Reggio si fa sentire (8-10). Ci pensa Suraci a fermare il gioco con un muro e lo imita poi il capitano Elia (9-13). Accorcia Truocchio Rainieri fermando Suraci a rete, ma lo stesso opposto guadagna di nuovo il break di vantaggio con una parallela (14-16). Appoggio perfetto di Torchia e Sperotto apre in banda a Mariano (16-20). Sale Santambrogio e firma l’ace del 16-21. Set point per Volley Tricolore: si prende il secondo set Alberto Elia con una sette (19-25), finisce in pareggio per 2-2

Il prossimo appuntamento è domenica 9 ottobre a Padova contro la HRK Motta Di Livenza alle ore 18:00 per la prima di campionato. La partita è stata posticipata.

Conad Reggio Emilia – Consar RCM Ravenna: 2-2

22-25(22′), 25-14(23′), 25-15(21’), 19-25(24′).

CONAD REGGIO EMILIA:
Santambrogio 1, Maziarz n.e., Mariano 3, Perotto 16, Cantagalli M. (L), Sperotto 2, Meschiari 9, Cantagalli D.n.e., Mian 1, Elia 5, Torchia (L), Bucciarelli 4, Suraci 15.

Coach: Luca Cantagalli

CONSAR RCM RAVENNA:

Comparoni 12, Coscione 2, Orto (L), Pol 4, Bovolenta 6, Aramsomwan 10, Pinali 12, Goi(L), Mancini 2, Truocchio Rainieri 6, Orioli 8, Ceban 2, Tomassini 0.

Coach: Marco Bonitta

Note Reggio Emilia: ace 7, service error 8, ricezione 53%, attacco 36%, muri 11

Note Ravenna: ace 6, service error 14, ricezione 52%, attacco 49%, muri 10.