Il Pool Libertas conquista la prima vittoria del 2023 battendo 3-1 Lagonegro

POOL LIBERTAS CANTU’ 3

CAVE DEL SOLE LAGONEGRO 1

(20-25, 25-18, 25-23, 25-23)


POOL LIBERTAS CANTU’: Alberini 8, Gamba 20, Preti 11, Ottaviani 14, Aguenier 6, Monguzzi 10, Butti (L1), Compagnoni. NE: Gianotti, Galliani, Mazza, Picchio (L2). All: Denora, 2° All: Zingoni (battute vincenti 6, battute sbagliate 14, muri 9).

CAVE DEL SOLE LAGONEGRO: Izzo 3, Pereira da Silva 27, Urbanowicz 12, Panciocco 9, Bonola 2, Orlando Boscardini 7, El Moudden (L1), Mastrangelo, Armenante , Biasotto Mo. N.E.: Azaz El Saidy, Biasotto Ma., Di Carlo (L2). All: Barbiero, 2° All: Viggiano (battute vincenti 4, battute sbagliate 14, muri 11).

 

Arbitri: Giovanni Ciaccio (Palermo) e Michele Marotta (Prato)

Addetto al videocheck: Elia Forcella

 

Il Pool Libertas Cantù conquista la sua prima vittoria del 2023 battendo per 3-1 la Cave del Sole Lagonegro. Una partita combattuta per lunghi tratti, che i canturini sono stati bravi a chiudere nei momenti decisivi.

Coach Francesco Denora schiera Alessio Alberini in cabina di regia, Kristian Gamba opposto, Giuseppe Ottaviani e Alessandro Preti in banda, Dario Monguzzi e Jonas Aguenier al centro, e Luca Butti libero. Coach Mario Barbiero risponde con Marco Izzo in cabina di regia, Wagner Pereira da Silva opposto, la new entry Jakub Urbanowicz e Marco Rocco Panciocco in banda, Paolo Bonola e Andrea Orlando Bosardini al centro, e Omar El Moudden libero.

A inizio primo set il Pool Libertas prova a scappare con due pipe di Preti e un ace di Alberini (3-0). La Cave del Sole, però, ribalta subito la situazione, chiudendo con un ace di Pancciocco un parziale di 5-1 (4-5). Da quel momento Lagonegro prende il largo guidata da Urbanowicz (5-7, 6-9, 8-12). Orlando Boscardini mura Ottaviani e Coach Denora vuole parlarci su (9-14). E’ lo strappo decisivo: i lucani resistono ai tentativi di rimonta dei canturini, che arrivano anche a -2 (14-16). Gli ospiti ri-allungano con due muri di Wagner su Ottaviani (16-22), e chiudono grazie a una battuta lunga di Monguzzi (20-25).

Nel secondo set il Pool Libertas entra in campo con un piglio diverso, e si porta subito avanti (3-0). Alberini attacca un pallone vagante, e Cantù va a +4 (7-3). Gamba mette a terra la palla del +5 interno (10-5), ma Panciocco e Wagner guidano la rimonta della Cave del Sole. Un errore in ricostruzione, e Coach Denora vuole parlarci su (10-9). Al rientro in campo i canturini riprendono il bandolo della matassa, e Coach Barbiero ferma tutto (13-9). I lombardi non perdono il filo del gioco, e si portano a +6 con Ottaviani (15-9). E’ lo strappo decisivo: Lagonegro lotta ma non riesce a recuperare lo svantaggio. Chiude un attacco out di Wagner (25-18).

A inizio terzo set il Pool Libertas prova a scappare (4-2), ma un ace di Urbanowicz mette il punteggio in parità a quota 4. Si prosegue con le squadre in perfetto equilibrio fino al turno al servizio di Panciocco, che mette in difficoltà la ricezione canturina e permette alla Cave del Sole di allungare (7-10). Un attacco fuori di Orlando Boscardini, e Cantù torna a -1 (9-10). Gamba ricambia il favore due volte consecutive, e Lagonegro scappa (9-13). Un ace di Ottaviani e i padroni di casa tornano sotto (11-13), ma due errori consecutivi convincono Coach Denora a fermare il gioco (11-15). Un errore in ricostruzione dei lucani, e Coach Barbiero ferma tutto (13-15). Un attacco out di Aguenier ed è nuovo +4 esterno (13-17). Gamba si carica la quadra sulle spalle, e Ottaviani piazza l’attacco del sorpasso al termine di un parziale di 6-1 (19-18). Gli ospiti, però, non stanno a guardare e ribattono colpo su colpo. Monguzzi mura prima Wagner poi Urbanowicz, e Coach Barbiero ferma il gioco (23-21). E’ lo strappo decisivo: un attacco di Preti permette ai suoi di vincere il parziale (25-23).

A inizio quarto set la Cave del Sole va subito avanti con un ace di Orlando Boscardini (0-3), ma Gamba guida i suoi al parziale di 6-1 che ribalta la situazione (6-4). Wagner mura Gamba, ed è parità a quota 6. L’opposto canturino piazza l’attacco del nuovo doppio vantaggio per i suoi, e Coach Barbiero ferma il gioco (9-7). E’ sempre lui ad attaccare out la palla del 10 pari. Monguzzi attacca out, e Lagonegro va a +2 (12-14). Orlando Boscardini mura Ottaviani, e Coach Denora vuole parlarci su (15-18). Wagner porta il vantaggio esterno a +4 (15-19). Sembra essere lo strappo decisivo, ma il turno al servizio di Aguenier propizia il parziale di 5-0 che ribalta di nuovo tutto (20-19). Ottaviani e Gamba portano Cantù sul +2, e Coach Barbiero ferma tutto (22-20). E’ lo strappo decisivo: Gamba continua a martellare, ed è lui a mettere a terra la palla della vittoria (25-23).

Queste le parole di Coach Francesco Denora a fine partita: “Questa vittoria ci voleva, perché per le prestazioni che avevamo offerto abbiamo raccolto poco. Oggi magari abbiamo raccolto più punti di quello che meritavamo, se devo essere onesto. Siamo stati bravi a capire i momenti in cui bisognava sbagliare poco, e a fare una gara di sofferenza. Ci è mancata però un po’ di costanza”.