Pineto conquista la Del Monte® Coppa Italia A3

Del Monte® Coppa Italia A3
Pineto alza la Coppa! Macerata lotta ma si arrende 3-1

Finale Del Monte® Coppa Italia A3

Abba Pineto – Med Store Tunit Macerata 3-1 (25-22, 25-21, 17-25, 27-25) – Abba Pineto: Paris 1, Milan 28, Bragatto 9, Link 15, Baldari 10, Basso 9, Giuliani (L), Bongiorno 0, Fioretti 0, Calonico 0, Merlo 3, Mignano 0. N.E. Pesare, Omaggi. All. Tomasello. Med Store Tunit Macerata: Kindgard 2, Wawrzynczyk 13, Pizzichini 1, Morelli 17, Lazzaretto 21, Luisetto 10, Gonzi 0, Gabbanelli (L), Margutti 0, De Col 0. N.E. Ravellino, Bacco, Sanfilippo, Paolucci. All. Gulinelli. ARBITRI: Merli, Marotta. NOTE – durata set: 28′, 28′, 26′, 41′; tot: 123′.

È l’Abba Pineto la vincitrice della Del Monte® Coppa Italia di Serie A3. La formazione di coach Tomasello ha superato la Med Store Tunit Macerata 3-1, al termine di un match combattuto e di alto livello. Dopo aver vinto il primo e il secondo set senza particolari patemi, rispettivamente con il punteggio di 25-22 e 25-21, nel terzo set Pineto subisce il rientro di Macerata (17-25), apparsa in graduale crescita. Il quarto set è il più teso e combattuto, le due squadre lottano testa a testa fino ai vantaggi, dove a trovare il guizzo vincente è proprio Pineto (25-27), che si regala una vittoria tanto prestigiosa quanto bella.

Il premio come Del Monte® MVP della Finale viene assegnato a Sebastiano Milan, autore di 28 punti (21 attacchi vincenti, 4 muri e 3 ace) e di un’ottima prestazione in ogni fondamentale.

Formazioni confermate per le due finaliste: Macerata scende in campo con la diagonale palleggiatore-opposto formata da Kindgard e Morelli, gli schiacciatori sono Wawrzynczyk e Lazzaretto, i centrali Luisetto e Pizzichini, il libero Gabbanelli. Pineto schiera Paris in regia, opposto a Link, in banda troviamo Milan e Baldari, al centro Basso e Bragatto, il libero è Giuliani.

Pineto spinge subito forte al servizio con Paris (6-3) e Link (10-6), facendo soffrire la ricezione di Macerata. Wawrzynczyk trova il muro che vale la parità a quota 12, ma la formazione abruzzese non si lascia intimorire e ristabilisce un discreto margine di vantaggio (15-12), allungando poi 19-14 con Baldari in attacco. La Med Store accorcia le distanze sul 23-21, ma a Pineto non resta che controllare per chiudere 25-22.

Nel secondo parziale l’Abba apre a +4 (8-4) e guadagna margine sul 14-8. Macerata ci crede ancora e torna a far paura sul 15-14, ma fallisce la palla della parità e si ritrova di nuovo ad inseguire alla distanza (20-15). La fuga di Pineto viene arrestata da un buon momento di Morelli in attacco (22-20), ma è lo stesso opposto a regalare agli abruzzesi il set point (24-20). Pineto chiude 25-21 con un diagonale vincente di Milan e può andare sul 2-0.

Prova a reagire Macerata nel terzo parziale, staccandosi sul 4-8, ma l’Abba mantiene la concentrazione e continua a far sentire il fiato sul collo all’avversario. La Med Store respinge ogni tentativo di assalto, volando sul 13-19 con muro di Luisetto e, approfittando di qualche errore di troppo nella metà campo pinetese, può riaprire i giochi portando a casa il set 17-25.

Macerata continua a crescere in avvio di quarto set, con Luisetto che spinge in attacco e carica i suoi (3-6, 4-7). Basso trova il muro della parità e Pineto può tornare in corsa, si procede quindi punto a punto fino al break di Pineto che approfitta del muro di Baldari e si porta avanti 16-14. L’ace di Wawrzynczyk ristabilisce subito la parità a quota 16, Macerata tenta ancora di scappare, ma Pineto continua a rispondere presente e conquista il primo match point sul punteggio di 24-23. Macerata ne annulla due, ma alla terza occasione ci pensa Milan a chiudere i giochi sul punteggio di 25-27 e a regalare la Coppa Italia a Pineto.

Del Monte® MVP : Sebastiano Milan (Abba Pineto)
Spettatori: 1200


Sebastiano Milan (Abba Pineto)
: “È stata una vittoria di squadra, il giusto coronamento ad un percorso particolare, che durante il campionato ci ha visto cadere in alcune partite in cui non era previsto, ma è proprio grazie a questo che oggi siamo riusciti a mettere in campo quel qualcosa in più. Alzare la Coppa è stato bellissimo, ma il clima in generale ha reso tutto speciale: il campo tricolore, l’atmosfera… Questi sono i motivi per cui amo il lavoro che faccio ogni giorno. Il premio Del Monte® MVP è stato una grandissima emozione, voglio ringraziare i miei compagni di squadra, il pubblico, la mia famiglia e la mia fidanzata. Ma adesso la testa va al campionato, perché nel giro di un mese e mezzo ci giocheremo tutto.”
Enrico Lazzaretto (Med Store Tunit Macerata): “Nei primi due set Pineto ha giocato molto bene, mentre noi siamo stati sottotono, ma nel terzo set ci siamo ripresi e nel quarto siamo riusciti a partire molto bene. Poi purtroppo abbiamo fatto alcuni errori di troppo che ci hanno demoralizzato, mentre Pineto ha beneficiato di un paio di Video Check a loro favore. Perdere la Finale non è mai bello, ma lo sport è anche questo. Ne usciamo comunque con la consapevolezza di poter arrivare molto in alto, lavorando con costanza tutti i giorni per compensare le nostre lacune.”

 

Del Monte® Coppa Italia A3
L’albo d’oro della manifestazione

Stagione             Vincitrice                                             Sede
2019/20             Olimpia Bergamo (A2)*                   Casalecchio di Reno (BO)
2020/21             Agnelli Tipiesse Bergamo (A2)*      Cisano Bergamasco (BG)
2021/22             Tinet Prata di Pordenone                  Bologna
2022/23             Abba Pineto                                       Macerata

* Edizione con formula “mista” A2 e A3

Del Monte® Coppa Italia A3
Le squadre vincenti. Prima vittoria per Pineto

1 vittoria: Abba Pineto (2022/23), Tinet Prata di Pordenone (2021/22)

2 vittorie: Bergamo (2019/20*, 2020/21*)

*
Edizione con formula “mista” A2 e A3

 

Del Monte® Coppa Italia A3
Le edizioni passate. Seconda edizione per la Coppa Italia A3, dopo le due edizioni miste A2-A3

Stagione 2019/2020* – Bologna, 23 febbraio 2020
Finale
Olimpia Bergamo – Sarca Italia Chef Centrale Brescia 3-2 (25-21, 22-25, 25-21, 25-27, 15-13)

Stagione 2020/2021* – Cisano Bergamasco (BG), 11 marzo 2021
Finale
Agnelli Tipiesse Bergamo – Delta Group Rico Carni Porto Viro 3-0 (25-21, 25-21, 25-10)

* Edizione con formula “mista” A2 e A3

Stagione 2021/22 – Bologna, 5 marzo 2022
Finale
Videx Grottazzolina – Tinet Prata di Pordenone 2-3 (23-25, 27-29, 25-20, 25-20, 9-15)

Stagione 2022/23 – Macerata, 11-12 marzo 2023
Finale
Abba Pineto – Med Store Tunit Macerata 3-1 (25-22, 25-21, 17-25, 27-25)

Del Monte® Coppa Italia A3
Tuscania conquista il 3° Posto nella gara delle 15.00

Finale 3°/4° Posto Del Monte Coppa Italia A3

Farmitalia Catania – Maury’s Com Cavi Tuscania 0-3 (20-25, 20-25, 18-25) – Farmitalia Catania: Fichera 1, Zappoli Guarienti 6, Jeroncic 4, Tasholli 15, Disabato 9, Smiriglia 2, Casaro 0, Zito (L), Nicotra 2. N.E. Maccarrone, Battaglia, Frumuselu, Fabroni. All. Kantor. Maury’s Com Cavi Tuscania: Parisi 0, Sacripanti 12, Aprile 2, Onwuelo 9, Corrado 12, Festi 14, Cipolloni Save 0, Sorgente (L), Ruffo 1, Stamegna 2, Licitra 1, Menchetti 0. N.E. Quadraroli. All. Passaro. ARBITRI: Cecconato, Cruccolini. NOTE – durata set: 24′, 26′, 27′; tot: 77′.

La Maury’s Com Cavi Tuscania conquista il terzo posto nella Del Monte® Coppa Italia di Serie A3. La squadra di coach Passaro supera la Farmitalia Catania 3-0 al termine di un match dal risultato mai in discussione.

La Farmitalia conduce per buona parte del primo parziale, ma sul 13-14 arriva il sorpasso di Tuscania, che prende le redini del gioco e va a vincere 20-25. Sulla stessa linea anche il secondo set, dove la Maury’s Com Cavi prosegue la sua marcia, staccando presto l’avversaria e viaggiando spedita verso il 20-25 finale. Pura amministrazione il terzo parziale, con Tuscania che prende subito il largo e, con una buona prestazione, conquista il 18-25 finale.

Tuscania e Catania chiudono così la pratica Del Monte® Coppa Italia. Da domani potranno tornare a concentrarsi sul campionato, dove la formazione siciliana è saldamente in testa alla classifica del Girone Blu e quella laziale occupa attualmente il quarto posto dello stesso girone.