domani il derby dello Jonio

Vigilia di campionato per la Salento d’amare Taviano che domani pomeriggio affronterà in trasferta il “Città di Corigliano” nella gara dell’ottava giornata di ritorno del campionato di serie A2 Tim.
Per i giallorossi di Massimo Dagioni, vittoriosi sabato scorso contro l’Ermolli Castelnuovo, si tratta di un banco di prova importante nell’iter di risalita verso posizioni più tranquille della graduatoria.
I calabresi, neopromossi nella serie cadetta, ma dotati di un organico da play-off, hanno dimostrato in questa stagione di poter ambire a traguardi importanti, centrando la qualificazione alla Final Four di Tim Coppa Italia e viaggiando a ridosso della zona play-off.
Sul proprio campo, poi, sanno di poter contare sull’apporto di un pubblico tra i più numerosi della categoria.
Dopo la sconfitta patita ad Ancona (3-2), Bry e soci si trovano a 31 punti in classifica, equidistanti dal settimo posto e dalla zona retrocessione.
Calcoli che non riguardano il club della città dei fiori che, come più volte precisato dal proprio staff tecnico, dovrà, d’ora innanzi, vivere alla giornata e cercare l’affermazione contro qualsiasi avversario.
Dopo la sbornia di appuntamenti della passata settimana, la squadra si è potuta allenare con maggiore regolarità, preparando la sfida in Calabria nel migliore dei modi.
Unico incoveniente: le condizioni di Axè che ieri è stato costretto a saltare la seduta d’allenamento, ma che sarà comunque arruolato alla truppa che partirà nel pomeriggio alla volta della cittadina posizionata sull’altra sponda dello jonio.
La storia delle due società si è spesso incrociata nelle ultime stagioni. Tra le due tifoserie esiste, peraltro, un rapporto di amicizia che risale alle prime sfide del 2002.
Taviano e Corigliano si sono affrontate, sinora, in sette occasioni (6-1), cinque delle quali nel Salento, tra serie A2, Coppa Italia di B, regular season e play-off 2003.
L’unica vittoria dei cosentini risale al match di ritorno delle semifinali play-off 2003, allorquando Speranzini e soci, guidati da Camillo Placì, costrinsero alla bella i giallorossi, imponendosi, nella bolgia del Brillia, con il punteggio di 3-1, prima di capitolare nel match decisivo disputato nel Salento (3-0).
In una sola occasione, poi, il confronto si è concluso al tie-break.
Alla gara di andata, invece, è legato il ricordo della prima affermazione giallorossa in questo campionato (3-0), coincisa con l’esordio di Massimo Dagioni sulla panchina tavianese.
Sulla panchina del Corigliano ci sarà regolarmente coach Babini che ha commutato la squalifica per un turno con la sanzione pecuniaria.
La Salento d’amare effettuerà la seduta di rifinitura al Brillia nella mattinata di domani, prima della sfida, fissata per le ore 18.00 ed a cui dovrebbero assistere numerosi supporter provenienti dal leccese.
Arbitri dell’incontro i signori Montanari Massimo di Lugo e Nicola Savino di Bologna.

SALENTO D’AMARE TAVIANO – AREA COMUNICAZIONE
Umberto Morigine (392.0089891

nella foto Andrea Magrì.