La Codyeco soffre ma espugna Ferrara

Carife Ferrara: Ferrioli, Matheus 17, Stagni 8, Jeliazkov 15, Sirri 15, Rubacek 23, Zappaterra (libero), Mengozzi, Pietrelli 2, Lucchi, Vanini n.e, Aiello n.e. All. Beccari.

Codyeco Lupi Santa Croce: Tiberti 4, Falasca 16, Forni 14, Pagni 9, Suela 13, Wallace 15, Pieri (libero), Miscio, Ciappi, Gerbi, Rinelli. All. Provvedi.

Successione sets: 20-25 in 25′, 25-22 in 25′, 22-25 in 29′, 25-19 in 25′, 13-15 in 20′.

Battute errate Ferrara 19 Aces 10
Battute errate Codyeco 15 Aces 5

Arbitri: Cerquoni e Balboni

Spettatori 630

La Codyeco continua la propria marcia in vetta alla classifica espugnando l’ostico campo del Ferrara e conquistando così la 16° vittoria nelle ultime 17 partite. I conciari scendono in campo con la formazione tipo, mentre Ferrara deve rinunciare all’infortunato Aiello sostituito da un Rubacek partito in sordina ma alla fine migliore in campo. La Codyeco parte forte spinta anche dai 100 e più tifosi giunti da Santa Croce per quest’importante partita, portandosi subito in vantaggio e gestendo al meglio il primo parziale. A nulla valgono i cambi di Beccari, perchè la Codyeco conquista il parziale col punteggio di 25-20. Nel secondo set però la partita cambia: Ferrara aumenta la propria efficacia in servizio mettendo in seria difficoltà la ricezione santacrocese. Sirri e Rubacek picchiano forte, coadiuvati da un ottimo Jeliazkov, pressochè infermabile in primo tempo. La Codyeco si vede scappare i romagnoli dopo il secondo time-out tecnico e a niente valgono i tentativi i rimonta. Ferrara chiude per 25-22 e parte bene anche nel terzo set, dove la Codyeco però appare più concentrata in ricezione ed efficace in attacco. Il parziale è equilibrato, ma il servizio di Suela scava il break prima del secondo tempo tecnico di sospensione. A quel punto ai santacrocesi basta gestire il cambio palla ed il gioco è fatto: 25-22. Quando tutto fa presagire che la Codyeco possa chiudere per 3-1 ecco l’orgoglio del Ferrara: Stagni mura la palla del possibile 11-6 per la Codyeco nel quarto set, e dal quel punto in casa santacrocese si spenge la luce. I romagnoli, con uno Stagni ispiratissimo, compiono alcune straordinarie difese che danno morale, si avvantaggiano di un paio di dubbie decisioni arbitrali e, con un parziale di 19-9, vincono meritatamente il set. Nel tie-break però la Codyeco reagisce da grande squadra, facendo capire che è prima in classifica non per caso. Ferrara comunque non molla e il set viaggia sul punto a punto fino al 13-13 quando la Codyeco prima conquista il match point in cambio palla e poi chiude con un muro di Pagni, portando a casa due punti importanti al cospetto di un avversario veramente in forma, sicuramente quello che nelle ultime partite ha messo più in difficoltà Tiberti e compagni. Migliore in campo, come già detto, Rubacek, mentre nella Codyeco abbastanza bene Suela e Forni mentre gli altri hanno sofferto un po’ l’ottima giornata della Carife. Tutto sommato due punti guadagnati su un campo difficilissimo, che tengano alto il morale e danno fiducia in vista della partita casalinga col Castelnuovo di domenica prossima. Una citazione particolare va ai tifosi biancorossi giunti in massa da Santa Croce per sostenere i propri beniamini.

Andrea Costanzo andreacosta@interfree.it www.lupipallavolo.it
addetto stampa Codyeco Lupi Santa Croce