Grottazzolina in casa alla prima di campionato

Sarà un debutto all’insegna delle squadre marchigiane, quello della Kemas Lamipel nel campionato di A2 2017-18.
Al primo turno, contrariamente alle aspettative generali, i “Lupi” saranno in casa e, fra le mura del PalaParenti ospiteranno i fermani del Grottazzolina.
Alla seconda giornata trasferta nelle Marche, a Civitanova, nello splendido impianto dell’Eurosuole Forum, contro il Potenza Picena. Alla terza santacrocesi ancora fuori, stavolta in quel di Reggio Emilia in un PalaBigi ben noto ai colori biancorossi.
Al quarto turno i conciari riceveranno il Catania, una formazione che da anni mancava all’appello in A2 e che si ripropone con spirito battagliero.
Queste le prime quattro giornate, con un inizio di campionato che non ha messo le così dette big (Siena e Roma), subito di fronte al team di Totire, bensì compagini – sulla carta – di minor spessore tecnico, anche se alquanto pericolose, da affrontare con la massima attenzione e determinazione.
Le formazioni con maggior credito arriveranno tuttavia alla quinta ed alla sesta di campionato con la Roma di coach Spanakis a Santa Croce e, al turno successivo coi conciari in quel di Siena.
In seguito Ciulli e compagni riceveranno la visita della Materdomini di Castellana Grotte per poi recarsi alla Spezia contro il Massa.
Il nono turno vedrà i biancorossi sostare e poi ripartire da Aversa, concludendo il girone d’andata in casa con i leccesi dell’Alessano. Il campionato scatterà domenica 24 settembre e concluderà la prima parte il domenica 21 gennaio. Ogni confronto sarà alquanto tirato per l’equilibrio delle forze anche se va riconosciuto che Siena disporrà di un organico sueriore agli altri con un opposto come Nemec pronto a fare la differenza.
“Tutti i nostri avversari – ha specificato il consigliere Andrea Landi – si sono rinforzati e checchè se ne dica, ogni anno la competizione si fa sempre più tosta.
Innanzi tutto voglio precisare che i “Lupi” resteranno a Santa Croce pur notando che società come Chiusi e Civita Castellana, hanno puntato, nel tempo, su città come Siena e Roma per darsi un nuovo volto ed accrescere la loro visibilità, con i grossi sponsor più appetibili. Noi non ci siamo mossi ma vogliamo e chiediamo a tutti di aiutarci, di sostenere in qualsiasi modo la nostra squadra e questo gruppo di dirigenti che cercano di far capire a tutti la loro determinazione ed il loro attaccamento a Santa Croce”.
Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi” Santa Croce