Superata al tie break Gioia del Colle in una gara vietata ai deboli di cuore

Cambiano le capolista del Girone Blu A2, ma un fattore rimane invariato: la Monini Marconi. Dopo una battaglia sportiva lunghissima e con ritmi serrati, gli oleari hanno ragione al tie break di una grande Gioiella Micromilk Gioia del Colle conquistando la terza vittoria in tre gare di campionato. Non la migliore prestazione possibile in casa olearia, ma una nuova conferma che questa squadra ha un grande carattere e un cuore enorme. E, da stasera, un beniamino in più, il “canadese volante” Lucas Van Berkel.

Formazione confermata per gli ospiti, l’unico cambio in casa spoletina è Van Berkel per Cubito al centro. Il canadese ripaga subito la fiducia con l’ace dell’1-0, Giannotti lo imita per il 3-1. Cetrullo da la scossa agli ospiti sia in battuta che in attacco, complice qualche sbavatura in ricezione della Monini Gioia si porta sul 4-7 e per Provvedi è già tempo di time out. Gioia difende tantissimi palloni e conquista un buon break (7-12), spinta dall’ottima distribuzione del suo regista Marchiani. Provvedi ferma di nuovo il gioco sul 10-15 ma la Monini, a differenza delle precedenti uscite, non riesce a cambiare marcia e a rimontare nonostante gli ingressi di quasi tutti gli elementi della panchina. La Gioiella prende il largo e chiude con un agevole 18-25, nonostante un buon finale degli spoletini.

Che rientrano in campo nel secondo parziale con un’altra faccia e due muri punto stampati da capitan Corvetta (6-2). Van Berkel si esibisce in un paio di attacchi al fulmicotone, Giannotti torna bomber e porta i suoi sul 13-8 prima che Zamagni schianti a terra il primo tempo del 14-8. Ci vuole il video check per confermare che due attacchi ospiti siano effettivamente fuori, Spoleto si invola sul più dieci (21-11) e chiude con un ace di Galliani e un margine maggiore a quello degli avversari nel primo parziale: 25-15.

I primi tempi segnano l’inizio del terzo set: due vincenti per parte con tutti e 4 i centrali a segno. Il primo break è per gli ospiti, muro di Erati su Zamagni, Giannotti con un ace ribalta la situazione (7-6). Dopo due set quasi a senso unico adesso la partita è moto bella, Gioia strappa ancora con due muri consecutivi e per Provvedi il time out è obbligatorio. Si procede punto a punto fino al 20 pari poi, dopo l’ennesimo attacco vincente di Van Berkel Mastrangelo chiama time out per parlare coi suoi. Un’azione pazzesca conclusa da un attacco out di Cetrullo da il break alla Monini (22-20), lo stesso opposto pugliese però pareggia e stavolta il time out è per Provvedi. Il finale è di un’intensità pazzesca, lo risolve Mariano con due giocate da campione ed è 2-1 Spoleto.

Con Mariano in campo e Galliani in panchina, Spoleto inizia il quarto set con qualche fatica mentre Gioia appare più sciolta (3-7). C’è l’aggancio a quota 9 grazie al muro di Zamagni su Erati ma gli ospiti giocano una pallavolo modo più fluida rispetto oleari e mantengono un piccolo vantaggio. Almeno fino a quando Van Berkel non decide di fare il fenomeno in attacco e in battuta riequilibrando il punteggio a quota 15. Finale ancora una volta al cardiopalma in cui i pugliesi sono bravi a mantenere fino alla fine un break di due punti. Chiude un mani out di Grassano, si va al tie-break.

Il primo strappo è di marca olearia, ace con l’aiuto del nastro di Mariano (5-3). Si cambia campo sempre con la Monini a più due, ma il “gallo” si mette a cantare dai 9 metri e confeziona due ace di importanza capitale. Sembra finita e invece Gioia risorge dalle sue ceneri piazzando un break di 3-0 che riapre tutto. E’ un finale ancora una volta vietato ai cuori deboli, lo risolve a favore dei padroni di casa un primo tempo vincente di Zamagni: è delirio al Palarota.

Monini Spoleto – Gioiella Micromilk Gioia del Colle 3-2 (18-25; 25-15; 26-24; 23-25; 15-13)

Monini Spoleto: Zamagni 10, Bertoli 9, Giannotti 21, Galliani 12, Van Berkel 19, Corvetta 3, Bari (L), Mariano 4, Agostini 1, Costanzi, Segoni 1, Cubito, Katalan, Di Renzo (L). All: Provvedi

Gioiella Micromilk Gioia del Colle: Del Vecchio 19, Scopelliti 7, Cetrullo 15, Erati 13, Grassano 11, Marchiani 5, Casulli (L), Joventino, Link, Bernardi, Luppi, Anselmo, De Santis (L). All: Mastrangelo

(L’esultanza di Corvetta e Van Berkel – foto Cristian Sordini)
Ufficio stampa Monini Marconi Spoleto