BLM Group Arena, anche gli azzurri Giannelli e Nelli in gruppo

Trento, 1 ottobre 2018

Ripresa degli allenamenti questo pomeriggio alla BLM Group Arena di Trento per la rosa dell’Itas Trentino che, gradualmente, inizia a diventare sempre più vicina a quella disegnata in estate. Dopo Grebennikov e Van Garderen nella giornata di sabato, da oggi al gruppo si sono uniti anche gli azzurri Simone Giannelli e Gabriele Nelli, che hanno regolarmente svolto la doppia sessione (pesi e palla) che ha aperto la settima ed ultima settimana di preparazione che la porterà alla Final Four Del Monte® Supercoppa 2018, in programma nel prossimo weekend a Perugia. Nei prossimi giorni sarà invece la volta di Davide Candellaro, Srecko Lisinac, Uros Kovacevic e Aaron Russell.
In vista del primo impegno ufficiale, l’Itas Trentino sosterrà allenamenti simili a quello odierno anche martedì 2 e mercoledì 3 ottobre, prima della serata di presentazione alla Città che si terrà al Teatro Sociale di Trento a partire dalle ore 20.
Il trasferimento in Umbria è previsto nella serata di giovedì, subito dopo la seduta tecnica del pomeriggio. Venerdì infatti i gialloblù saranno la prima squadra a scendere in campo al Pala Barton per l’allenamento della vigilia della semifinale contro Perugia, e lo faranno fra le 15 e le 16.30.
“Ho addosso tanta voglia di allenarmi, di ricominciare subito – ha spiegato Giannelli al microfono di Trentino Volley Tv – anche se ovviamente avrei preferito farlo qualche giorno più tardi ma solo perché avrebbe significato giocare sino a domenica il Mondiale con la Nazionale. I giorni che ci separano dal primo appuntamento dalla stagione sono pochi ma va bene così: proveremo a fare del nostro meglio in Supercoppa, attingendo alle attuali possibilità che non sono comunque limitate. Sono curioso di conoscere i nuovi compagni, di tuffarmi in questo inedito ruolo di capitano e di scoprire, un po’ alla volta, le qualità della rosa. Della partecipazione al torneo iridato appena concluso mi resta consapevolezza del valore dell’Italia che comunque è grande; aver steccato la partita con la Serbia ha penalizzato notevolmente il nostro successivo cammino ma ci teniamo comunque il percorso che abbiamo fatto durante tutta l’estate”.

Trentino Volley Srl
Ufficio Stampa