Brugherio soffre, sa reagire ma Porto Viro concretizza di più

BRUGHERIO, 27 OTTOBRE 2019- Brugherio sa soffrire, sa reagire ma al quarto set la seconda giornata del Campionato di Serie A3 Credem Banca termina con gli ospiti della Delta Po Porto Viro che conquistando l’intera posta in palio (1-3). Il primo set è un monologo della squadra di Zambonin che sfrutta al meglio la tensione dei brugheresi, frenati in battuta e scomposti a muro, l’arma letale degli ospiti che ne rifilano 5 in un solo parziale. Si scioglie Brugherio e regala al pubblico, che non delude le attese e si conferma un numeroso e caloroso valore aggiunto per i rosanero, un esaltante secondo set. Cantagalli e Fantini sono il giusto scossone per portare a casa il parziale. Sono Diavoli belli quelli in campo che viaggiano ad alta intensità; pressing in battuta, presenti a muro con Santambrogio che orchestra bene i suoi producendo un collettivo che è parecchio lontano dal monocolore di prima. Col 48% in attacco contro il 32% avversario, Brugherio vince la battaglia del secondo set 25-20. Il terzo è frenetico, punto a punto ma i ragazzi di Durand sbagliano troppo e Porto Viro ha in rosa giocatori troppo esperti per non poterne approfittare ed il set si chiude 19-25. Si gioca tutto la squadra di casa in questo quarto set, rosanero che riescono ad arginare gli ospiti mantenendo costante il punto a punto fino al 17 pari; Dordei è però una furia ed insieme a lui torna a crescere l’intera squadra. Mitkov e Cantagalli fanno la voce grossa nell’ultimo tentativo di riaprire il match sul 22-24 ma Cuda chiude 22-25 il quarto set e la gara 1-3. 

LE FORMAZIONI
Coach Durand parte con Santambrogio in cabina di regia con opposto Cantagalli, al centro Fumero e Cariati, Fantini e Mitkov schiacciatori, Raffa Libero.

Dalla panchina della Biscottificio Marini Delta Po Porto Viro si parte con Kindgard e Cuda sulla diagonale palleggio-opposto, Luisetto-Sperandio centrali, Lazzaretto-Dordei schiacciatori, libero Lamprecht.

PRIMO SET- Un muro e due servizi out della Gamma Chimica Brugherio portano Porto Viro a partire subito +3. Cantagalli in diagonale ferma il sestetto e con un’ invasione ospite si mettono in moto anche  i brugheresi. Secondo muro per i veneti che salgono a quota 2-5 con Durand che chiede il time out. Al centro è Sperandio a rifilare il 2-6, 2-8 dopo l’ace di Dordei. Fair play in campo con Porto Viro che conferma il tocco a muro su attacco di Cantagalli anche se la situazione è stazionaria sul +6 ospite (3-9). Muro scomposto dei Diavoli che subisce prima un mani out di Lazzaretto e poi lascia Luisetto passare in mezzo e non c’è tregua per Brugherio, 6-12. Finalmente macina gioco la squadra di Durand che accorcia 9-13 con Cantagalli dalla seconda linea. Time out di coach Zambonin. Rientro in campo da tre punti per Porto Viro 10-17. La palla passa a Santambrogio, tiene la ricezione di Lazzaretto, schizza invece in tribuna la difesa di Raffa. Muro velenoso di Sperandio 10-20. Cantagalli piazza il 12-22, 13-22 ma il set si chiude con un attacco out di Santambrogio 14-25.

SECONDO SET- Un infinito scambio apre il secondo parziale di gioco che assegna il punto a Porto Viro ma l’ace di Fantini da la carica ai compagni che si mettono avanti 2-1. Cantagalli passa in mezzo al muro 3-1. Sperandio questa volta mura Cantagalli 3-2 e veloce Porto Viro è di nuovo avanti 3-6 con Brugherio che torna in panchina. Questa volta il muro ospite non ferma il nostro opposto Cantagalli che fa suo anche il muro secco del 5-6. Rimette piede avanti la formazione ospite con un muro su Santambrogio ma di rabbia Cantagalli porta la squadra a -1 10-11. Fenomenale la diagonale di Cantagalli e anche il mani out del 12 pari. La pipe di Fantini scatena il pubblico rosanero e sul vantaggio di Brugherio 13-12 coach  Zambonin chiama il tempo. Al rientro in campo diagonale stretta di Mitkov ed ace di Fantini 14-12, seguiti da un primo tempo velocissimo di Gianotti. Brugherio chiama il check per un tocco a muro che però non viene confermato, Porto Viro sale a 14. Altro attacco per Mitkov. La Gamma Chimica Brugherio continua ad esprimersi con intensità (18-15) e nessuno ferma l’opposto vice campione del mondo Cantagalli; attacchi a raffica fino al 21-16. Cariati rincara con primo tempo (22-16). Terza chiamata di video check di gara, questa volta per un servizio assegnato agli ospiti ma chiamato out da Brugherio. Conferma a video ed arriva il ventiquattresimo punto per la squadra di Durand.  A 20 si ferma la corsa di Porto Viro ed il cambio campo è sul 25-20 per la squadra di casa. 

TERZO SET- Bella l’energia che apre il terzo set con Porto Viro che risponde al muro di Fantini con un ottimo turno in battuta, servizio che continua ad essere vincente per gli ospiti con Luisetto che trova l’ace del 6-9. Sbaglia quello successivo e Brugherio apre le danze 7-9 e trattiene Porto Viro a distanza ravvicinata grazie al mani out di Cantagalli (8-10). Dordei raddoppia con mani out ed ace sul nostro libero Raffa 8-12. Muro out su attacco di Mitkov (9-12). Arriva una fase di difficoltà per Brugherio in difesa e sul 9-14 coach Durand richiama i suoi. Continua il +5 di Porto Viro. Ancora una volta il video check risolve una situazione dubbia, ball in ed è punto per Brugherio 11-15, 12-15 con la diagonale di Cantagalli che supera il muro a tre degli ospiti (12-15). Lazzaretto serve out (13-16) ma Luisetto rimedia 13-17. Fantini in mezzo al muro 14-17 e Santambrogio regala l’ace del 15-17. Si torna in panchina dopo la convalida a video del no touch da parte del muro di Porto Viro che allunga ancora (15-19). Dopo due servizi in rete di Martin e Fantini, Cuda 16-21, anticipo del 25-19 che porta gli ospiti avanti nel conteggio dei parziali 2-1 

QUARTO SET- Ad alta tensione la partenza del quarto set. 3-2 per la formazione di coach Zambonin ma Brugherio risponde con l’ace di Gianotti del 3 pari. Ruota i suoi Santambrogio in attacco e la pipe servita a Fantini è un ottimo 5-6, immediato 6 pari dopo il muro del regista rosanero. In rete Mitkov che però riceve il servizio ospite e Cantagalli può scatenare il braccio per il 7 pari. Attacco out ed invasione fanno salire Porto Viro (7-9)  che però è altrettanto fallosa. Dopo il 9 pari ace di Santambrogio con Brugherio che torna a guidare 10-9. In costante equilibrio questo set e sull’11-12 arriva la chiamata in panchina di coach Durand per cercare di fermare questo momento di coraggio degli ospiti. Sembra allontanarsi Porto Viro 12-14 ma Cantagalli fa cantare il 13-14. Sa attendere Brugherio, Raffa difende ed è tutto per Cariati il muro del 15 pari così come la prima intenzione che porta la Gamma chimica a +1 16-15. Out il servizio di Cantagalli, tutto da rifare fino al 17 pari. Troppa foga porta all’errore e Brugherio è sotto 17-20. Due regali arrivano da Lazzaretto al servizio 18-20 e dalla diagonale out di Dordei 19-20. Brugherio non riesce a sfruttare questi passaggi a vuoto degli ospiti che si ricompongono 23-20. Cantagalli 21-23. Mani out di Mitkov 22-24. Ma chiude Cuda 22-25 per la vittoria da tre punti 1-3 sul campo di Brugherio. 

LE DICHIARAZIONI:
Coach Durand: “Non è l’esordio sperato contro una formazione che sapevamo essere molto buona. Come settimana scorsa siamo partiti con un set di ritardo, nel secondo abbiamo battuto e murato bene ed espresso un buon gioco così come ci eravamo prefissi, purtroppo nel terzo set otto errori in battuta ci hanno un pò tagliato le gambe e non siamo riusciti a ricucire quel gap e poi nel quarto ci è mancata in alcune palle di ricostruzione quella lucidità per risolvere a nostro vantaggio il punto a punto. Si è visto un piccolo passo avanti ma siamo ancora lontani dall’essere un gruppo sia nel ragionare tutti nella stessa maniera sia nel gioco. Oggi la distribuzione è stata tanto su Diego, lui ha fatto bene, abbiamo bisogno di lui ma alla fine era in debito di ossigeno e non è riuscito a giocare con la giusta lucidità come avrebbe fatto se avesse toccato qualche pallone in meno. Diciamo che dobbiamo abituarci subito a questa nuova categoria, c’è tempo, però bisogna iniziare ad avere un pò più di fame come gruppo, a ragionare più di squadra e capire che non ti regala nulla nessuno. Il cambio del palazzetto è stato indolore, il nostro pubblico è stato bello, noi avremmo potuto fare un regalo a tutte le persone che sono venute a vederci ma la squadra c’è. Dico loro di ritornare perché vedranno sicuramente che cresceremo, miglioreremo e queste partite poi le porteremo a casa”. 

 

2° giornata Campionato A3 Maschile Credem Banca
Gamma Chimica Brugherio- Biscottificio Marini Delta Po Porto Vito (1-3)
(14-25, 25-20, 25-19, 22-25)

TABELLINI
Gamma Chimica Brugherio: Santambrogio 2, Cantagalli 28, Fumero 1, Cariati 5, Fantini 12, Mitkov 7, Raffa (L), Piazza, Teja, Gianotti 2, Ne; Innocenzi, Cavalieri. All. Durand

Marini Delta Po Porto Viro: Kindagard 2, Cuda 13, Dordei 21, Luisetto 2, Sperandio 7, Lazzaretto 9, Turski 1, Daniel Nelson, Bernardi, Lamprecht (L), NE: Marzolla, Fregnan (L). All. Zambonin 

NOTE:
Arbitri: 1° arbitro Roberto Pozzi , 2° Rachela Pristerà 
Durata set: 22’, 31’, 27’, 29’

Gamma Chimica Brugherio: battute vincenti 7, battute sbagliate 16, muri 2, ricezione 67%, attacco 44%
Marini Delta Po Porto Viro: battute vincenti 3, battute sbagliate 18, muri 12, ricezione 48%,  attacco 45%