Ko interno: la serie A3 comincia col piede sbagliato

BCC LEVERANO 1
GIS OTTAVIANO 3

(25-22, 16-25, 17-25, 23-25)

BCC LEVERANO: Sciurti ne, Schipilliti 8, Cagnazzo G. 1, Galasso 5, Torchia (libero), Balestra 0, Occhiogrosso ne, Leone 2, Hukel 14, Orefice 19, Serra 7. Allenatore: Zecca

OTTAVIANO: Lucarelli ne, Ardito (libero), Giualiano ne, Libraro E. 18, De Prisco ne, Libraro A. 1, Ndrecaj ne, Iervolino ne, Guancia 0, Sette 11, Bonina 10, Ivanov 20, Giacobelli 14. Allenatore: Libraro G.

Arbitri: Stancati e Di Bari

Durata set: 28′, 25′, 24′, 28′

Errori in battuta: Leverano 12, Ottaviano 15; Ace: Leverano 1, Ottaviano 2; Muri vincenti: Leverano 4, Ottaviano 13

Parte male l’avventura della BCC Leverano nel nuovo campionato di Serie A3 Credem di pallavolo. Al PalaSport “William Ingrosso” di Taviano ad avere la meglio meritatamente è la GIS Ottaviano di mister Gennaro Libraro che si affida ad Antonio Librario in regia, pronto a servire le bocche di fuoco di Enrico Libraro, Ivanov e Sette, Giacobelli e Bonina al centro, Ardito libero. I padroni di casa, allenati da coach Andrea Zecca, si presentano ai nastri di partenza con la diagonale composta da Balestra e Orefice, Galasso e Hukel laterali, Serra e Schipilliti al centro, Torchia libero. I salentini partono bene, trascinati soprattutto da capitan Orefice. Gli ospiti si affidano ai muri dei centrali che cominciano a leggere bene le traiettorie d’attacco degli avanti salentini. La sfida si mantiene equilibrata fino al 17-17, poi due muri consecutivi su Orefice portano i campani avanti nel punteggio. I gialloblù tengono dritta la barra e con i primi punti di Hukel nel campionato italiano rimettono la testa avanti sul 22-20, prologo alla vittoria del set con Galasso che astutamente trova le mani del muro per il 25-22. La luce per la BCC Leverano, però, si spegne qua. Nel secondo game la GIS Ottaviano scende in campo con una ferocia che lascia esterrefatti i padroni di casa. Il parziale è di 1-7 e la formazione di mister Zecca non trova mai il bandolo della matassa per abbozzare una seppur minima reazione. Bonina e Giacobelli fanno il bello e il cattivo tempo a muro, Ivanov ed Enrico Libraro, quest’ultimo determinante anche al servizio, trovano praterie immense nella retroguardia leveranese. Ed è proprio Enrico Libraro a trovare la parità nei set con il punto del 16-25. Il colpo annichilisce Orefice e compagni che partono male pure nel terzo set. Ottaviano mantiene solidamente il vantaggio di 5 punti e sul finire del parziale accelera ulteriormente fino al muro finale di Giacobelli per il 17-25. La formazione campana, sull’onda dell’entusiasmo, parte alla grande anche nel quarto game, portandosi avanti sull’11-16 con l’ennesimo muro della partita, questa volta su Schipilliti. Sul 15-18 la BCC Leverano ha una reazione di orgoglio e lentamente accorcia le distanze, fino al 23-23 grazie a Hukel. Tuttavia, è proprio lo schiacciatore slovacco a sparare fuori l’attacco decisivo, quello che dà a Ottaviano il 23-25 per la vittoria finale. Per la BCC Leverano ci sarà molto da lavorare.