La Gas Sales Piacenza cede ai campioni di Civitanova

Niente da fare per la Gas Sales, che inizia il girone di ritorno senza punti di fronte a una Civitanova che ha dimostrato di attraversare un eccellente periodo di forma. Per i marchigiani arriva il tredicesimo successo consecutivo in campionato, mentre Piacenza oppone una buona resistenza solamente fino a metà della prima frazione poi non riesce più a reggere il ritmo degli avversari, trascinati da un Juantorena premiato come miglior giocatore.
Di fronte a un PalaBanca vestito a festa, con 3100 spettatori sugli spalti e un colpo d’occhio eccezionale, i primi applausi sono per Robertlandy Simon: il cubano ha lasciato un ricordo indelebile in Emilia e i Lupi Biancorossi gli dedicano uno striscione con la scritta: “Dove tutto è cominciato. Questa sarà sempre casa tua”. Il centrale applaude, e forse anche si emoziona, poi però quando entra in campo non fa sconti.
La Gas Sales trova il primo vantaggio con un diagonale di Nelli che vale il 6-5, ma sarà l’unica volta in cui i padroni di casa metteranno avanti la testa. Non è una prima frazione perfetta neppure dalla parte della Lube (alla fine i marchigiani attaccheranno con il 38 per cento contro il 36 della formazione di Gardini), ma non appena gli ospiti decidono di spingere sull’acceleratore per i biancorossi diventa durissima. Piacenza inizia a pescare dalla panchina, inserendo Botto per Berger, e quando Stankovic ferma Leal la Gas Sales è a tre punti di distanza dagli avversari: 16-13. C’è spazio anche per una tripla difesa spettacolare: Scanferla di piede rende rigiocabile un pallone che Kooy tiene vivo saltando oltre i led pubblicitari e Nelli spedisce nel campo avversario prima che Rychlicki mandi in rete il diagonale facendo esplodere il PalaBanca. Ma è uno dei pochi guizzi, poi la Lube cambia ancora marcia e si porta avanti 1-0.
A questo punto in casa piacentina cala anche l’entusiasmo, gli avversari guadagnano una buona velocità di crociera e la mantengono non permettendo a Piacenza di prendere fiato. D’altronde loro sono i campioni d’Italia, d’Europa e del mondo e hanno una rosa di valore assoluto. La Gas Sales fatica, Gardini cerca ancora risposte dalla panchina ma diventa durissima reggere il ritmo degli ospiti che infatti chiudono 3-0 in un’ora e un quarto.
Adesso arriva la sosta che permetterà alla Gas Sales di rifiatare: alla ripresa, il 16 gennaio, trasferta in casa di Modena per un’altra sfida di quelle durissime.

GAS SALES PIACENZA- CUCINE LUBE CIVITANOVA 0-3 (20-25, 15-25, 13-25)

GAS SALES PIACENZA: Krsmanovic 3, Nelli 10, Berger 3, Stankovic 8, Cavanna 2, Kooy 4; Scanferla (L), Botto 3, Yudin. Ne: Copelli, Fei, Tondo, Fanuli (L), Pistolesi. All. Gardini

LUBE CIVITANOVA: Juantorena 12, Diamantini 9, Rychlicki 10, Leal 8, Simon 10, Bruno 1; Balaso (L), Massari 3, Marchisio (L). Ne: Anzani, Kovar, D’Hulst e Bieniek. All. De Giorgi
ARBITRI: Sobrero e Goitre
NOTE: Spettatori: . Durata set: 29’, 25’, 21’. Tot. 75’. Piacenza: battute sbagliate 13, vincenti 2, muri 4, errori 22. Civitanova: battute sbagliate 11, vincenti 4, muri 8, errori 15.
Mvp: Osmany Juantorena