La Top Volley Cisterna vince il primo set nella tana di Perugia poi cede alla distanza con i padroni di casa trascinati da Leon

Sir Safety Conad Perugia vs Top Volley Cisterna, 1ª giornata di ritorno, Campionato Italiano di Pallavolo Maschile Superlega Credem Banca presso PalaBarton Perugia IT, 26 dicembre 2019. Foto: Michele Benda [riferimento file: 2019-12-26/ND5_5114-llive]

CISTERNA DI LATINA – La Top Volley Cisterna vince il primo set a Perugia, poi lotta per tutto il tempo ma deve arrendersi alla formazione perugina che rimonta trascinata da Leon (10 punti per lui solo nel quarto set), Atanasijevic (miglior realizzatore del match con 22 punti e il 64%) e Plotnyskyi (20 punti e quattro aces). Tra i pontini il miglior realizzatore a referto è stato Patry con 19 punti (53%) seguito da Karlitzek (16, di cui tre aces, con il 52%) e Palacios (14 con il 62%).

“E’ stata una partita giocata bene da parte nostra perché altrimenti non sarebbe stata punto a punto, è stato buono l’approccio e la qualità del side-out, questo ci ha permesso di giocarci questa occasione – ha spiegato Lorenzo Tubertini a fine match – nel primo set sono partiti senza Leon e siamo stati bravi a recuperare, poi con l’ingresso del cubano noi le nostre cose le abbiamo fatte e lui ha risolto parecchie occasioni ma questo si sa. Nel corso del match loro hanno inciso molto con la battuta, noi non abbiamo battuto male ma abbiamo prodotto pochi aces. Da queste partite dobbiamo imparare di essere più lucidi in fase break. Devo dire ancora bravo a Rondoni che ha tenuto bene il campo. Adesso c’è una pausa e dobbiamo continuare a lavorare perché solo così possiamo ottenere i risultati che cerchiamo”. La Top Volley è restata sempre in partita per tutta la durata dell’incontro, senza timori reverenziali, dimostrando una crescita nel gioco che continua a essere evidente. “Siamo stati bravi a giocare alla pari con Perugia, ma nei momenti più importanti sono usciti fuori loro – aggiunge Candido Grande, il direttore sportivo della Top Volley Cisterna – Noi abbiamo avuto anche la possibilità di fare qualcosa di più ma nei momenti decisivi loro sono usciti fuori e il match è andato così. Voglio cogliere l’occasione per dire bravi a tutti”.

Il coach Lorenzo Tubertini schiera in avvio Sottile in palleggio in diagonale con Patry, al centro Szwarc e Rossi di banda Palcios e Karliztek con Cavaccini ancora indisponibile il libero è ancora Rondoni alla sua seconda partita da titolare consecutiva in Superlega. Dall’altra parte della rete, proprio come nella partita d’andata coach Heynen decide di non schierare Leon dall’inizio.

La Top Volley Cisterna vince il primo set ai vantaggi (24-26) al secondo set point con Jean Patry che trova il tocco vincente dopo la battuta di Elia che ha mandato in tilt la ricezione avversaria con Piccinelli in difficoltà. L’avvio di partita era stato tutto perugino con i padroni di casa trascinati da Atanasjievic che riescono ad andare addirittura a +7 in due circostanze (9-2 e 10-3) poi la Top Volley, che ha dimostrato di saper soffrire inizia un progressivo recupero a suon di pipe (Karlitzek) e di attacchi vincenti (Patry). Sul 21 pari il pareggio grazie a Patry ma prima era stata una mini-serie di Karlitzek dai nove metri che ha mandato in crisi la seconda linea avversaria. Il sorpasso (21-22) arriva addirittura con l’attacco da posto due di Peslac (entrato per Sottile) che ha schiantato a terra un pallone vagante: sul 22-22 Perugia manda in campo Leon ma il cubano-polacco centra la rete e torna in panchina. Il set è vibrante e il finale incandescente: Patry pesca il 22-24 ma Plotnyskyi annulla, Atanasjievic trova l’ace (24-24) ma Elia risponde in contrattacco con il primo tempo (24-25) poi lo stesso centrale viterbese pizzica dalla battuta e Patry chiude facendo esultare la panchina pontina. Nel primo set 15 punti in due tra Patry (62%) e Karlitzek (67%), mentre per Perugia 7 punti di Atanasijevic (55%), meglio la Top Volley in attacco (61% contro il 48% di Perugia) meglio i perugini in ricezione (55% contro 43%), pari nei muri vincenti (0) e negli ace (1).

Nel secondo set Perugia tiene in campo Leon, la squadra migliora la ricezione globale salendo dal 55% al 75% e Ricci è il top scorer del set con sette punti e il 100% in attacco. Il 25-17 che Perugia impone alla Top Volley riapre il match e lo riporta in equilibrio: sempre sotto i pontini che passano dal 12-8 al 17-12. Cisterna difende molto, specie nella prima fase del set, ma Perugia è più costante e dalla linea dei nove metri è più incisiva: sul 20-15 Szwarc prova a ricucire con un primo tempo chiuso sotto rete ma Perugia non concede spazi e chiude in 23 minuti.

La Top Volley Cisterna non riesce ad arginare Perugia con i padroni di casa che conquistano il terzo spicchio di gara 25-21 ma tutto il set è stato praticamente giocato con grande equilibrio: ci sono tanti errori da una parte e dall’altra, poi sul 19-18, con i pontini sotto di un solo punto, arriva lo strappo decisivo dei padroni di casa trascinati da Leon (sei punti e 83%) e Atanasijevic (cinque punti e 83%) che hanno ribaltato il risultato complessivo del match. Sul 24-19 la Top Volley riesce ancora a dare fastidio ai propri avversari che però riescono a chiudere 25-21 in 26 minuti. Per la squadra di Tubertini decisivo Palacios che ha realizzato cinque punti (62%) bene anche Patry (meno cercato con tre punti e il 60%).

Nel quarto set Perugia trova in Leon un giocatore capace di realizzare 10 punti da solo nel set, un vero e proprio trascinatore, il giocatore caraibico di passaporto polacco è sempre decisivo e nel momento conclusivo del parziale, giocato praticamente sempre punto a punto, trova il 24-22 e chiude con un ace (25-22) la partita praticamente da solo. Equilibrio costante per tutto il parziale con la Top Volley che sul 16-18 va avanti anche +2 poi però Perugia trova un break di quattro punti che vale il sorpasso e il 21-19. La Top Volley però non cede e continua a restare aggrappata alla partita (22-21) ma nel finale sale in cattedra Leon che fa valere tutta la sua qualità.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – TOP VOLLEY CISTERNA 3-1
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Piccinelli, Ricci 6, Taht 4, Leon 21, Lanza 1, Zhukouski, Russo 4, Colaci (lib.), Atanasijevic 22, De Cecco 2, Plotnyskyi 20, Podrascanin. Ne: Hoogendoorn, Biglino. All. Heynen
TOP VOLLEY CISTERNA: Pelsac 1, Szwarc 5, Van Garderen, Sottile, Patry 19, Karlitzek 16, Elia 1, Rossi 4, Rondoni (lib.), Palacios 6. Ne: Rossato, Onwuelo. All. Tubertini
Arbitri: Bruno Frapiccini e Maurizio Canessa
Parziali: 24-26 (32’), 25-17 (23’), 25-21 (26’), 25-22 (29’)
Statistiche: Perugia: ricezione 63% (31%), attacco 56%, aces 9 (err.batt. 18), muri pt. 7; Cisterna: ricezione 46% (22%), attacco 52%, aces 1 (err.batt. 12), muri pt. 8


Giuseppe Baratta
marketing and communication manager of Top Volley Cisterna
phone +39 335 8334331
phone2 +39 393 9634990
marketing@top-volley.it
Twitter/Instagram @giuseppebaratta
www.giuseppebaratta.it

Top Volley Cisterna
Italian volleyball Superlega team www.top-volley.it
operational headquarters
via Don Morosini 125 – 04100 Latina (ITALY)
phone +39 0773 284256 | fax +39 0773 284835