Reggio conquista il PalaGrotte: 3 a 0 contro la Bcc

Al PalaGrotte di Castellana, con fischio d’inizio alle 18, è iniziato lo spettacolo con protagoniste la Conad e la Bcc. L’incontro inizia in giusto equilibrio tra grinta e cautela. Reggio recupera sul 13 pari la Bcc e si aggiudica il primo set (21 a 25). Dopo un inizio testa a testa, la Conad ribadisce l’ottima prestazione del primo, chiudendo anche il secondo 20 a 25. La Bcc rientra in campo agguerrita e dopo un primo vantaggio viene nuovamente recuperata dalla Conad, che detta legge fino all’ultimo (20-25) chiudendo il match 3 a 0.

LA PARTITA

Dopo una prima imposizione della Bcc (7 a 5) i reggiani recuperano riuscendo ad organizzare il proprio dopo il primo impatto con Morelli e Moreira. Soprattutto la battuta in salto di quest’ultimo torna a dare filo da torcere a metà set accorciando le distanze dalla squadra di casa (14 a 16). Capitano Ippolito, dopo un pallonetto d’astuzia, passa al servizio ed è ace, mentre Morgese continua a non lasciare tregua all’attacco avversario (18 a 21). Bellini, appena entrato in campo su Ippolito, mette a segno il setball a muro con Mattei; Cubito cerca l’ace ma la palla finisce in rete e Reggio si aggiudica il primo set.

La Bcc non si lascia intimorire dall’esito del primo set e al secondo c’è già dall’inizio un testa a testa (7 pari), fin quando Reggio prende il suo ritmo e sorpassa la Bcc riuscendo a gestire anche le situazioni più complicate. Nonostante l’ace di Moreira su Morgese, la Conad arriva a 16 contro i 13 punti di Castellana. Ribadisce il punto secco al servizio l’ex capitano reggiano, Marco Fabroni, per cui coach Bosco chiama time out. Castellana non accenna a demordere anzi si avvicina alla squadra ospite verso fine set, ma il muro Zingel-Mattei su Moreira riconsegna il vantaggio alla Conad (18 a 21). La chiusura del set con Catellani al servizio al posto di Miselli deve però aspettare, il set infatti lo chiude Cubito a Muro su Mattei quando il videocheck conferma il mani-out (20 a 25).

La Bcc torna in campo col coltello tra i denti, ma la risposta reggiana non si fa attendere (7 pari). L’intesa tra Pinelli e Zingel è forte quanto quella tra Fabroni e Morelli, così come Dolfo e Moreira rimangono garanzie di riuscita. Reggio torna ad allungare le distanza anche quando Castellana si avvicina (14 a 16), ristabilendo un +4 punti sulla squadra di casa che ormai accusa qualche incertezza di troppo. Del Vecchio manda out il servizio e il tabellone segna 16 a 21 per Conad, la Bcc ha già cambiato la regia con Quartarone al posto di Fabroni. Morgese consegna a Pinelli l’ennesima ricezione perfetta, Dolfo chiude sulla diagonale stretta, Moreira sbaglia il servizio: 20 a 24 per Reggio. Il muro Pinelli-Mattei chiude il match 3 a 0.

 

TABELLINO

BCC CASTELLANA GROTTE 0

CONAD REGGIO EMILIA 3

(21-25, 20-25, 20-25)

Castellana Grotte: Fabroni 2, Quartarone, Morelli 13, Cubito 5, De Togni 2, Esposito 1, Agrusti, Del Vecchio 8, Vedovotto 1, Cascio, Moreira 14, Imbesi, De Pandis (L), De Santis (L).

Allenatore: Mastrangelo.

Reggio Emilia: Pinelli 2, Catellani, Zingel 16, Magnani, Mattei 10, Miselli 10, Ippolito 10, Dolfo 9, Bellini, Scarpi, Morgese (L), Cagni (L).

Allenatore: Bosco.

Note: durata set 0.26, 0.26, 0.25 totale 1.17 Castellana Grotte ace 4, muri 4, errori in battuta 9, errori avversari 15. Reggio Emilia ace 4, muri 11, errori in battuta 9, errori avversari 18.

Arbitri: Vecchione, Colucci.