Reggio si prende tutti e quattro i set contro Sa. Ma. Portomaggiore

L’allenamento congiunto di stasera contro la Sa. Ma. Portomaggiore (B) si chiude 4 a 0 per Reggio. La partita si apre con un primo set un po’ statico, per entrambe le squadre. Portomaggiore accusa un vantaggio reggiano sin dai primi punti, che rimane invariato fino alla fine (25 a 18). Stesso punteggio per il secondo set che vede Conad riacquistare il giusto ritmo, al terzo invece è Reggio a imporre il suo gioco fin da subito chiudendolo 25 a 16. Prosegue l’allenamento con un altro set, stavolta con Catellani alla regia, chiuso 25 a 19.

LA PARTITA

L’inizio di Portomaggiore è un po’ statico e un sorpasso reggiano già dai primi punti richiede un time out. Il gioco avversario torna allora a essere più sciolto e le distanze si accorciano (11 a 7 per Reggio). Specialmente in difesa Conad accusa qualche nervosismo, mentre sulla prima linea d’attacco avversaria gli ex Quarta e Chadtcyn non risparmiano nessun colpo. Agli avversari non basta però a colmare il distacco guadagnato dalla squadra di casa a inizio set (20 a 15), che viene mantenuto fino al set point e alla chiusura 25 a 18.

Al secondo entrano in scena Bellini e Scarpi al posto del capitano e del vice Ippolito e Dolfo. Portomaggiore leva la timidezza dell’inizio e guadagna da subito un vantaggio su Reggio (4 a 6). Prima Bellini e poi Scarpi portano la Conad al pareggio, con successiva martellata di Magnani che ribalta il punteggio (10 a 8 per Reggio). Tutta la squadra guadagna fiducia, compresi Pinelli e Mattei, che al servizio finora non avevano ingranato. Completa il quadro Bellini da seconda linea (15 a 10) e Reggio prende il via. Portomaggiore cerca il recupero ma la Conad torna a chiudere con lo stesso punteggio del primo.

Bosco sceglie Mattei come opposto per il terzo set, mentre al centro insieme a Zingel sale Miselli. Dopo la ripresa al secondo Conad torna a imporre il suo gioco passando avanti (8 a 5). Bloccata più volte a muro da Zingel e compagni, Portomaggiore inizia a demoralizzarsi. Un altro ace del regista Pinelli porta il punteggio 15 a 8 e il vantaggio reggiano persiste fino agli sgoccioli del set. Al primo tempo perfetto di Miselli seguono due ace di Pinelli e Conad arriva al set point. Il match si chiude su un attacco di Mattei (25 a 16).

Continua l’allenamento e troviamo Catellani in regia, oltre che Cagni libero (solo in difesa) insieme a Morgese. Nonostante l’equilibrio in campo reggiano sia ottimo, specialmente per Miselli che è in stato di grazia dalla fine del terzo set, Portomaggiore si guadagna un vantaggio netto con Bergantino al servizio. È poi Bellini a smorzare l’ascesa ferrarese, riportando il servizio nelle sue mani. Che sia a muro o in attacco né Scarpi né Mattei concedono sconti e riportano Conad al pareggio (15 a 15).  A questo punto Reggio rimane dominante fino alla fine, il set si chiude nuovamente su un attacco di Mattei (25 a 19).

 

Il commento di Andrea Miselli a fine partita:

«È stato un bell’allenamento congiunto che ha visto scendere in campo quasi tutti i giocatori, il che è molto importante per trovare la giusta chimica di squadra. Sono contento perché ho constatato come gli allenamenti abbiano dato i loro frutti, sia personalmente che per tutti gli altri miei compagni. Ora ne resta solo uno, contro Macerata, prima dell’inizio ufficiale del campionato. Speriamo di continuare così».

 

TABELLINO

CONAD REGGIO EMILIA

SA. MA. PORTOMAGGIORE 0

(25-18, 25-18, 25-16, 25-19)

Reggio Emilia: Pinelli 7, Catellani, Magnani 6, Zingel 15, Mattei 17, Miselli 9, Pavesi, Ippolito 5, Bellini 9, Dolfo 1, Scarpi 12, Morgese (L), Cagni (L)

Allenatore: Bosco.

Portomaggiore: Bergantino 2, Felloni, Vanini 2, Reina 1, Ingrosso 5, Lopresti, Ferrari 3, Cardia 3, Chadtchcyn 8, Quarta 7, Novelli, Tosatto 9, Pirazzoli (L), Ferraro (L).

Allenatore: Cruciani.

Note: durata set 0.19, 0.21, 0.19, 0.20 totale 1.19 Reggio Emilia ace 12, muri 13, errori in battuta 21, errori avversari 20. Portomaggiore ace 3, muri 5, errori in battuta 10, errori avversari 31.