Scarpi e Pinelli commentano l’incontro con Castellana

La decima giornata d’andata in serie A2 Credem banca ha lasciato a bocca asciutta la Conad. L’ospite di ieri al PalaBigi, la Materdominivolley.it di Castellana Grotte, ha lasciato via Guasco con tre punti pieni dopo una vittoria dal risultato netto (0-3). A eccezione dell’incontro Mondovì-Bergamo, anch’esso in anticipo ieri sera e finito 3 a 2 per i piemontesi, la classifica prenderà totalmente forma stasera a conclusione di tutti gli altri match. Nel frattempo, comunque, la Materdomini slitta al nono posto con 9 punti e Reggio scala in decima posizione.

 

«Dopo essere stati avanti quasi cinque punti, abbiamo perso il primo parziale ai vantaggi», ha detto a fine incontro lo schiacciatore Enrico Scarpi, entrato in campo al secondo set per sostituire il vicecapitano Ludovico Dolfo. «Da lì possiamo dire che sia stata tutta un’altra partita – ha continuato –. Abbiamo dato molta fiducia agli avversari e non siamo più riusciti a ribaltare la situazione. Tanti cambi e ingressi dalla panchina, ma l’esito della partita non è più cambiato».

 

Dopo essersi vista sfuggire dalle mani la vittoria del primo set (26 a 28), la Conad non si è più realmente ripresa al secondo (17 a 25); la reazione tanto attesa ha iniziato a palesarsi nel terzo set, quando però ormai la carica degli avversari era alle stelle (21 a 25). Gli errori reggiani, quindi i regali fatti agli avversari, sono 27 in tutto il match. Nota di merito al muro della Materdomini, che conta in totale 12 punti.

 

«Le imprecisioni tecniche e gli errori sono stati molti – ha detto il primo regista reggiano, Riccardo Pinelli –. L’esito del primo parziale ha pesato molto psicologicamente, in queste situazioni ci manca fiducia e andiamo subito in difficoltà, anche perché stiamo attraversando un periodo particolare. Perdere in quel modo il primo set dà fastidio, perché ne avevamo il pieno controllo fino a pochi punti dalla vittoria. Spero che ci serva da lezione e da stimolo per il nostro lavoro in allenamento, perché il campionato è ancora lungo e abbiamo bisogno di una reazione».

 

Il prossimo appuntamento peraltro non si farà attendere: il 26 dicembre la Conad sarà già in trasferta a Siena per incontrare la Emma Villas Aubay, alle 18 sul campo del PalaEstra.