Secondo allenamento congiunto per la Gestioni&Soluzioni Sabaudia  

Sabaudia, venerdì 20 settembre 2019 – Continuano gli allenamenti congiunti per la Gestioni&Soluzioni Sabaudia, che ieri si è­ confrontata in casa con la Fenice Pallavolo Roma, una delle squadre che più le hanno dato filo da torcere nello scorso anno. Si è trattato di un test molto interessante, che ha fornito molti utili spunti a coach Sandro Passaro per fare il punto della situazione, in particolar modo per capire il livello di preparazione degli atleti e per pianificare le azioni future. Quello che è emerso dall’allenamento è senz’altro una squadra dalle personalità brillanti ma che ancora necessita di tempo per amalgamarsi adeguatamente. In merito alla giornata di ieri il vice allenatore Fabio Lavecchia ha affermato: ”E’ stato un allenamento congiunto utile per testare alcune situazioni provate negli ultimi allenamenti, oltre ad affinare il feeling tra palleggiatori e attaccanti, in particolar modo i centrali. Il risultato è abbastanza positivo, nella prossima settimana contiamo di migliorare ulteriormente con l’apporto di Graziani, rientrato atleticamente a pieno regime dopo questi suoi primi giorni di allenamento.” Ha voluto fare un bilancio della situazione anche coach Sandro Passaro, cha al termine dell’allenamento ha commentato: ”Lunedì entreremo nella quinta settimana, la giornata inizierà con la seduta pesi al mattino e la seduta tecnica nel pomeriggio. Ci saranno altri due test, in casa mercoledì contro il Tuscania e sabato contro il Civita Castellana, utili per continuare a trovare l’amalgama giusto. Veniamo da due allenamenti congiunti con la Top Volley Latina e la Fenice Roma, dove abbiamo riscontrato ancora molti alti e bassi. Man mano l’intesa tra i vari reparti sta migliorando, ma dobbiamo mantenere un ritmo di gioco costante. Siamo solo all’inizio e alcune situazioni possono migliorare solo con il lavoro e con il tempo, in altre dobbiamo essere più bravi già a partire dai prossimi impegni.”

Ufficio Stampa Gestioni&Soluzioni Sabaudia: Alessandro Schintu