Brescia lotta, ma il tie break è ancora fatale

Sarca Italia Chef Centrale domina per due set, ma non riesce a completare la cavalcata, nonostante il bel recupero nel terzo parziale e, con i pugliesi che crescono, cede al tie break. Cadono anche Ortona, Santa Croce e Calci, con Siena, prossima avversaria, che stacca in vetta

Brescia – Brescia fa una grande partita di squadra per due set: precisa a muro e sicura al servizio, lavora meglio anche in difesa e si porta avanti approfittando di una BCC non a regime. Dal terzo set i pugliesi crescono in attacco e al servizio e i Tucani non sfruttano la bella rimonta e il sorpasso: manca la zampata finale e si decide di nuovo al tie break, con le braccia meno solide. Un punto comunque importante, in un momento in cui si deve soprattutto stringere i denti.

Zambonardi parte con Tiberti e Bisi, Cisolla e Galliani laterali, Festi e Mijatovic al centro con Zito libero. Mastrangelo risponde con Fabroni incrociato a Morelli, Vedovotto e Moreira in banda, De Togni e Presta al centro; De Santis libero.

Il ritmo non è serrato in avvio, le squadre si studiano e, grazie al buon turno al servizio di Mijatovic, i Tucani infilano il primo break con il lungolinea di Bisi (5-3); Festi ferma Moreira (11-8), ma è Gallo il protagonista del parziale (8 punti e un ace). BCC riduce la distanza con Morelli che infila il muro di casa per il 21-19, ma Mijatovic è bravo a chiudere la porta a Moreira e a Morelli e con un doppio block conquista il set (25-20).

Tucani efficaci al servizio, con la regia di Tiberti che smarca Bisi e Cisolla per il 13-6. L’opposto bianco blu mette a frutto l’ottima difesa di Tiberti e trapassa il muro ospite (15-8), poi Galliani piazza praticamente tre ace consecutivi e scava il solco (18-8). Malvestiti dentro al servizio va a segno due volte (22-9). Cisolla chiude i giochi con una palla delle sue e Brescia vola 2-0 (25-11).

Morelli prova a dare la sveglia ai suoi e BCC passa in vantaggio, aggiustando l’attacco e con un turno al servizio del capitano che vale il 6-12. Brescia non arretra: con Cisolla e Bisi in gran serata si riavvicina 11-13 e la partita si incendia. Cisolla indiavolato non sbaglia una palla e riceve a una mano in tuffo, Gallo usa la testa e appoggia la palla del pareggio a 15 sul buon turno dai nove metri di Festi. Il block di Galliani su Morelli segna il sorpasso bianco blu (18-19) e sembra l’occasione da non sciupare, ma gli ospiti non mollano e c’è il controsorpasso dei grottesi che staccano 20-23 e con la battuta sulla linea di fondo di Vedovotto arrivano al set ball. I tucani ci provano, ma l’asta decreta il 22-25.

Si riparte con più tensione agonistica: i Tucani sono lì, ma sbagliano ancora qualche palla facile: Moreira svetta per il 6 pari, Galliani per l’aggancio a 8. Punto a punto, poi due errori di casa in attacco e ricezione concedono il break agli ospiti (12-14) che si consolida con l’ace di Fabroni e con il muro su Mijatovic (15-19). Anche Bisi e Cisolla vengono bloccati, con il calo dell’attacco bresciano che decreta un nuovo tie break, conquistato da Moreira, infermabile (19-25).

Morelli non sbaglia più, ma nemmeno Festi: si gira sul 7-8, poi Brescia subisce il break con Vedovotto e si rassegna di nuovo a raccogliere un solo punto. BCC stacca 8-11 e poi mura Galliani che subisce l’ace a seguire. Sembra finita: Bisi è il più testardo: va a segno a muro e, con Moreira out il pubblico spera (11-13). E’ ancora Bisi a fermare Morelli una prima volta, ma è l’opposto ospite che si prende il match (12-15).

Tiberti: “Peccato, abbiamo di nuovo rischiato il colpaccio contro una grande. Il tie break è sempre una lotteria: subisci un paio di punti ed è andato. Paghiamo qualche acciacco fisico e dobbiamo tenere duro in questo momento.”

Coach Zambonardi: “Ce la siamo giocata alla pari contro una squadra costruita per la promozione. Rammarico per non avere sfruttato la rimonta, come a Bergamo, sbagliando la battuta dopo aver centrato il sorpasso nel terzo set. Non concretizziamo le palle break e lì dobbiamo migliorare. I problemini fisici che abbiamo non aiutano, ma sappiamo stringere i denti e sono sicuro usciremo da questa situazione”

SARCA ITALIA CHEF CENTRALE – BCC CASTELLANA GROTTE

2  – 3

(25-20; 25-11; 22-25; 19-25; 12-15)

Tabellino

SARCA ITALIA CHEF CENTRALE: Tiberti 1, Bisi 23, Cisolla 17, Festi 9, Zito (L),  Malvestiti 2, Galliani 26, Mijatovic 7, Ristic, Ceccato. Ne: Ostuzzi, Crosatti, , Franzoni (L) Ghirardi . Allenatore: Roberto Zambonardi.

BCC CASTELLANA GROTTE:  Fabroni 2, Vedovotto 16, De Togni 6, Morelli 23, Moreira 22, Presta 5, De Santis (L), Quartarone,Cubito. Ne: Del Vecchio, Cascio, Imbesi, Agrusti. All. Mastrangelo. 

Note:

Ace Brescia 7, Castellana Grotte 7.

Battute sbagliate Brescia 14, Castellana Grotte 10

Muri  Brescia 11, Castellana Grotte 9

Attacco Brescia 53%, Castellana Grotte 46%

Ricezione Brescia 58% 28% (perfetta), Castellana Grotte 59% (18% perfetta)

Arbitri: Pristerà e Prati; addetto al video check: Finati

Durata: 25’ 22’ 29’, 24’, 17’. Totale: 1h57’.