GoldenPlast Civitanova dominante a Bolzano

Mosca Bruno Bolzano – GoldenPlast Civitanova 0-3 (18-25, 19-25, 13-25)

BOLZANO: Boesso 4, Brillo, Bressan, L Grillo, Held 13, Spagnuolo L. 1, Bleggi 2, Grassi 1, Magalini 5, Bandera, Paoli 1, Gozzo 6. All. Palano

CIVITANOVA: U Disabato 8, Trillini 7, Cappio ne, Partenio 2, L D’Amico, Ferri ne, Maletto ne, Di Silvestre 13, Gonzi ne, U Dal Corso 2, Sanfilippo 11, Paoletti 15. All Rosichini

Arbitri:Licchelli di Reggio Emilia e Serafin di Treviso

Note: durata set 20’, 25’, 2’. Totale 1h 05’. Bolzano: errori in battuta 12, ace 2, muri 4. Civitanova: errori in battuta 9, ace 6, muri 12.

Pronostico rispettato al PalaValier e secondo posto ancora in cassaforte nel Girone Bianco. Vittoria lampo con il massimo scarto per la GoldenPlast Civitanova nella quarta giornata di ritorno in Serie A3 Credem Banca contro i padroni di casa della Mosca Bruno Bolzano. Il quinto successo consecutivo in Regular Season consente agli uomini di Gianni Rosichini di restare a -2 dalla capolista Porto Viro, corsara a Fano, e di blindare il secondo posto a 31 punti in coabitazione con la Tipiesse Cisano Bergamasco (vittoriosa nell’anticipo a Motta) ma con un miglior quoziente set rispetto ai lombardi. La prova di forza lontano dalle Marche è un’altra carezza per il morale e coincide con un passo avanti importante in ottica Play Off visti i 6 punti di vantaggio sul quinto posto.

Solo in avvio dei primi due set le giocate dei padroni di casa mettono in difficoltà i marchigiani, bravi a riprendere subito il filo del match e a dar vita a un monologo grazie al servizio performante e a una prestazione eccellente in tutti i fondamentali. Basta menzionare le percentuali di positività in attacco del top scorer Paoletti (55% e 15 punti) e del capitano Di Silvestre (62% e 13 punti) per comprende il 59% complessivo biancazzurro. Meno precisi gli avversari (39%), bersagliati dai 9 metri (6 ace degli ospiti), spesso sterili al servizio e spiazzati da una correlazione muro-difesa impeccabile con 12 block (6 per Sanfilippo), tanti palloni toccati e salvati con voli plastici. Per la Mosca Bruno Held soffre in ricezione, meglio in attacco (13 punti e il 57%).

L’opposto Matteo Paoletti: “Dopo una breve fase di assestamento abbiamo preso le redini del gioco ed è andato tutto liscio. Abbiamo centrato i tre punti in trasferta senza sprecare troppe energie, ma rimanendo sempre concentrati. Per noi è importante distanziare il quinto posto della classifica per mettere un piede nei Play Off, ma il Campionato è ancora molto lungo e vogliamo continuare così a iniziare dal prossimo match interno con Torino”.

I biancazzurri torneranno in campo sabato 1 febbraio (ore 18.00) nell’anticipo della quinta giornata di ritorno all’Eurosuole Forum contro la ViViBanca Torino.

La partita.

Biancazzurri in campo con Partenio al palleggio per Paoletti opposto, Di Silvestre e Disabato (cambio Under con Dal Corso) in banda, Trillini e Sanfilippo centrali, D’Amico libero. Padroni di casa schierati con Grassi in cabina di regia per la bocca da fuoco Boesso, Held e l’ex biancazzurro Gozzo laterali, Bleggi e Paoli centrali, Grillo nel ruolo di libero.

Dopo la fiammata iniziale dei padroni di casa (7-3), i biancazzurri si avvicinano con il servizio del capitano (9-7) e, con pazienza, impattano (13-13) per poi mettere la testa avanti (15-16). Civitanova difende l’impossibile anche con Partenio. Palano inserisce Spagnuolo e Magalini per Grassi e Boesso, ma la squadra ospite vola sul +4 (15-19) e allunga sul +5 con Sanfilippo (16-21). Trillini spinge a terra il pallone del 18-24. Il muro biancazzurro chiude (18-25). Ottima tenuta in ricezione. Ospiti efficaci anche al servizio e in attacco.

Anche nel secondo set la Mosca Bruno parte meglio (9-6). Puntuale arriva la rimonta marchigiana (10-10) con sorpasso dai nove metri su ace di Paoletti (10-11). L’opposto mette in crisi la ricezione di casa con il servizio (10-15). Palano cambia la diagonale come nel primo parziale. Il lungolinea di Paoletti vale il +6 (11-17) e Civitanova comanda il gioco (12-19). La forbice si allarga con il muro di Di Silvestre e l’attacco di Paoletti (13-22). I padroni di casa limitano i danni e si portano a -5 sull’ace di Magalini e la giocata di Held (18-23). Alla seconda palla set Civitanova chiude sull’attacco out di Gozzo (19-25).

Nel terzo set GoldenPlast subito cannibale sul turno al servizio di Partenio con un muro compatto e attacchi feroci (5-12). I biancazzurri attraversano il loro momento migliore dall’inizio del torneo e a farne le spese è l’ultima della classe (6-15), generosa ma in seria difficoltà di fronte al forcing del sestetto di Rosichini (7-17). Il muro della premiata ditta Sanfilippo-Partenio incrementa un divario già pesante (10-21). Paoletti chiude con il terzo ace personale (13-25).

(In foto un attacco di Matteo Paoletti – Scatto di Francesca Mecozzi)

Ufficio Stampa GoldenPlast Civitanova – Michele Campagnoli

349 2885993 – micampa@gmail.com

michele.campagnoli@lubevolley.it