Invent San Donà, 1 punto dopo il tie-break con UniTrento

È un Invent San Donà che a tratti convince, ma che fatica in attacco e che non trova continuità, quello visto questa sera al PalaFontebasso di Noventa di Piave, contro l’UniTrento Volley, per il quindicesimo turno del girone Bianco di Serie A3 Credem Banca.
Durante la settimana coach Totire ha puntato molto a lavorare sulla ricezione, e in gara si sono visti i risultati, quello che serve ora è il cambio di atteggiamento.

Primo set in equilibrio per gran parte del parziale, fino al 13-14, quando Trento tenta l’allungo e con un ace di Acuti si porta sul 13-18. Non si fa attendere la risposta dei sandonatesi, che recuperano terreno, ma sul 16-18 coach Conci chiama a raccolta i suoi. Il time out sortisce i suoi effetti, perché al rientro in campo UniTrento allunga di altri due punti. Invent insegue e recupera, ma sul 18-20 due errori difensivi portano i trentini a un passo dal set point, che chiude Coser al servizio: 19-25.

Il secondo parziale inizia come una fotocopia del primo, con le due squadre che si fronteggiano punto su punto, ma questa volta Totire non lascia scappare Trento. Sul primo mini vantaggio ospite, 5-7, chiama il time out e il risultato è positivo. Dal 9-10 San Donà sorpassa gli avversari 12-10 e questa volta è Conci a non concede di proseguire con il break positivo, chiamando il suo primo time out del set. Anche questa interruzione sortisce i suoi effetti perché i trentini riprendono il comando del tabellone 12-13. Ci pensano quindi i servizi vincenti di Mignano e Palmarin a suonare la carica ai compagni 20-15. Nulla cambia, poi, fino a fine parziale, con i sandonatesi che mantengono i 5 punti di distacco sugli avversari, chiudendo a parti invertite il risultato del primo set: 25-19.

Anche il terzo set vede una prima fase di grande equilibrio, con i due sestetti ad alternarsi alla guida del parziale. Il primo vantaggio è dell’Invent San Donà, 5-3. I Trentini si riprendono velocemente e le due compagini tornano ad appaiarsi per buona parte del set. È però UniTrento a trovare lo sprint in più per l’allungo, che arriva sul 13-14, quando gli ospiti inanellano 6 punti vincenti di fila, portandosi sul 13-20. Bellei e compagni cercano il riscatto, ma non trovano troppo spazio. Acuti chiude quindi sul 18-25.

Nel quarto set si vede tutta un’altra San Donà, trascinata da Bellei e Cristofaletti. Sul 9-4 UniTrento ha già fatto uso dei suoi due time out, ma San Donà continua ad allungare il passo, prima sul 15-9 e poi sul 20-11. I Trentini limitano i danni accorciando il distacco di 4 lunghezze, ma i Sandonatesi chiudono comunque il set 25-15 portando quindi l’incontro al tie-break.

Nel set di spareggio è ancora l’equilibrio delle squadre a tenere banco, ma nonostante i due ace di Cristofaletti, si arriva al cambio campo con il vantaggio ospite, 7-8.
Complici poi troppi errori in battuta e sotto rete, UniTrento prende vantaggio, fino alla chiusura sull’11-15.

Michele Totire: «Abbiamo vinto due set con molta facilità, ma subito negli altri. La squadra sente tanta pressione per raggiungere il risultato, e questo non aiuta, però i ragazzi dovranno farci l’abitudine.
In settimana abbiamo lavorato veramente tanto, e i risultati sul lavoro fatto si sono visti.
Al tie-break non abbiamo mai mollato, abbiamo cercato di difendere bene, ma dobbiamo concretizzare di più con i terminali d’attacco».

Il Tabellino:
INVENT SAN DONÁ 2
UNI TRENTO  3
(19-25, 25-19, 18-25, 25-15, 11-15)

INVENT SAN DONÁ: Sladecek 2, Bomben 1, Cioffi 8, Cristofaletti 11, Busato, Margutti 5, Mignano 2, Mian, Zonta n.e., Bellei 24, Palmisano (l) n.e., Palmarin 7, Santi (l). Allenatore: Totire.

UNI TRENTO: Dietre 3, Pol 13, Pizzini 2, Simoni 11, Bonatesta 11, Acuti 14, Lambrini (l), Coser 3, Poggio 1, De Giorgio 4, Zanlucchi, Mussari. Allenatore: Conci.

Arbitri: Autuori di Salerno e Mesiano di Bologna.

Note: durata set 25’, 25’, 23’, 22’, 18’ per totali 113’ di gioco.

Invent San Donà di Piave: 4 muri, 7 ace, 17 errori in battuta, 13 errori azione, 45% in attacco, 48% (38%) in ricezione. UniTrento Volley: 6 muri, 7 ace, 20 errori in battuta, 17 errori azione, 42% in attacco, 27% (13%) in ricezione.

___
Ufficio Stampa Invent San Donà di Piave
Cristiano Pellizzaro