HRK MOTTA, ESPUGNATA FANO: VITTORIA PER 0-3.

GIBAM FANO – HRK MOTTA 0-3 (21-25, 19-25, 20-25)

Vincere non è importante, è l’unica cosa che conta e questa sera i biancoverdi si sono imposti e hanno dimostrato di essere ancora vivi e pronti a ruggire.Contro una Gibam Fano a ranghi ridotti la formazione di coach Pino Lorizio è cinica e determinata.

Coach Radici decide di scendere in campo con: Cecato e Bulfon sulla diagonale, Ozolins e Sorrenti le bande, Salgado e Paoloni i centrali, Cesarini libero.

Coach Lorizio risponde con: Visentin in regia e Albergati opposto, Pinali e Scaltriti in posto quattro, Moretti e Basso al centro, Lollato libero.

LA PARTITA IN PILLOLE:

Il via al tabellone segna punti lo da Pinali 0-1, Bulfon gioca sulle mani per il primo vantaggio casalingo 3-2. Positivo il primo tempo di Basso 7-6, ma gli risponde subito Paoloni 8-6. Il pareggio arriva dopo un’azione lunga vinta dai leoni 8-8, la magia di Sorrenti per il nuovo vantaggio 10-8. Si insacca l’attacco di Albergati ed il muro di Moretti per il 10-12, ma ancora una volta Fano riapre il set, muro di Ozolins e 14-14. Ci pensa “Scaltro” diagonale e vantaggio 15-14, poi Albergati trova l’ace 16-14, Cecato commette fallo di doppia e Motta può tentare una mini fuga 16-19. Coach Radici ferma il gioco, ma alla ripresa Gamba in pipe apre il corridoio per il set 16-20, Bulfon allora carica i suoi 17-20, qualche errore di troppo nella metà campo marchigiana e quindi 18-23, la pipe out di Pinali costringe coach Lorizio al time out 20-23. Il mani out di Albergati consegna il set ball all’HRK 20-24, Ozolins annulla il primo ma la battuta out di Mandoloni manda tutti al cambio campo 21-25

Bulfon per il primo punto del set 1-0, Pinali sbarra la strada a Bulfon 2-3, consistente la gara di Moretti che continua a macinare punti 4-5. Cecato ci mette l’ace, è vantaggio Gibam 6-5, Visentin si trasforma in attaccante e mette a terra la palla del 6-8, la palla slash di Sorrenti segna il 8-8. La parallela e il muro di Bulfon trascina Fano 10-8, l’erre di Sorrenti 10-10. Cesarini va a referto con una ricezione abbondante 12-13, sul 14-13 Salgado è costretto ad abbandonare il campo per infortunio, al suo posto Caselli. Il muro di Albergati segna il 14-17 e poi quello di Scaltriti 14-18, Basso magistrale con il muro a uno 15-19. Gioca benissimo Motta, Lollato recupera un pallone toccato dal muro e Scaltriti concretizza 15-20, nessuno riesce a fermare Albergati 18-22, Gamba infila l’ace e ricama il set ball 18-24, la pipe di Scaltriti chiude i giochi 19-25.

Un altro ace di Gamba 0-2, Sorrenti spara out 1-4, vincente la diagonale stretta di Pinali 2-5. Ozolins ricuce lo strappo 4-6, Albergati continua a trasformare in oro tutto quello che tocca 6-10 e coach Radici deve chiamare tempo. Altro muro di Moretti 9-13, Bulfon prova a tenere vivi i suoi, mani out e 12-15 poi Sorrenti ci mette un ace 13-15 così coach Lorizio ferma il gioco. Moretti rimette le cose in chiaro 13-16, non sbaglia Caselli dal centro 16-18. Pinali infila due aces consecutivi 18-22 e 18-23, l’invasione di Cecato regala set e vittoria per 3-0 ai biancoverdi 20-25.

IL TABELLINO

HRK MOTTA: Gionchetti, Saibene, Basso 3, Tonello, Scaltriti 5, Pinali 13, Visentin 2, Zanini, Albergati 15, Gamba 3, Moretti 9, Lollato L, All: Lorizio.
GIBAM FANO: Sorrenti 7, Cecato 1, Mandoloni , Baldelli , Bulfon 15, Paoloni 3, Caselli 3, Salgado 1, Ulisse , Ozolins 11, Areni L, Cesarini L, All. Radici.

Alice Bariviera, ufficio stampa – press@pallavolomotta.com