Mercoledì gialloblù in campo a Ceske Budejovice per l’ultimo turno della Pool A

Trento, 18 febbraio 2020

2020 CEV Champions League in campo per il sesto ed ultimo turno della Main Phase, quello che determinerà i nomi delle otto squadre promosse ai quarti di finale. Per questo motivo tutte le partite si giocheranno nella serata di mercoledì 19 febbraio; la Trentino Itas chiuderà la Pool A in Repubblica Ceca, ospite dello Jihostroj Ceske Budejovice. Fischio d’inizio programmato per le ore 17 italiane alla Sportovny Hala: diretta su Radio Dolomiti e DAZN.
QUI TRENTINO ITAS Per garantirsi la qualificazione al tabellone finale, traguardo sempre centrato nelle precedenti otto partecipazioni al torneo, i gialloblù dovranno ottenere una vittoria con qualsiasi punteggio, entrando così con certezza matematica nel lotto delle tre migliori seconde dei cinque gironi che passeranno il turno assieme alle prime classificate di ciascuna pool.
“Fin dal sorteggio del nostro raggruppamento, nello scorso novembre, sapevamo che con tutta probabilità per qualificarci avremmo dovuto puntare sul secondo posto – non si nasconde l’allenatore Angelo Lorenzetti – . E’ andata effettivamente così e ora l’obiettivo è ad un successo di distanza. Servirà massima concentrazione per ottenerlo davvero, perché vincere in trasferta in una manifestazione come la Champions League non è mai semplice. Le motivazioni degli avversari si moltiplicano in questi casi; partite del genere rappresentano appuntamenti particolarmente attesi e sentiti. E’ bello che sia così, ma non dobbiamo perdere di vista il nostro focus”.
Il tecnico della Trentino Itas dovrà risparmiare verosimilmente anche in questo caso Uros Kovacevic (alle prese con un affaticamento muscolare), che è comunque partito questa mattina per la Repubblica Ceca. Con la squadra c’è anche il baby schiacciatore Alessandro Michieletto, mentre è rimasto a Trento Mitar Djuric. In pieno accordo con la Società, l’opposto non sarà presente a Ceske Budejovice perchè impegnato nella stessa giornata a sostenere l’esame di italiano necessario per ottenere la cittadinanza del nostro paese.
TERZA TRASFERTA IN REPUBLICA CECA DELLA STORIA DI TRENTINO VOLLEY Quella che ha preso il via questa mattina e si concluderà nella notte fra mercoledì e giovedì (il rientro a Trento inizierà subito dopo il match ed avverrà in pullman) è la terza trasferta di sempre in Repubblica Ceca per Trentino Volley, nazione che avrà sempre un posto particolare nella storia del Club perché proprio alla O2 Arena di Praga il 5 aprile 2009 la Società gialloblù vinse la sua prima Champions League, superando 3-1 Salonicco in Finale. Dopo quel trionfo, Trentino Volley è tornata in Repubblica Ceca solo una volta, proprio per affrontare a domicilio il Ceske Budejovice, vincendo per 3-1 il 13 gennaio 2010 alla Sportovny Hala in una partita della fase a gironi dell’edizione 2010. La sfida rappresenterà la 130a partita europea della storia di Trentino Volley, la 90a di sempre in Champions League.
GLI AVVERSARI Il successo casalingo ottenuto in tre set giovedì scorso contro il Fenerbahce ha consentito allo Jihostroj Ceske Budejovice di confermarsi come attuale terza forza della Pool A, bissando il successo già conseguito nel girone d’andata in Turchia (in quel caso al tie break). Comunque vada a finire, il ritorno nel massimo torneo continentale per Club dopo una sola stagione di assenza sarà ricordato positivamente per la Società ceca; quella in corso è la sua decima presenza nella competizione, conquistata grazie alla vittoria del decimo titolo nazionale. Il terzo scudetto vinto negli ultimi sei anni è andato ad arricchire una bacheca che annovera anche due titoli cecoslovacchi e cinque coppe nazionali, mentre in campo europeo il risultato di maggior spicco è rappresentato dalla partecipazione alla Final Four di Coppa CEV nel 1998, chiusa con il quarto posto assoluto. Nella Extraliga Ceca 2019/20 il Ceske Budejovice è attualmente secondo in classifica con quattordici vittorie e quarantadue punti raccolti in diciannove giornate e con otto lunghezze di distanza dalla capolista Karlovarsko. Sabato scorso è arrivato un netto successo per 3-0 con il fanalino di coda Beskydy, match in cui hanno brillato l’opposto Krestan e lo schiacciatore Zmrhal (13 punti a testa). La rosa dello Jihostroj Ceske Budejovice: 1. Martin Mechkarov (s), 3. Radek Mach (c), 4. Filip Krestan (o), 5. Matey Koranda (s), 7. Petr Michalek (s), 8. Peter Ondrovic (c), 9. Onderj Piskacek (p), 10. Miguel Angel De Amo Fernandez Echevarria (s), 11. Martin Krystof (l), 12. Valerii Todua (c), 13. Tomas Fila (s), 14. Martin Jindra (s), 17. Marek Sotola (o), 19. Marek Zmrhal (s). Allenatore Rene Dvorak.
LA SITUAZIONE DELLA POOL A Il sesto turno della Pool A determinerà solo la posizione finale di Trentino Itas e Jihostroj Ceske Budejovice, visto che le precedenti cinque giornate hanno già reso matematico il primo posto della Cucine Lube Civitanova (5 vittoria e quindici punti) e l’ultimo del Fenerbahce HDI Sigorta Istanbul (zero successi e due punti). I cechi supererebbero i gialloblù, posizionandosi al secondo posto, solo per mezzo di una vittoria per 3-0 mentre in caso di 3-1 casalingo servirebbe verificare il quoziente punti. Trento, attualmente con tre vittorie ed otto punti, per qualificarsi ai quarti di finale senza dover interpellare i risultati degli altri quattro gironi deve vincere con qualsiasi punteggio. Per ottenere il secondo posto senza però avere la certezza di passare il turno può bastare invece anche una sconfitta al tie break.
I PRECEDENTI Trentino Volley e Ceske Budejovice hanno in archivio tre incontri ufficiali, due giocati nell’edizione 2010 della CEV Champions League, vinta proprio dal Club italiano nella Final Four di Lodz, ed uno nella partita del girone d’andata. Il bilancio parla solo in favore dei gialloblù grazie ai 3-0 confezionati a Trento fra il 10 dicembre 2009 ed il 19 dicembre 2019 (parziali di 25-20, 25-16, 25-21), mentre l’unico precedente in Repubblica Ceca (13 gennaio 2010) si era concluso sul 3-1. Lo Jihostroj non è l’unico avversario della Repubblica Ceca affrontato nella sua ventennale storia dalla Società di via Trener: il 12 novembre 2004 sfidò anche il Vavex Pribram, vincendo per 3-0 ad Odense (Danimarca) nella fase di qualificazione della 2015 CEV Cup.
GLI ARBITRI La gara sarà diretta dal turno Nurper Ozbar, primo arbitro di Istanbul e dal francese Olivier Guillet, secondo di Tolosa. Nessuno dei due vanta precedenti rispetto a Trentino Volley.
RADIO ED INTERNET Il match verrà trasmesso in diretta da Radio Dolomiti, media partner di Trentino Volley, con primo collegamento alle ore 17 circa. Tutte le frequenze per ascoltare il network regionale sono disponibili sul sito www.radiodolomiti.com, spazio in cui è inoltre possibile ascoltare la radiocronaca in streaming, accedendo alla sezione “On Air”.
Sarà possibile seguire la sfida su DAZN, piattaforma di live streaming e on demand disponibile su una vasta gamma di dispositivi connessi a Internet, tra cui Smart TV, PC, smartphone, tablet e console di gioco. DAZN richiede la registrazione ed offre il primo mese di prova gratuita; per ogni account, è possibile associare fino a sei dispositivi, di cui due utilizzabili contemporaneamente.
Per seguire l’evolversi punto a punto della gara sarà invece possibile consultare il sito ufficiale della CEV all’indirizzo https://cevlive.cev.eu/DV_LiveScore.aspx?ID=37547 o quello di Trentino Volley www.trentinovolley.it che offrirà anche la cronaca set per set pochi minuti dopo la conclusione di ogni singolo parziale. Gli aggiornamenti saranno sempre attivi anche sui Social Network gialloblù (www.trentinovolley.it/facebookwww.trentinovolley.it/instagram e www.trentinovolley.it/twitter).

Trentino Volley Srl
Ufficio Stampa