NBV Verona – Kioene Padova 1-3

VERONA – Il ritorno in campo dopo un mese senza gare ha un sapore amaro, per NBV Verona, che non riesce a imporsi su Padova pur lottando per tre set su quattro, aggiudicandosi il secondo e cedendo il quarto soltanto sul 33-35 dopo una sfida accesissima, che ha visto fra i protagonisti in positivo anche il neo arrivo Mads Jensen, autore di 16 punti e di un muro.

1^ set: NBV Verona in campo da subito col nuovo arrivato Jensen, al palleggio Spirito, poi Caneschi-Aguenier coppia centrale e Kaziyski-Jaeschke in banda. La Kioene prende subito un buon ritmo, trascinata dall’ex Stern e da Vitelli che fa 5 punti, un muro e un ace. Il tentativo di rimonta gialloblù passa anche dalle mani del giovane danese, Kaziyski con due ace clamorosi fa il 15-15. Padova però riesce a sfruttare bene il cambio palla, prende il largo e sul 21-24 ha il set point a disposizione per chiudere.

2^ set: Decisamente più combattuto l’inizio del secondo parziale: NBV Verona avanti sul 6-4 con ace di Spirito, e poi mani-out di Kaziyski che tiene avanti i gialloblù. È una lotta punto a punto, Padova si fa valere a muro e pareggia i conti sul 14-14. Il cambio palla premia gli ospiti, ma Verona non molla e, complice un’invasione dei padovani, controsorpassa sul 22-21 e con Jensen arriva al primo set point, poi concretizzato ai vantaggi.

3^ set: Le due squadre prendono sempre più il ritmo, nel terzo parziale Padova riesce a tenersi avanti di un soffio grazie soprattutto ai punti di Stern. Fin qui il muro fa una gran differenza fra le due squadre (0-7 vincenti per gli ospiti), Padova lavora bene in difesa ma NBV Si rifà sotto con un tre punti messi a segno da Jensen e Kaziyski, per il 17-19 che riapre il parziale. Invalidato il primo set-point, il mani-out di Jaeschke vale il 23-24, ma il set va alla Kioene.

4^ set: Primo muro vincente in gialloblù per Jensen, una boccata di ossigeno in un set che comincia all’inseguimento. 10-12, gli ospiti continuano a portare attacchi efficaci e con l’ace di Casaro si portano sul 14-17, ma di nuovo arriva la rimonta NBV Verona guidata da Kaziyski. Ace di Merlo, il match point è rimandato sul 22-24 e Verona rimonta dando tutto per il 24-24. Si va ai vantaggi, ancora una volta, e Mads Jensen ribalta il punteggio in favore dei gialloblù. Controsorpasso firmato Bottolo, è una partita emozionantissima, gli errori in battuta di Padova aiutano Verona che con un muro di Spirito conquistano un nuovo set point sul 30-29. Il set si protrae colpo su colpo, la chiude Stern, ancora una volta decisivo per i suoi.

Rado Stoytchev: “Quattro set molto combattuti, tre ai vantaggi, ma il nostro muro non ha funzionato, nonostante abbiamo preparato la partita molto bene. La pallavolo è uno sport di situazione, quando potevamo chiudere il set in rimonta non ci siamo riusciti, e questo è significativo. Ci siamo potuti allenare poco, dal punto di vista fisico siamo messi così, ma non deve essere una scusa. Jensen? Partita straordinaria in attacco, e ha difeso più di tutti gli altri. Per preparare la gara con Civitanova ci sono pochi giorni, ma più delle prossime settimane, quando giocheremo ogni tre giorni. La situazione è questa, dobbiamo accettarla ed essere molto lucidi, grazie anche al lavoro del settore medico. Speriamo di non avere più casi Covid per poter finalmente iniziare a lavorare”.

Luca Spirito: “Il ritmo partita è diverso, noi siamo stati fermi un mese, ma non è una scusa perché il campionato è iniziato, le nostre partite e i nostri allenamenti li abbiamo fatti, semplicemente non doveva andare così la partita. Loro hanno difeso più di noi e contrattaccato meglio. Quelle pallette facili che sono cadute in mezzo al campo non dovevano cadere, guardando il tabellone sono quei due punti a set che cambiano la partita”.

TABELLINO
NBV VERONA – KIOENE PADOVA 1-3 (21-25, 27-25, 23-25, 33-35)
NBV VERONA: Kaziyski 22, Magalini ne, Caneschi 5, Peslac ne, Aguenier 11, Asparuhov 0, Jensen 16, Spirito 4, Jaeschke 15, Zanotti 0, Donati (L), Bonami (L). All.: Stoytchev.
KIOENE PADOVA: Ferrato 0, Gottardo (L), Merlo 1, Stern 31, Vitelli 11, Shoji 5, Danani (L), Volpato 11, Bottolo 18, Milan ne, Casaro 1, Canella 0, Wlodarczyk 10, Fusaro 0. All.: Cuttini
ARBITRI: Cerra, Papadopol.

STATISTICHE
NBV Verona: attacco 54%, ricezione 52% (perfetta 18%), muri 5, battute: ace 6, sbagliate 17
Kioene Padova: attacco 55%, ricezione 45% (perfetta 23%), muri 11, battute: ace 8, sbagliate 23

NOTE
Spettatori: porte chiuse. MVP: Toncek Stern. Durata dei set: 24’, 32’, 32’, 42’.Totale: 130’