Parla il presidente Gennaro Cilento : Andrà tutto bene!

Uno scatto della gara di andata
il presidente Gennaro Cilento

Goenergy Corigliano Rossano : il messaggio del presidente Gennaro Cilento

 

Care amiche ed amici, cari tifosi ed appassionati di pallavolo, viviamo un  momento complicato, difficile da accettare e comprendere nelle sue dimensioni e nella sua costante pericolosità. L’emergenza derivante dalla diffusione del COVID-19 ha, di certo, determinato non poche conseguenze negative, alcune già palesatesi sin dalle prime ore dalla scoperta della presenza di focolai all’interno del territorio italiano. Il nostro sport vive di senso di squadra, di “collettivo”, è una disciplina che non può prescindere dal frequente contatto tra atleti e dall’affetto che dalle tribune si immagazzina all’interno del terreno di gioco. Fatta tale premessa è risultato assai difficile avere una posizione unitaria e che si possa sintetizzare in poche righe. Apparirebbe inutile comunicare che, a seguito dei vari provvedimenti emanati dagli organi preposti a livello centrale e sportivo, la GoEnergy Corigliano-Rossano volley ha inteso immediatamente adeguarsi; nello specifico, successivamente ai  Decreti del 1° e del 4 marzo si è messa in atto ogni misura di prevenzione igienico sanitaria all’interno del palasport, fornendo agli atleti ed agli addetti ai lavori ogni informazione necessaria per ridurre al minimo le possibilità di contagio. Siamo in costante contatto diretto con l’intero staff medico il quale ha, sin dall’inizio del periodo di emergenza, predisposto un piano di azione supplementare che consenta agli atleti di poter lavorare ed allenarsi nella maniera più serena possibile. Le decisioni assunte dalla Lega Pallavolo Serie A hanno determinato, ad oggi, la necessità di proseguire l’attività agonistica disputando le restanti gare della stagione regolare a porte chiuse. Una decisione in linea con quella assunte per le altri manifestazioni sportive importanti a livello nazionale, che costa di certo grossi sacrifici, poichè disputare le gare senza pubblico rappresenta un reale e concreto svantaggio, non tanto in termini di risultati, quanto per lo spettacolo dell’evento sportivo in sè e, in particolare, per il clima sereno festoso che ogni domenica si respira nei palazzetti di tutta Italia. Esiste sicuramente anche una forte ricaduta economica, già in atto, che penalizza tutte le componenti e che rende tremendamente complicato anche il semplice lavoro quotidiano; ma non si poteva, di certo, fare a meno di anteporre la salute di tutti e la prevenzione, in linea con quelle che sono le direttive pervenute dagli organi competenti, ad ogni altro tipo di valutazione; in ragione delle priorità sopra evidenziate, abbiamo ritenuto opportuno sospendere le attività del settore giovanile fino al 15 marzo, in attesa di futuri provvedimenti che ci consentano di prendere ulteriori decisioni. Anche questa rappresenta una importante rinuncia, speriamo contenuta nel tempo. In un momento così difficile per noi chiediamo, ancora una volta, al nostro instancabile e sempre presente pubblico composto da tifosi e appassionati di questo meraviglioso sport di darci una mano; l’unico modo che conosciamo e che vogliamo condividere con voi è quello di attenerci, tutti insieme, a quelle che sono le direttive per evitare che il COVID-19 possa continuare a rappresentare una minaccia per il nostro paese.

Solo sacrificandoci un po’, tutti insieme, riusciremo a vincere la più difficile sfida di questi ultimi tempi. Siamo sicuri che il vostro appoggio non mancherà e che molto presto ci ritroveremo vicini l’uno all’altro ad abbracciarci per aver ottenuto una delle più grandi vittorie della nostra storia.

ANDRA’ TUTTO BENE!

Il presidente Gennaro Cilento