Raffa: “L’obiettivo di domenica sarà portare a casa il risultato”

Primo dei due turni interni per la Gamma Chimica Brugherio chiamata, alla 6° giornata del Campionato Serie A3 Credem Banca, a fare gli onori di casa alla ViviBanca Torino, che a Brugherio tornerà a calcare il rettangolo di gioco dopo un mese di pausa forzata. 

La squadra di Durand arriva all’appuntamento di domenica con due vittorie consecutive centrate,  3-1 in casa contro la Med Store Macerata, risultato replicato la scorsa settimana sul campo dell’UniTrento, ed è ora chiamata a  rinsaldare risultati e classifica (6 punti, 5° posto, una gara da recuperare contro Prata).

Diretto il libero Raffa. Imperativo, dare continuità ai risultati ottenuti: “Queste due vittorie sono state un’iniezione di fiducia importante per affrontare le prossime sfide con crescente determinazioneesordisce il libero rosanero Non nascondo che dopo due vittorie la terza diventa ancora più appetibile. Nelle prime due partite ci è mancato carattere ed il giusto approccio alla partita; soprattutto a Fano abbiamo sofferto l’avversario senza mai metterlo in difficoltà, l’emotività aveva preso il sopravvento, mentre con Porto Maggiore abbiamo peccato di lucidità nel fare la cosa giusta quando si era palesata la possibilità di chiudere il set. Col rientro di tutti, lavorando sodo soprattutto sul carattere, siamo usciti da questa situazione complicata, abbiamo voltato pagina credendo di più in noi stessi. Così abbiamo portato a casa le vittorie contro Macerata e Trento e la sfida contro Torino di domenica sarà quella giusta per dare continuità ai risultati”.

Sarà una bella lotta la 6° di campionato a Brugherio contro due “storiche” avversarie già dai tempi dei playoff promozione che, due anni fa, avevano poi incoronato i Diavoli al passaggio diretto in Serie A3. Anche l’anno scorso i faccia a faccia nel Campionato di Lega sono stati interessanti. Due gli incontri: un’andata perfetta per Brugherio in casa di Torino, la prima vittoria in Serie A per i ragazzi di Durand, che s’imposero 3-0 sui parellini, un ritorno più amaro coi rosanero che riuscirono a strappare un solo punto agli ospiti, che vinsero quindi la 3° di ritorno al tie break.

Come sarà Diavoli-Torino di domenica? “Sono certo che loro arriveranno a Brugherio agguerriti, con tanta voglia di giocare visto che sono fermi da diverse settimane. Sono una squadra che fa del carisma e dell’aggressività il proprio biglietto da visita. Hanno giocatori molto fisici e con grandi qualità tecniche come la diagonale Filippi-Gerbino ed il centrale Mazzone. La battuta, poi,  è un elemento chiave del loro gioco. Noi dovremo rispondere con altrettanta aggressività al servizio ed in fase break point ma soprattutto con convinzione, con voglia di vincere, facendo vedere che le due vittorie conquistate non sono state una parentesi. L’obiettivo nostro domenica sarà portare a casa il risultato”.

Quattro partite su cinque giocate noi mentre Torino, così come altre compagne di girone, ha avuto la possibilità di esprimersi solo alla prima di campionato contro Porto Viro, dopodiché lo stop forzato con quasi tutta la rosa bloccata dal Covid-19. Come si vive in palestra questa precarietà?  “È sicuramente complicato affrontare il campionato nelle condizioni attuali però è una situazione a cui tutti dobbiamo far fronte e che ci accomuna. Non deve essere una scusa. Ogni settimana dobbiamo prepararci al meglio per la partita, senza pensare se giocheremo o meno, l’unico pensiero deve essere fare bene in campo. Tornare a vivere il clima campionato è stata una bella sensazione, così come tornare a condividere i momenti in allenamento ed in partita insieme ai miei compagni. È importante non fermarsi. Mi auguro che il campionato possa continuare e di ritrovarci a marzo a parlare di playoff”. 

 

Foto credit: Chiara Riolfo
Ufficio Stampa Pallavolo Diavoli Rosa