Ravenna in crescita al test della terza forza del campionato

L'esultanza di Paolo Zonca, mvp alla prima da titolare in SuperLega

Rinvigorita dal successo contro Cisterna, la formazione ravennate è attesa domani all’Allianz Cloud, nel secondo e ultimo turno infrasettimanale di SuperLega, da Milano. Coach Bonitta: “Come a Civitanova, scenderemo in campo senza paura o timori, convinti di poter fare la nostra partita”

Giusto poche ore per festeggiare e godersi la prima vittoria in SuperLega e la Consar, come tutte le squadre del massimo campionato, è attesa domani, mercoledì 14 ottobre, dalla quinta giornata d’andata di campionato, secondo e ultimo turno infrasettimanale. Mengozzi e compagni saranno di scena nel tempio dell’Allianz Cloud, ex Palalido, di Milano (si gioca alle 20.30, direzione di gara affidata a Rapisarda di Udine e Braico di Torino), per sfidare l’Allianz, terza forza in solitaria di questa SuperLega, grazie a tre vittorie, l’ultima delle quali, di assoluto rilievo, a Modena.
“L’Allianz è una squadra davvero molto forte, nettamente più forte di noi – ammette Marco Bonitta – come le altre tre che abbiamo incontrato fin qui. E’ incappata in una giornata difficile con Vibo in casa ma Vibo ha vinto con merito, però poi domenica ha saputo andare a vincere a Modena. Però, come ho detto anche alla vigilia di Civitanova, andiamo a giocarcela senza paura o timori, convinti di poter fare la nostra partita”. A dare maggiore leggerezza alla Consar c’è il valore dei tre punti conquistati domenica contro la Top Volley nella prima sfida salvezza della stagione. “Ribadisco: è stata una vittoria straordinariamente preziosa. La prima partita vinta di questo campionato, i primi tre punti presi, senza perdere neanche un set, in una sfida che psicologicamente e mentalmente – evidenzia il coach della Consar – dava sensazioni di tensione che invece si è trasformata in energia positiva. I ragazzi sono stati molto lucidi nei momenti importanti e questo è stato davvero molto bello”.

La curiosità Sarà l’ennesima sfida a Milano di Stefano Mengozzi che torna da avversario in quel Palalido che ospitava l’allora Sparkling, a forte trazione ravennate visto che – era la stagione 2006/07 – oltre all’attuale capitano della Consar, vi giocavano Sirri e Tabanelli, l’allenatore era Ricci e il ds Giorgio Bottaro. Ma sarà tempo di amarcord anche per Redwitz che troverà da avversario Patry, suo compagno di squadra per due stagioni a Montpellier. “Sì ritrovo Patry, ma anche coach Piazza che mi conosce bene – ricorda l’alzatore della Consar – dai tempi in cui entrambi eravamo in Polonia. Ma basta guardare il roster di Milano e ci trovi nazionali, atleti molto forti, e si capisce che per noi sarà una partita tosta ma andremo a giocarcela con il nostro spirito, la nostra mentalità, la consapevolezza di poter esibire una buona pallavolo anche contro di loro”.

Le ultime dal campo Dopo la positività rilevata a Arasomwan, in isolamento fiduciario da sabato, e quindi assente a Milano alla pari di Stefani, che sta ultimando la sua quarantena a casa sua in Toscana, anche il secondo tampone a cui è stato sottoposto ieri mattina tutto il gruppo squadra ha dato risultanze negative. Sarà, dunque, ancora il giovane centrale Grottoli a entrare nel roster al posto di Arasomwan.
I precedenti Nata con il campionato 2014/15, Milano-Ravenna è una sfida ancora giovane e molto equilibrata, con i lombardi in vantaggio di una vittoria (7-6) nei 13 precedenti giocati. L’ultimo successo di Ravenna in Lombardia (al Pala Yamamay di Busto Arsizio) risale all’1 novembre 2017, nell’unica occasione in cui questo match si è giocato alla quinta giornata di andata. Proprio come capita questa volta….

La partita in tv Per ovviare ai recenti problemi delle dirette Eleven Sports, i match in streaming sono stati previsti in contemporanea sulla piattaforma Eleven e sulle pagine Facebook di Lega Pallavolo e Eleven Sports, oltre alla pagina Facebook del Porto Robur Costa 2030.