Altro tassello nello staff. Antonio Valentini è il vice allenatore dei Block Devils!

Nato trentuno anni fa e cresciuto a Vibo Valentia, Valentini arriva a Perugia dopo essere stato l’anno scorso assistant coach di Bonitta a Ravenna. Valentini fa anche parte dello staff azzurro di Blengini ed attualmente sta guidando come capo allenatore l’Italia maschile alla VNL in corso di svolgimento a Rimini. “Sono molto molto contento di arrivare a Perugia in una società ambiziosa e che punta a vincere ed in una squadra fatta di grandi campioni. Per me è un motivo di orgoglio e felicità entrare in questo progetto”

 

La Sir Safety Conad Perugia prosegue nella composizione dello staff che sarà al fianco di Nikola Grbic e comunica l’arrivo al PalaBarton per la prossima stagione nelle vesti di assistant coach di Antonio Valentini!
Nato a Vibo Valentia il 30 gennaio 1990, Valentini si presenta a Perugia dopo una carriera vissuta quasi interamente con la Tonno Callipo, dove ha svolto prima il lavoro di scoutman dal 2007 al 2013, poi quello di vice allenatore dal 2013 al 2018 e, nella stagione 2018-2019 anche il ruolo di primo allenatore. Lo scorso anno il passaggio a Ravenna come assistant coach di Bonitta ed ora la chance bianconera come “secondo” di Nikola Grbic.
Per Valentini, nonostante la giovane età, anche tanta esperienza con le nazionali. Prima come collaboratore di Velasco come video analista per l’Argentina e per l’Iran, poi dal 2015 con l’approdo nella nazionale italiana nello staff di Blengini dove ha ricoperto prima l’incarico di match analyst dal 2015 al 2017 e poi dal 2017 quello di assistant coach conquistando con gli azzurri grandi risultati come il secondo posto alla Coppa del Mondo 2015, la medaglia di bronzo ai Campionati Europei 2015 e la medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio 2016. Attualmente Valentini è impegnato proprio con la nazionale nella VNL in corso di svolgimento a Rimini dove svolge le funzioni di primo allenatore, essendo Blengini al lavoro con il gruppo che sta preparando le prossime Olimpiadi.
“Sono stato estremamente contento di ricevere la chiamata di Recine – spiega Valentini alle sue prime parole da bianconero – così come sono molto molto contento di arrivare a Perugia in una società ambiziosa e che punta a vincere ed in una squadra fatta di grandi campioni. Per me è un motivo di orgoglio e felicità entrare in questo progetto. Ci aspetta una stagione come sempre molto dura, ma la squadra dispone di un tasso tecnico e fisico di primo piano. Alcuni tra i migliori giocatori al mondo nei rispettivi ruoli sono a Perugia, poi è chiaro che per raggiungere i risultati sarà indispensabile giocare di squadra e che questo sarà un processo da portare avanti con tanto lavoro”.
Valentini aggiunge Nikola Grbic alla lunga lista di grandi allenatori con cui ha avuto la possibilità di lavorare.
“È vero, è la prima volta che avrò l’opportunità di lavorare con Nikola con cui ho già avuto una lunga e piacevole telefonata. Ho sempre avuto stima di Nikola, la sua carriera da allenatore parla per lui, riesce a far giocare sempre molto bene le sue squadre. In più è una persona molto diretta e questo secondo me è un aspetto molto importante. Negli anni ho avuto la fortuna di lavorare con tanti importanti allenatori, adesso non vedo l’ora di iniziare, sono anche curioso di conoscerlo e di lavorare con lui. Cercherò di essere un buon supporto per Nikola e di essere utile con il mio lavoro a lui ed a tutta la società”.
Con l’arrivo di Valentini, la società ringrazia Carmine Fontana per il grandissimo lavoro svolto da vice allenatore, e nella fase finale della scorsa stagione in veste di primo allenatore, e per la grande professionalità dimostrata in dieci stagioni vissute a Perugia. Fontana resta nei quadri societari con un importante ruolo tecnico nel settore giovanile bianconero.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA