Bergamo, a Siena per il riscatto. Graziosi: “Match delicato”

A Siena per il riscatto. L’Agnelli Tipiesse, dopo il turno di riposo, gioca in anticipo (domani ore 20.30) la terza giornata facendo visita alla Emma Villas Aubay. Se per Bergamo, a Castellana, si è trattato di una falsa partenza, per i toscani è arrivato un doppio k.o. per 0-3, prima con Motta di Livenza al PalaEstra e poi a Reggio Emilia. Un confronto all’insegna dalla voglia di rilancio tra due formazioni smaniose di “schiodare” quota zero, nella casellina dei punti e in quella dei set vinti, per cominciare a dare colore al proprio percorso.

“Una partita delicata – spiega coach Gianluca Graziosi -, ma forse più per loro. Che vorranno fare bene davanti al loro pubblico, dopo aver già incassato una battuta a vuoto. La pausa solitamente spezza il ritmo, stavolta invece ammetto che ci è servita parecchio. Ci siamo fermati, abbiamo capito gli errori commessi a Castellana e anche dove intervenire. Nella prima settimana è servito tempo per metabolizzare la brutta prestazione in Puglia, in questa abbiamo ripreso le nostre abitudini ritrovando le sicurezze”. Con sole tre partite disputate in due è assolutamente scriteriato dare un occhio alla graduatoria. Resta il fatto che vedere “al palo” due delle tradizionali protagoniste della A2 cattura l’occhio a prescindere: “E’ vero – ammette il tecnico -, ma per quanto ci riguarda, non bisogna drammatizzare per una sconfitta. Non guardavo la classifica lo scorso anno, non lo faccio neppure in questa stagione. Conta essere nelle prime otto, facendoci trovare pronti e carichi nel frangente. Naturale che lotteremo per garantirci il miglior posizionamento possibile in griglia, nonostante il passato ci abbia insegnato che i play-off portino sempre ribaltoni”.

Per l’allenatore marchigiano, come per Williams Padura Diaz (l’opposto a Siena ha vinto la Coppa Italia di A2 nel 2017) l’incrocio di domani coinciderà con un tuffo nel passato. Nastro che si riavvolge a due annate fa, quando la pandemia costrinse ad interrompere: “Di quell’esperienza – ricorda – resta proprio il rammarico di non aver potuto proseguire un percorso che, prima dello stop, ci aveva visti davanti a tutti. Ora però ci attende un match in cui non bisogna pensare, ma giocare. E non avremo un compito facile”.

Graziosi si affiderà alla diagonale Finoli – Padura Diaz, capitan Cargioli e Larizza al centro, Pierotti e Terpin in posto 4 e D’Amico libero.

ARBITRI – Fabio Toni e Maurizio Merli di Terni; videocheck: Federico Panaiia

TV – La partita sarà visibile gratuitamente in diretta You Tube sul circuito Volleyballworld.tv