Champions League, Trentino Itas nella Pool E con Perugia, Fenerbahce e Cannes

Lubiana (Slovenia), 24 settembre 2021

Sono stati ufficializzati questa sera a Lubiana (Slovenia) i cinque gironi della Main Phase di 2022 CEV Volleyball Champions League. La Trentino Itas inizierà la sua undicesima partecipazione al massimo torneo continentale per club, vinto già tre volte, nella Pool E, che comprende Perugia (remake del derby italiano in semifinale dell’ultima edizione), i turchi del Fenerbahce e i francesi del Cannes dell’ex di turno Nelli.
La fase a gironi prevede sei gare totali divise fra girone d’andata e ritorno ed inizierà il primo dicembre 2022 per concludersi il 16 febbraio 2022. Si qualificano ai quarti di finale le prime classificate di ogni pool e le tre migliori seconde.
Questo, nel dettaglio, il cammino che attenderà la Trentino Itas nella Pool E della Main Phase di 2022 CEV Volleyball Champions League. Le date riportate sono indicative; per esigenze televisive le partite potrebbero essere infatti disputate anche con un giorno di anticipo o di posticipo (a giorni l’ufficialità di date ed orari).

1ª giornata – (1 dicembre 2021)
Sir Sicoma Monini Perugia-Trentino Itas
2ª giornata
– 15 dicembre 2021
Trentino Itas-Fenerbahce HDI Istanbul
3ª giornata – 12 gennaio 2022
Trentino Itas-Cannes Dragons
4ª giornata
– 26 gennaio 2022
Fenerbahce HDI Istanbul -Trentino Itas
5ª giornata
– 9 febbraio 2022
Trentino Itas- Sir Sicoma Monini Perugia
6ª giornata
– 16 febbraio 2022
Cannes Dragons-Trentino Itas

I gironi della Main Phase:

POOL A: Jastrzebski Wegiel (Polonia), VfB Friedrichshafen (Germania), Knack Roeselare (Belgio), squadra qualificata dai turni preliminari
POOL B: Dinamo Moscow (Russia, Ziraat Bankasi Ankara (Turchia), Grenyard Maaseik (Belgio), Verva Warszawa Orlen Paliwa (Polonia).
POOL C: Cucine Lube Civitanova (Italia), Groupa Azoty Kedzierzyn-Kozle (Polonia), Ok Merkur Maribor (Slovenia), Lokomotiv Novosibirsk (Russia).
POOL D: Zenit Saint Petersburg (Russia), Berlin Recycling Volleys (Germania), Vojvodina NS Seme Novi Sad (Serbia), squadra qualificata dai turni preliminari.
POOL E: Sir Sicoma Colussi Perugia (Italia), Fenerbahce HDI Istanbul (Turchia), As Cannes Dragons (Francia), Trentino Itas (Italia).

L’identikit delle avversarie della Trentino Itas

Sir Sicoma Colussi Perugia (Italia)
Quella che inizierà a dicembre sarà la sesta partecipazione assoluta al massimo torneo continentale del club umbro, che ha saputo già crearsi una credibilità importante a livello internazionale, centrando l’accesso alla finale nel 2017 (Final Four organizzata a Roma) e a tre semifinali (2018, 2019 e 2021). In rosa può inoltre vantare Wilfredo Leon, il giocatore che nell’era recente ha vinto già quattro volte la manifestazione, risultando i tutti i casi l’mvp (2015, 2016, 2017 e 2018), il palleggiatore ex di turno Giannelli (che ha disputato le Finali 2016 e 2021) e l’allenatore campione in carica Nikola Grbic (vincitore dell’ultima edizione con il Kedzierzyn-Kozle). In archivio ci sono due confronti nella manifestazione, riferiti proprio al 2021: 18 marzo (3-0 gialloblù a Trento) e 24 marzo (2-3 Perugia in Umbria) nel doppio turno di semifinale.

Fenerbahce Sk Istanbul (Turchia)
Storica squadra di Istanbul (principale centro finanziario, culturale ed industriale della Turchia), è la più importante e rinomata polisportiva del paese, con milioni di tifosi in tutto il mondo e formazioni che si cimentano annualmente nelle più svariate discipline. Nella pallavolo il Club è regolarmente protagonista solo dal 1976, dopo quasi cinquant’anni in cui il volley si era vestito a strisce verticali giallo-nere (la tipica maglia del club) soltanto ad intermittenza (1927-1935, 1941, 1946-1947, 1952-1971).
La polisportiva ha investito in questo sport soprattutto negli ultimi due decenni, garantendosi la presenza in rosa di diversi giocatori stranieri che in precedenza erano stati per tanti anni protagonisti nel campionato italiano. Nell’ultima stagione ha sfiorato la vittoria del suo sesto titolo turco, perdendo in quattro gare la Finale Play Off con lo Ziraat Ankara, mentre nell’ultima edizione della CEV Champions League, la sua corsa si è fermata già alla fase a gironi (terzo posto nella Pool A, dietro Kedzierzyn-Kozle e Belchatow).
Per ben figurare in quella che sarà la nona partecipazione al massimo trofeo continentale ha deciso di rinnovare notevolmente la propria rosa, affidata alle mani di Daniel Castellani (ex Perugia). Dallo Spor Toto (vincitore dell’ultima Coppa di Turchia) è arrivato il palleggiatore Yatgin, che agirà in diagonale all’opposto Toy (uno dei pochi confermati insieme al martello cubano Hidalgo Oliva e al libero Yesilbudak). Su palla alta agirà anche il francese Louati (ex Padova e Monza), mentre al centro spazio al centrale iraniano ex Piacenza Mousavi.
Con Trentino Volley vanta ben quattro precedenti, fra il doppio incontro di semifinale di 2017 CEV Cup (una vittoria per parte fra il 28 marzo e l’1 aprile) e nella fase a gironi della Champions League 2020 (due affermazioni trentine, in casa il 12 dicembre 2019 e ad Istanbul il 30 gennaio 2020).

As Cannes Dragons (Francia)
Squadra Campione di Francia in carica, torna a partecipare alla CEV Champions League dopo dieci stagioni di assenza, proprio grazie alla vittoria del suo undicesimo titolo transalpino di sempre, ottenuto superando in tre gare (2-1) lo Chaumont di Prandi e Lanza.
Nonostante il recente passato possa dire il contrario, in campo europeo la storica società fondata nel 1942 ha saputo spesso dire la sua, come dimostrano il terzo posto in Coppa Campioni 1982/83 (dietro Parma e CSKA Mosca), la vittoria della CEV Cup 1980 (superata in Finale Loreto) e la Coppa delle Coppe 1999, avendo la meglio sempre su una compagine italiana (Cuneo). In bacheca vanta anche cinque coppe di Francia, motivo per cui è considerata, assieme al Paris Volley e al Tours, la squadra nazionale più rinomata e titolata.
Il nuovo allenatore Horacio Dileo (che ha preso il posto di Luc Marquet) avrà a disposizione una delle rose più internazionali dell’intero panorama pallavolistico europeo, che può contare sulla diagonale di posto 4 interamente tedesca (Fromm-Sossenheimer), sul palleggiatore brasiliano Gelinski, sui centrali Georgiev (bulgaro) e Koncilja (sloveno) e sull’opposto ex di turno Gabriele Nelli. Dopo aver giocato nella precedente stagione in Russia con la maglia del Belgorod, il contromano toscano (cresciuto nel Settore Giovanile di Trentino Volley, con cui ha totalizzato 136 presenze e 722 punti, vincendo uno scudetto, un Mondiale per Club e una CEV Cup).

Trentino Volley Srl
Ufficio Stampa