Del Monte® Coppa Italia 2021, sabato a Bologna semifinale con Perugia

Bologna, 29 gennaio 2021

Prende il via sabato 30 gennaio all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna) la Final Four di Del Monte® Coppa Italia 2021. L’Itas Trentino sarà protagonista della seconda semifinale, in cui sfiderà la Sir Safety Conad Perugia: fischio d’inizio programmato per le ore 18. Diretta RAI Sport + e Radio Dolomiti.
QUI ITAS TRENTINO La formazione gialloblù si presenta in Emilia con alle spalle sedici vittorie consecutive e una imbattibilità che dura da più di due mesi (ultima sconfitta il 25 novembre, in casa con Vibo) per affrontare nuovamente Perugia contro cui in regular season ha ottenuto una vittoria ed una sconfitta con l’identico punteggio di 3-1. Per provare a centrare l’accesso alla finale di Coppa Italia, che ottenne l’ultima volta proprio all’Unipol Arena quattro anni fa (edizione 2017), bisognerà confermare il proprio buon momento di forma anche in una partita da dentro o fuori, come già accaduto tre giorni prima contro Milano.
“Affronteremo una grande squadra come la Sir Safety Conad, che è abituata ad arrivare a giocare la gara della domenica nelle Final Four – ha affermato l’allenatore Angelo Lorenzetti per presentare l’appuntamento – . Ci avviciniamo a questa partita fiduciosi, determinati e soprattutto motivati dal percorso che abbiamo sostenuto per arrivare sino a qui”.
Raggiunta Bologna all’ora di pranzo, i gialloblù svolgeranno in serata una seduta tecnica all’Unipol Arena della durata di circa un’ora e mezza; occasione propizia per prendere i punti di riferimento rispetto ad una struttura di grandissime dimensioni e per testare ulteriormente la propria condizione. L’Itas Trentino si presenterà a questo appuntamento al gran completo, tenendo conto che anche Kooy ha ritrovato il campo proprio mercoledì sera nei quarti di finale dopo venti giorni di assenza per problemi muscolari. La gara di sabato sarà la 876a ufficiale della storia di Trentino Volley (bilancio: 613 vittorie e 262 sconfitte), la 471a da giocare in trasferta dove Trento in questa stagione è andata a segno dieci volte, perdendo solo in tre casi (due volte a Civitanova e a Monza).
GIANNELLI ALLA TRECENTESIMA PARTITA IN MAGLIA GIALLOBLU’ Proprio in questa occasione Simone Giannelli staccherà il gettone di presenza numero 300 con il Club di via Trener e sarà solamente il sesto giocatore a toccare tale quota, dopo Birarelli e Colaci (345 per entrambi), Bari (339), Kaziyski (334) e Lanza (300) ed il più giovane a farlo, avendo solo ventiquattro anni. Più di un terzo delle gare (114) vissute in prima squadra, Giannelli le ha giocate con addosso la fascia di Capitano (davanti a lui solo Kaziyski, che ha rivestito questo ruolo 204 volte, e Lanza con 150). Il dettaglio statistico delle sue presenze totali parla di una nella stagione 2013/14, 40 nella 2014/15, 48 nella 2015/16, 56 nella 2016/17, 48 nella 2017/18, 50 nella 2018/19, 30 nella 2019/20, 26 in quella in corso.
LA STORIA DI TRENTINO VOLLEY IN COPPA ITALIA E’ la vigilia della quattordicesima Final Four di Coppa Italia di sempre del Club di via Trener; diciannove le partecipazioni complessive alla competizione, vinta nel 2010 superando in semifinale Modena (3-0) e poi Cuneo (3-1, il 31 gennaio a Montecatini) e curiosamente due volte nell’anno solare 2012: edizione 2011/12 al PalaLottomatica di Roma avendo la meglio su Belluno (3-0) e Macerata (3-2), fra il 18 e 19 febbraio ed edizione 2012/2013 al Forum di Assago superando Vibo Valentia (3-0) e Macerata (3-1) fra il 29 e 30 dicembre. Nelle altre occasioni l’avventura dei gialloblù si era fermata invece in tre casi per mano di Cuneo con altrettanti 3-0 (il 2 febbraio 2002 sempre al Forum di Assago, il 28 gennaio 2006 al PalaFiera di Forlì in semifinale, il 23 gennaio 2011 al PalaOlimpia di Verona in finale), in una circostanza per opera di Piacenza (1-3 l’8 marzo 2014 al PalaDozza di Bologna) in quelle 2014 e 2015 (11 gennaio 2015 e 7 febbraio 2016) per mano di Modena in Finale, in quella 2017 con Civitanova sempre in Finale, in quella 2018 in semifinale con Perugia a Bari (27 gennaio 2018) e nelle ultime due di nuovo per mano della Lube in semifinale (2-3, 9 febbraio 2019 e 22 febbraio 2021). In Coppa Italia Trentino Volley ha fino ad ora disputato un totale di quarantadue gare, vincendone ventiquattro, compresa l’ultima (27 gennaio, 3-0 a Milano). Il giocatore col maggior numero di presenze in questa manifestazione con la maglia gialloblù resta Colaci, che fra il 2011 e 2017 ne ha collezionate 21. Giannelli è invece quello dell’attuale rosa che ne conta di più (16); Podrascanin (3 volte) e Rossini (2), sono gli unici atleti della rosa ad averla già vinta.
GLI AVVERSARI Forte dell’attuale primato nella classifica di SuperLega, la Sir Safety Conad Perugia torna alla Unipol Arena (dove ha trionfato nel 2019 e sfiorato la vittoria anche nel 2020) per cercare di ottenere il pass per la Finale che stacca regolarmente dal 2018, quando a Bari vinse il suo primo trofeo. La nona partecipazione assoluta alla competizione è iniziata con un sofferto 3-1 casalingo con Ravenna nei quarti di finale; un match che ha però consentito all’allenatore Vital Heynen di verificare in campo le condizioni di due giocatori come l’opposto Atanasijevic ed il centrale Russo che sino alla scorsa settimana avevano giocato pochissimo a causa di persistenti problemi fisici. In Emilia gli umbri arriveranno quindi potendo contare su tutti gli effettivi della rosa, che dopo la sconfitta casalinga con Trento è stata in grado di ottenere solo vittorie (quattro; due volte contro Ravenna, Milano e Modena). Il palleggiatore Travica ha solo l’imbarazzo della scelta in attacco, potendo contare su martelli importanti come Leon (secondo best scorer ed aceman del campionato, dietro Nimir) e Plotnytskyi ma anche su un’intesa ormai affinata al centro della rete con Ricci e l’ex di turno Solé (miglior attaccante della SuperLega).
IL PROGRAMMA DELLA FINAL FOUR Sabato 30 gennaio all’Unipol Arena si giocheranno le semifinali; prima di Trento-Perugia, alle ore 15.30 si disputerà il confronto fra Civitanova e Modena. Il giorno successivo, domenica 31 gennaio, la finalissima fra le due vincenti programmata per le ore 18. Tutte le gare verranno trasmesse in diretta su RAI Sport +.
I PRECEDENTI La semifinale riproporrà un confronto andato in scena già tre volte in Coppa Italia; due di queste proprio nella stessa fase del tabellone: il 10 gennaio 2015 a Bologna (in quel caso però al PalaDozza) con vittoria trentina per 3-2 (22-25, 28-26, 19-25, 25-14, 15-10) ed il 27 gennaio 2018 a Bari con netto successo degli umbri (0-3 con triplo 17-25). In archivio c’è anche il quarto di finale giocato a Trento nell’edizione 2013, risolto dai gialloblù in quattro set il 26 dicembre con punteggi di 3-1 (25-16, 25-18, 21-25, 25-17). In totale le partite ufficiali già disputate sono 36, con bilancio positivo a Trentino Volley per 19-17; nella stagione in corso la situazione però è di perfetta parità con fattore campo saltato in entrambi i casi per 1-3: il 18 ottobre alla BLM Group Arena vinse Perugia (con parziali di 25-17, 22-25, 17-25, 25-27), mentre il 3 gennaio fu Trento ad imporsi al PalaBarton (25-20, 23-25, 25-19, 25-19). Quella dell’Unipol Arena sarà la quinta partita giocata in campo neutro fra le due Società.
GLI ARBITRI La Fipav ha designato i sei arbitri che dirigeranno semifinali e finali, senza però rendere ancora noto la composizione delle coppie nelle singole partite. La rosa può contare su Roberto Boris (di Vigevano, Pavia), Stefano Cesare (Roma), Mauro Goitre (Torino), Dominga Lot (Santa Lucia di Piave, Venezia), Ilaria Vagni (Perugia) e Marco Zavater (Roma). Tutti vantano almeno un precedente stagionale rispetto a Trentino Volley ad eccezione di Dominga Lot.
TV, RADIO ED INTERNET La sfida sarà un evento mediatico globale, godendo della diretta contemporanea su tv, radio ed internet. Verrà infatti trasmessa da RAI Sport +, canale presente sia sulla piattaforma digitale terreste (numero 57 in HD, 58 in sd) sia su quella satellitare di Sky al numero 227, con commento affidato a Maurizio Colantoni ed Andrea Lucchetta; le immagini verranno diffuse anche su internet in streaming video-audio tramite l’applicazione RaiPlay e conteranno su una visibilità continentale (otto nazioni collegate) grazie alle dirette programmate da Sportklub Serbia, Kosovo, Croazia, Bosnia Erzegovina, Slovenia, Macedonia, Montenegro) e Polsat (Polonia), oltre ai principali siti mondiali di betting.
Prevista come sempre la cronaca diretta ed integrale su Radio Dolomiti, media partner di Trentino Volley, con primo collegamento alle ore 18. Tutte le frequenze per ascoltare il network regionale sono disponibili sul sito www.radiodolomiti.com, spazio in cui è inoltre possibile ascoltare la radiocronaca in streaming, accedendo alla sezione “On Air”.
In tv la differita integrale della gara andrà in onda lunedì 1 febbraio alle ore 21.30, su RTTR – tv partner di Trentino Volley.
Su internet gli aggiornamenti punto a punto saranno curati dal sito della Lega Pallavolo Serie A (www.legavolley.it) e dallo stesso www.trentinovolley.it e saranno sempre attivi sui Social Network gialloblù (www.trentinovolley.it/facebookwww.trentinovolley.it/instagram e www.trentinovolley.it/twitter).
UNIPOL ARENA A PORTE CHIUSE L’impianto di gioco resterà chiuso al pubblico, consentendo l’ingresso solo ai pochi media accreditabili e al personale addetto al campo.

Trentino Volley Srl
Ufficio Stampa