Il Parella perde ancora ma torna a fare punti

Il 2021 si apre con la sesta sconfitta consecutiva per il ViviBanca Torino ma anche con il primo punto conquistato dopo quasi un mese di astinenza. Il ko al tie-break fa male ma allo stesso tempo mette in luce segnali positivi in casa Parella e dà un po’ di morale in vista delle prossime sfide.
I torinesi recuperano completamente Richeri che, contro Portomaggiore, era entrato nel finale. Per il resto confermato il sestetto inziale di mercoledì con Gasparini in banda con lui, Filippi in palleggio e Gerbino opposto, Piasso e Maletto centrali e Valente libero.
Formazione tipo per Macerata che schiera Monopoli in regia e Ferri opposto, l’olandese Snippe ala con Margutti, Calonico e Pasquali al centro, Gabbanelli libero di ricezione e Valenti di difesa.

Primo set dall’avvio molto equilibrato con continui sorpassi finchè dal 9-10, i padroni di casa approfittano di due errori in attacco di Richeri e Gasparini e si portano 13-10. Nei due successivi turni di servizio dei marchigiani arrivano altrettanti break che portano il distacco a +5 (17-12). Nel finale il Parella non ha la forza di reagire e Macerata si impone 25-20.
Nel secondo set i torinesi partono in modo arrembante e con Gasparini e Richeri si portano sul 4-6. Il primo tempo di Piasso porta un altro punto di vantaggio in dote agli ospiti (7-10) che si vedono però rimontare fino al 13-14. A questo punto però il turno di servizio di Oberto, subentrato per il fondamentale a Maletto, è decisivo e il Parella scappa sul 13-18. Macerata non si dà per vinta e prova a rientrare (22-23) ma il muro di Gasparini su Ferri riporta il match in parità: 22-25.
Senza storia il terzo parziale, ad appannaggio dei padroni di casa fin da subito. Pasquali, Margutti e Snippe i protagonisti dell’allungo marchigiano fino al 13-7. Simeon prova a invertire la rotta col doppio cambio, inserendo Romagnano opposto in prima linea e Matta palleggiatore in seconda ma la squadra non si scuote. Rientrano Gerbino e Filippi e Macerata prosegue la sua marcia trionfale fino al 25-14 finale.
Nel quarto set i torinesi sembrano aver mollato. i marchigiani volano prima 3-0 ma vengono raggiunti sul 4-4, poi scappano ancora 7-4, subito ripresi 7-7. Lo strappo successivo sembra decisivo (13-9) ma il Parella non molla e resta in scia senza mai riuscire a pareggiare i conti finchè, sul 22-20, Genovesio prende il posto di Piasso a servizio e la partita gira (22-23). Ci pensa poi il muro di Maletto su Snippe a portare la gara al quinto: 23-25.
Al tie-break esce fuori la maggior esperienza di giocatori come Monopoli e Snippe (5 punti nel set per l’olandese). Macerata conduce da subito (3-1) ma il Parella resta aggrappato al set fino all’8-8 quando il turno di servizio di Margutti mette in crisi la ricezione ospite e i marchigiani si portano sul 12-8. Torino prova a riavvicinarsi ancora (13-11) ma poi Snippe fa cambiopalla e Cordano, appena entrato, trova l’ace decisivo per il 15-11 che chiude i conti.

“E’ un peccato questa sconfitta – dice coach Lorenzo Simeon – perchè finalmente ho rivisto una squadra che ha messo il cuore in campo. Abbiamo giocato alla pari contro una formazione forte che oggi ci ha messo in difficoltà. Hanno ricevuto benissimo tutta la partita e abbiamo fatto fatica a fermare i loro schiacciatori di posto 4, però ho rivisto l’atteggiamento giusto. i ragazzi oggi han dato tutto e recuperare il quarto set non era facile: eravamo un po’ in difficoltà, lor stavano ricevendo all’80%, siamo sempre stati ad inseguire però ci abbiamo creduto e alla fine con pazienza siamo riusciti a fare le nostre cose e ci è anche girata bene. Bisogna ripartire da qua e non guardare sempre indietro”.

 

MED STORE MACERATA-VIVIBANCA TORINO 3-2 (25-20, 22-25, 25-14, 23-25, 15-11)
MED STORE MACERATA: Monopoli 1, Ferri 12, Snippe 26, Margutti 15, Calonico 10, Pasquali 8, Gabbanelli (L), Cordano 1, Pahor, Princi, Valenti (L). N.e: Risina. All.: Adriano Di Pinto.
VIVIBANCA TORINO: Filippi 2, Gerbino 12, Gasparini 23, Richeri 26, Piasso 4, Maletto 6, Valente (L), Genovesio, Oberto, Matta, Romagnano. N.e: Cian, Martina (L). All.: Lorenzo Simeon.
Note: Ace 5-2, Battute sbagliate 12-18, Ricezione 56% (21%)-54% (16%), Attacco 48%-48%, Muri 7-11, Errori 22-373